OPERA OF THE PEAKS – BELOGRADCHIK Summer Festival ROCKS 2017

Per il secondo anno consecutivo si terrà il Summer Festival dell’Opera e del Balletto “OPERA OF THE PEAKS – BELOGRADCHIK ” che accoglie meravigliosi capolavori della musica classica del mondo.

Il teatro nazionale dell’opera e del balletto è promotore  di questa iniziativa, “BELOGRADCHIK Summer Festival ROCKS 2017” che si terrà dal 21 luglio al 5 agosto 2017 in uno dei posti più emblematici e spettacolari della Bulgaria, nelle rocce e fortezza di Belogradchik.  Durante queste tre settimane, la fortezza di Kaleto e la grotta di Magura accoglieranno il festival con un’atmosfera totalmente naturale ed affascinante.

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, partner di questo interessante ed entusiasmante evento, mette a disposizione di tutti gli associati interessati posti riservati a tariffe scontate per assistere alle performance dedicate alle opere liriche italiane:  a partire da stasera alle ore 20 con l’opera di Giuseppe Verdi, “Nabucco”, per arrivare ad altri autori famosi come Gioacchino Rossini, creatore di “Cenerentola” e tanti altri.

Per informazioni, contattare la Direzione della CCIB, segretariogenerale@camcomit.bg, tel. +359 2 846 32 80.

ANNUAL BUSINESS FORUM: INDUSTRIA 4.0 “How to accelerate in the fast lane of the next industrial evolution

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria è lieta di informare che il prossimo 28 e 29 settembre a Plovdiv si svolgerà l’appuntamento annuale dedicato al business e promosso da Kapital, dal Comune di Plovdiv e dal Trakia Tech incentrato quest’anno su “lndustria 4.0: how accelerate in the fast lane of the next industrial revolution” .

Con l’obiettivo di combinare il carattere tecnico dell’evento convegnistico di lunga data con le tematiche del mondo odierno ed il futuro dell’industria, il Forum è il risultato della collaborazione tra una delle location di business più sviluppate nel Sud Est Europa, il Trakia Tech, il Comune di Plovdiv e il principale organizzatore di eventi e media influencer nel mondo le business, Capital. La tecnologia sta sfumando i contorni del mondo digitale e reale: l’intelligenza ed i sistemi interconnessi stanno sostenendo le attività di tutta la catena di valore con lo scopo di ridurre i costi ed efficientarne i processi.

In tale contesto, il forum si propone di analizzare lo stato dell’arte del processo di cambiamento in Bulgaria, le modalità con cui aziende ed industria a livello locale fanno fronte a quest’ondata di cambiamento, le conseguenze che tale cambiamento ha sulla manodopera, la crescita e lo sviluppo della Regione. Nel corso della due giorni, innovatori e leader industriali sono chiamati a presentare le dinamiche che stanno modellando il futuro. 

Alla tematica “Smart Manufacturing e Industry Trends” trattata nel corso della prima giornata, seguiranno “Le strategie di outsourcing per le industrie digitalizzatenella giornata del 29 settembre. Per maggiori informazioni, visitare www.capital.bg/industry.

In qualità di partner dell’evento, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria offre a tutti gli associati tariffe preferenziali di partecipazione. Per conoscerne le modalità, segretariogenerale@camcomit.bg, tel. +359 2 846 32 80.

Interessanti spunti di riflessione per sostenere le imprese ed i progetti infrastrutturali attraverso partenariati pubblico-privati sono emersi in occasione del Forum Internazionale su Economia ed Ecologia “Unione Europea: opportunità e priorità” di Dryanovo nell’ambito della settimana “Milan Junior Camp Dryanovo” 

HM1A9906Il Forum Internazionale su Economia ed Ecologia “Unione Europea: opportunità e priorità” tenutosi ieri 6 luglio nel Palazzo del Comune di Dryanovo ha suscitato un ampio interesse tra i partecipanti, rappresentanti del mondo imprenditoriale italiano, bulgaro ed internazionale, e i relatori stessi che hanno preso parte al dibattito interattivo, con l’obiettivo di creare un momento di incontro del business e di confronto attorno alle tematiche legate alla prossima Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea della Bulgaria, nonchè alle opportunità di sviluppo a livello regionale.

HM1A9938Alla presenza del Sindaco della città ospitante, Ing. Miroslav Semov e del Presidente del network CREAM PPP Alliance Bulgaria, Valeri Dimitrov e moderatori del convegno tecnico, sono intervenuti esperti e rappresentanti del mondo politico-istituzionale nonchè del mondo imprenditoriale: dal Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi al responsabile dell’Associazione Sardica associata della CCIB, Alessandro Calia, dal Presidente di CREAM PPP Alliance Europe, Zoran Jelic all’esperto e rappresentante di Masterliz, Franz Huber, dal dott. Ivaylo Kalfin, Special Advisor alla Commissione Bilancio e Risorse Umane presso la UE ed già Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali al dott. Deyan Pavleski, Vice Ministro delle Infrastrutture di Macedonia.

HM1A9919Il dibattito si è incentrato essenzialmente intorno alla discussione di crescita dei partenariati pubblico-privati a supporto di iniziative imprenditoriali nell’ambito delle infrastrutture, del turismo, dell’ecologia e della formazione, delle opportunità e degli strumenti esistenti, del trasferimento di esperienze realizzate nei Paesi limitrofi e dell’importanza della formazione professionale e dell’istruzione quale veicolo di crescita economica e sociale della Bulgaria.

Al momento di incontro e confronto tra  partecipanti ed i relatori è seguita una giornata di conoscenza della città di Dryanovo e delle sue bellezze naturali, culturali ed archeologiche culminate nella visita del Milan Junior Camp Dryanovo e nell’incontro oltre che con più di 200 bambini, con gli allenatori del Milan impegnati in percorsi formativi adottati dal Club più blasonato al mondo.

Annunciata in occasione della conferenza stampa del 15 marzo scorso, l’iniziativa convegnistica si inserisce nell’ambito del programma  Milan Junior Camp Dryanovo, che si svolge dal 3 all’8 luglio nella omonima città, ed è stata organizzata da C.R.E.A.M. Europe – PPP Alliance, un network di organizzazioni no profit presenti in Europa operanti a supporto dello sviluppo economico-sociale regionale e locale attraverso l’implementazione di partenariati pubblico-privati, dalla sua rappresentanza in Bulgaria, dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e dal Comune di Dyanovo

Una galleria fotografica della giornata dei lavori è disponibile sui social della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, facebook e twitter.

XVIII Meeting dei Segretari Generali di Roma. Crescita del sistema imprenditoriale italiano all’estero, nuove frontiere dell’export, sviluppo dei servizi e dell’innovazione per l’internazionalizzazione, valorizzazione e promozione del prodotto agroalimentare italiano autentico in Europa e nel mondo, Chamber Mentoring for International Growth: questi alcuni dei tanti temi trattati nel corso della tre giorni dell’appuntamento annuale delle Camere di Commercio Italiane all’Estero

19732133_1379862225434200_4941767481233434775_nSi è concluso il 5 luglio il più rilevante incontro operativo annuale di network delle Camere di Commercio Italiane all’Estero che, inaugurato a Roma lunedì 3 luglio, ha visto la partecipazione attiva di oltre 80 delegati della rete delle CCIE provenienti da tutto il mondo – Segretari Generali, Vice Segretari Generali, Consiglieri Presidenti CCIE e Rappresentanti di Area, di rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, della Regione Lombardia, di Lazio Innova, di Unioncamere e diverse Camere di Commercio d’talia nonchè si soggetti imprenditoriali italiani. 

20170705_105022Nel corso della tre giorni del Meeting i partecipanti – presenti all’appuntamento annuale il Segretario Generale ed il Vice Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria – in sessioni plenarie interne, gruppi di lavoro, convegni ed incontri one to one, hanno dibattuto attorno a numerose tematiche: dal miglioramento dello scoring e delle performances camerali all’analisi dei servizi innovativi per l’internazionalizzazione e scambio di buone pratiche sui nuovi strumenti di comunicazione utilizzati dalle CCIE – social media, webseries, dirette streaming; dalle opportunità di internazionalizzazione attraverso i bandi regionali all’implementazione di servizi mediante la progettazione europea che vede le CCIE sempre più coinvolte nei partenariati (www.myeuronet.eu),  dalla valorizzazione e promozione del prodotto agroalimentare italiano autentico in Europa, Canada, Stati Uniti e Messico alle opportunità di collaborazione della rete CCIE con Euler Hermes; dal supporto delle CCIE all’attività di promozione della Seconda Settimana della Cucina Italiana nel mondo – alta cucina/vino di qualità – del MAECI allo sviluppo dell’impresa italiana in una dimensione internazionale attraverso le azioni del Sistema camerale italiano e italiano all’estero ed infine il supporto delle CCIE nella creazione di una rete di italici a disposizione delle PMI mediante il progetto “Chamber Mentoring for International Growth”.

20170705_104307Il 18° Meeting dei Segretari Generali delle CCIE è stato infatti il contesto di riferimento e di presentazione del progetto istituzionale “Chamber Mentoring for International Growth”, promosso e cofinanziato da Unioncamere nell’ambito del Fondo Intercamerale d’Intervento, un’iniziativa, realizzata grazie alla sinergia tra 24 Camere di Commercio Italiane all’Estero e il sistema camerale italiano, che mira ad offrire un percorso gratuito di mentoring all’internazionalizzazione ad un gruppo selezionato di imprenditori e manager di imprese italiane interessati ad aprirsi o consolidarsi sui mercati esteri. 

Nel progetto “Chamber Mentoring for International Growth”, l’attività di guida e assistenza nel percorso di apertura ai mercati esteri verrà svolta da oltre 110 Mentor, qualificati manager o imprenditori di successo di origini italiane, che vivono e lavorano all’estero e che vantano un’esperienza professionale pluriennale nei settori della meccanica, automotive, agroalimentare, assicurativo e finanziario, energia, ICT e servizi alle imprese e che metteranno la propria esperienza al servizio dei Mentee, ovvero imprenditori o manager di imprese italiane desiderosi di condividere con i Mentor le sfide aziendali di internazionalizzazione, mercato, sviluppo e innovazione e di rafforzare la propria capacità imprenditoriale e decisionale sui mercati esteri. Attualmente sono 24 le Camere di Commercio Italiane all’Estero, in 19 Paesi del mondo, e 51 le strutture camerali italiane coinvolte nell’iniziativa per un totale di 112 partnership.

19732251_1378513792235710_1275383220176257822_nIl Presidente di Assocamerestero, Gian Domenico Auricchio ha commentato: “L’internazionalizzazione rappresenta nel contesto congiunturale attuale, un’esigenza sempre più sentita dalle pmi italiane. L’appuntamento annuale che vede riuniti i principali rappresentanti della rete delle Camere di Commercio Italiane all’estero costituisce in questo senso un momento di confronto importante sul contributo che può essere offerto nello scouting delle opportunità di affari e nel favorire la crescita e lo sviluppo sui mercati esteri.

In questa cornice si inserisce il nuovo progetto di mentoring che si propone di rafforzare l’imprenditorialità e la capacità manageriale dei piccoli e medi imprenditori italiani confrontandoli con l’expertise di altrettanti manager e imprenditori di imprese italiane all’estero, che fanno parte di quella business community che le Camere di Commercio italiane all’estero aggregano. Ciò costituisce certamente un valore aggiunto in termini di disponibilità e condivisione dell’obiettivo che il progetto si propone”.

Uno storytelling dell’appuntamento annuale della rete delle CCIE è disponibile sui social media della CCIB, facebook, twitter e instagram.

 “Lucia Giovannini – Practical Workshop with self-awareness techniques – A whole New Life 

Lucia_Giovannini_940x350

Per la prima volta in Bulgaria l’Hotel Marinela di Sofia ha ospitato il 27 giugno scorso il workshop “Lucia Giovannini – Practical Workshop with self-awareness techniques – A whole New Lifeincentrato sulla combinazione unica e potente di 3 strumenti integrati, la Ruota della Vita, l’Asse della Visione e la Freccia che interrompe il Rituale, che prende le mosse dal famoso best seller sull’autostima e autorealizzazione “Tutta un’altra vita” di Lucia Giovannini, una guida incoraggiante per vivere la vita in modo migliore, tradotto in più di 8 Paesi, ivi compresa in Bulgaria.

19424181_1528633567158147_6629381546853433211_nPromosso e organizzato da Ellinor’s House, Colibrì, Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e SBB Media, il workshop ha visto la partecipazione di circa 150 rappresentanti della società locale cimentarsi in un percorso esperienziale caratterizzato da una particolare sinergia tra tecniche di psicologia, pratiche motivazionali e antichi rituali, condotto da Lucia Giovannini, esperta di fama mondiale in psicologia consultiva, in psico-antropologia, programmazione neurolinguistica e neuro-semantica, una delle 14 formatrici ufficiali di Louise Hay-Heal Your Life® nel mondo, autrice di libri best seller di crescita personale tra cui “Mi merito il meglio”, “Frullato e Mangiato”, “Il Crudo è servito” nonché trainer leader da oltre vent’anni in Italia ed all’estero e fondatrice del Metodo Tutta un’altra vita®.

La galleria fotografica completa è disponibile sui social media, Facebooktwitter e instagram.

La Regione Puglia onora con le sue eccellenze cinematografiche, turistiche, culturali ed enogastronomiche il 2° Festival del Cinema Italiano in Bulgaria. Michele Placido saluta il pubblico bulgaro con un video messaggio e l’Assessore della Regione Loredana Capone si congratula con il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e con i co-organizzatori per quest’importante iniziativa di valorizzazione del territorio pugliese.

2017_0619_0024Si è tenuta lunedì 19 giugno alle ore 11.00 presso il Sofia Balkan Hotel la conferenza stampa ufficiale inaugurale del 2° Festival del Cinema Italiano in Bulgaria Un viaggio tra cinema, turismo e enogastronomia: proiezioni, incontri, workshop ed eventi di promozione per una Festa dedicata all’eccellenza della Regione Puglia”.

Promossa e organizzata dalla CCIB, con il patrocinio dell’Assessore all’Industria Turistica e Culturale – Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali, Avv. Loredana Capone, del Ministero della Repubblica di Bulgaria, dell’Ambasciata d’Italia a Sofia e del Comune di Sofia, l’iniziativa promozionale si avvale della collaborazione di Apulia Film Commission, la più attiva Film Commission a livello nazionale, di Puglia Promozione, l’Agenzia Regionale del Turismo, della Bulgarian National Film Center  di Sofia, del National Palace of Culture di Sofia e della Nu Boyana Film Studios, i set cinematografici più importanti dell’area balcanica. Il 2° Festival del Cinema Italiano in Bulgaria si inserisce nel quadro più ampio del XIV Festival Italiano, la tradizionale rassegna di eventi, promossa dall’Agenzia ICE di Sofia, dedicati all’Italia ed alla sua straordinaria offerta culturale ed imprenditoriale che ogni anno si svolge nei mesi di maggio e giugno a Sofia ed in altre città del Paese.

20170620_135308Il “2° Festival del Cinema Italiano in Bulgaria” ha lo scopo di promuovere il talento e l’eccellenza del cinema italiano, con un focus particolare sulla Puglia, protagonista della rassegna sia sotto il profilo delle ambientazioni sia sul piano delle produzioni e dell’industria cinematografica. Altro importante obiettivo dell’evento è il sostegno all’internazionalizzazione delle imprese culturali e creative, nonché la promozione del turismo e dell’enogastronomia italiana. Si tratta perciò di un’iniziativa che coniuga alla perfezione il messaggio del “Vivere all’Italiana” alla base del nostro impegno per la promozione del Made in Italy in Bulgaria, come ha dichiarato l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Stefano Baldi nella prefazione al catalogo del Festival.

All’evento mediatico hanno preso parte il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, il Vice Ministro della Cultura della Repubblica di Bulgaria, Rumen Dimitrov, il Vice Capo Missione dell’Ambasciata d’Italia a Sofia, Cons. Emanuele Pollio, il membro del Consiglio di Amministrazione di Apulia Film Commission, Arch. Simonetta dellomonaco, la Responsabile del Bulgarian National Film Center, Irina Kanousheva e successivamente si sono uniti ai relatori il regista de “Il Pasticciere”, Luigi Sardiello e l’attore del film documentario e biografico “Focaccia Blues”, Luca Cirasola.

2017_0619_0016Accanto al video trailer promozionale del “2° Festival del Cinema Italiano in Bulgaria”, l’Assessore della Regione Puglia Loredana Capone saluta, in un video messaggio, il pubblico e ringrazia il Presidente della CCIB, gli ospiti e gli organizzatori di questo importante festival. “Noi crediamo moltissimo nel cinema e crediamo che il cinema sia un vero veicolo non soltanto di cultura ma anche di promozione del territorio, di turismo…Con Apulia Film Commission e con Puglia Promozione abbiamo stabilito una modalità eccellente di promozione della Puglia…il cinema suscita emozioni, fa vedere una realtà ed un sogno insieme, un territorio sotto diverse sfaccettature e stimola la curiosità di andarlo a visitare…collega quel territorio alle persone, ad una comunità e identità, che sono fondamentali per generare un appeal che la Regione Puglia merita” dichiara l’Avv. Capone. “E’ importante, quindi, questo momento con la Bulgaria per entrambi i Paesi e stabilire questo contatto e generare nuove opportunità. Noi ci crediamo così come crediamo che il cinema possa aiutarci moltissimo.

2017_0619_0029Michele Placido, invece, testimonial del “2° Festival del Cinema Italiano in Bulgaria, non ha potuto presenziare l’inaugurazione, per impegni presi di lunga data, e in un video messaggio evidenzia il suo dispiacere per l’impossibilità di partecipazione e saluta il pubblico bulgaro “sempre caloroso nei miei confronti negli anni…ogni volta che sono venuto in Bulgaria mi hanno fatto delle feste straordinarie. Grazie”. “Mi dispiace, inoltre, non esserci questa sera in sala per la proiezione del mio film “Il grande Sogno”, un po’ autobiografico in quanto racconta la mia storia”.

Il Vice Ministro della Cultura della Repubblica di Bulgaria, Rumen Dimitrov, si congratula con il Presidente della CCIB, evidenzia come siano alti i livelli di cooperazione culturale tra l’Italia e la Bulgaria e come il 2° Festival del Cinema Italiano in Bulgaria rappresenti un’iniziativa di grande rilievo in quanto permette ai produttori, operatori bulgari di confrontarsi con l’eccellenza dell’arte cinematografica di qualità italiana e soprattutto conoscere il talento e la ricchezza culturale e turistica del territorio pugliese.

2017_0619_0175Alla conferenza stampa di lancio del progetto di promozione della Regione Puglia sono seguite partecipazioni televisive, la visita agli Nu Boyana Film Studios per culminare alle ore 18.00 nell’apertura della Serata di Gala Networking sulla terrazza del Palazzo Nazionale della Cultura di Sofia, che ha accolto, sfilando sul red carpet dell’evento, più di 300 invitati tra Istituzioni, rappresentanti del mondo imprenditoriale operanti nei settori turistico, cinematografico e agroalimentare, associati camerali, partner e sponsor del progetto, deliziati dalle eccellenze alimentari ed enogastronomiche pugliesi.

Tutti gli ospiti, accompagnati in un percorso predefinito e brandizzato #weraeinPuglia, hanno raggiunto la sala cinematografica Lumiere per la cerimonia di premiazione e consegna delle targhe “2° Festival del Cinema Italiano in Bulgaria” a partner e sponsor e per la proiezione del film “Il Grande Sogno” di Michele Placido.

20170620_102053Martedì 20 giugno si è svolto, invece, sempre nell’ambito del “2° Festival del Cinema Italiano in Bulgaria” il Convegno sugli impatti e strumenti finanziari a supporto delle produzioni cinematografiche e sulle opportunità di collaborazione tra Italia e Bulgaria in ambito cinematografico seguito da incontri professionali tra operatori del settore.

Organizzato dalla CCIB in collaborazione con Apulia Film Commission e la National Bulgarian Film Center, l’evento convegnistico ha visto un interessante e costruttivo dialogo tra le Istituzioni deputate al supporto delle produzioni cinematografiche bulgara e pugliese in presenza del direttore, Kamen Balkanski e dell’Arch. Simonetta Dellomonaco di AFC. “Ricordando come la Festa del Cinema bulgaro a Roma festeggia quest’anno la sua decima edizione con otto film in programma e come invece il Festival del Cinema Italiano in Bulgaria sia alla sua seconda edizione con altrettanto otto pellicole d’eccellenza”, il dott. Balkanski evidenzia come tali manifestazioni promozionali permettano agli spettatori di conoscere i territori dei nostri Paesi.

IMG-20170623-WA0131Sono venuta qui in Bulgaria con una grande apertura auspicata, ancor prima di me, dalla Regione Puglia, in particolare dall’Assessorato. Ci sono strumenti governativi che vanno messi a punto per l’audiovisivo nella cooperazione bilaterale e nel frattempo possono esser implementati diversi percorsi di collaborazione. Come AFC facciamo un grande lavoro di costruzione delle reti internazionali attraverso accordi di intenti e progetti europei su programmi di cooperazione. Dopo aver visitato i Nu Boyana Film Studios, credo che, a partire dalle vostre competenze e nostre esperienze, si possano prendere in considerazione percorsi di scambio di buone pratiche” dichiara l’Arch. Dellomonaco nel corso del Convegno.

Con grande entusiasmo e determinazione, le due Agenzie, Apulia Film Commission e National Bulgarian Film Center hanno condiviso l’idea di siglare un Protocollo di intesa coordinato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria con lo scopo di attivarsi congiuntamente a supporto delle coproduzioni cinematografiche e scambio di esperienze anche attraverso gemellaggi di festival per permettere al pubblico bulgaro e pugliese di vivere i due Paesi e scoprirne i territori di provenienze delle loro eccellenze. 

Dal 19 e fino al 23 giugno la città di Sofia, città creativa per il cinema dell’UNESCO, è la prima piazza in Europa dove il cinema, i prodotti e servizi offerti dal territorio pugliese, gli itinerari di rilievo naturalistico-internazionale, le riserve marine, le aree protette regionali, le riserve naturali e le attività a esse connesse (cycling, trekking, birdwatching, diving) e le eccellenze enogastronomiche ed agroalimentari regionali, e quindi il modello “Talento, qualità e tradizione” della Regione Puglia, regalano a tutti gli ospiti ed appassionati dell’Italia un « biglietto » verso un viaggio esperienziale di qualità.

19225565_10154821565578865_1288332383297506651_nSono otto i lungometraggi girati in Puglia che hanno raccontato le bellezze della Regione, a Sofia, attraverso le quali vivere la Puglia ed esplorarne i paesaggi, le bellezze naturali, l’arte e gustarne i sapori, perché “un film è sempre l’inizio di un viaggio”, il fenomeno del cineturismo porta per mano a scoprire le location dei film e le emozioni che si celano dietro la più grande macchina dei sogni: il CINEMA. #WeareinPuglia!

Dal genere drammatico e storico di apertura “Il Grande Sogno” di Michele Placido al noir, drammatico e commedia “Il Pasticciere”, dal genere documentario e biografico “Focaccia Blues” ai film commedia “Pane e Burlesque” e “Mine Vaganti”, dalla commedia “Una Donna per Amica” di Veronesi al film sentimentale “Io che amo solo te” e per concludere venerdì 23 giugno con “Ci vediamo domani” di Andrea Zaccariello.

Clicca qui per visualizzare il video promozionale del “2° Festival del Cinema Italiano in Bulgaria” 

VISUALIZZA I FILE IN ALLEGATO

Press_Clipping_2°Festival_del_Cinema_Italiano_in_Bulgaria

Catalogo_2°Festival_del_Cinema_Italiano_in_Bulgaria

Programma_Generale_Proiezioni_2°Festival_del_Cinema_Italiano_in_Bulgaria

Poster_2°Festival_del_Cinema_Italiano_in_Bulgaria

Comunicato_Stampa_2°Festival_del_Cinema_Italiano_in_Bulgaria

Famewall_2°Festival_del_Cinema_Italiano_in_Bulgaria

Invito_Serata_Gala_2°Festival_del_Cinema_Italiano_in_Bulgaria

Buste_brandizzate_2°Festival_del_Cinema_Italiano_in_Bulgaria

Roll_up_Programma_2°Festival_del_Cinema_Italiano_in_Bulgaria

Alcuni scatti fotografici dei momenti salienti dell’evento di promozione della Regione Puglia #weareinPuglia.

Album fotografici per ciascun evento di promozione sono disponibili sui social media, Facebook, twitter e instagram.

2017_0619_0006

2017_0619_0031

 

 

 

 

 

 

2017_0619_0128

2017_0619_0072

 

 

 

 

 

 

2017_0619_0034

2017_0619_0172

 

 

 

 

 

 

2017_0619_0180

2017_0619_0183

 

 

 

 

 

 

2017_0619_0185

2017_0619_0190

 

 

 

 

 

 

2017_0619_0192

2017_0619_0171

 

 

 

 

 

 

IMG-20170623-WA0059

IMG-20170620-WA0055

 

 

 

 

 

 

Catalogo_2°FestivalCinemaItalianoinBulgaria-44

MIRABILIA – European Network of Unesco Sites – Le sfide e gli obiettivi per il triennio 2017/2019 – Camera di commercio di Matera – 12 giugno 2017

19030248_1511280275560143_8435775415826473719_nSi è riunito nella giornata del 12 giugno presso la sede della Camera di commercio di Matera alla presenza del Presidente Nazionale Unioncamere Ivan Lo Bello, un tavolo di lavoro costituito da 13 Presidenti di Camere di commercio italiane (Bari, Caserta, Genova, Matera, Messina, Molise, Pavia, Perugia, Potenza, Ragusa, Riviere di Liguria, Udine e Verona) con la partecipazione di Assocamerestero, TTG, FIPE, Federculture, imprenditori facenti parte della Rete di Imprese Mirabilia e una delegazione delle Camere di commercio di Francia costituenti la rete MIRABILIA d’oltralpe riunitosi per pianificare il prossimo triennio di attività di Mirabilia – European Network of Unesco Sites.

Presente anche la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria con il Presidente ed il Segretario Generale. Ai lavori ha partecipato collegato in video conferenza l’ICE.

Si tratta di una rete che solo per il territorio italiano è costituita da beni riconosciuti Patrimonio dell’Umanità come i Sassi di Matera, Trulli di Alberobello, La Reggia di Caserta, le Strade Nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli,  Isole Eolie: Lipari, Vulcano, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea, la Via e Civiltà della transumanza del Molise, il Centro Storico di Pavia e Certosa, il Pollino Geopark, la Città di Ragusa, il Parco Naturale Regionale di Portovenere, la Basilica di S. Francesco e altri siti francescani, l’area archeologica di Aquileia e la Basilica Patriarcale, la Città di Verona.

Il progetto nel corso degli anni ha implementato un sistema efficace ed innovativo di progettualità complementari il cui comune obiettivo è la valorizzazione del patrimonio storico culturale ed enogastronomico dei territori aderenti.

19105680_1511280678893436_4353633519806989282_nAlla luce di quelli che sono gli obiettivi e le modalità operative indicate dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo nel «PIANO STRATEGICO DI SVILUPPO DEL TURISMO 2017/2022», l’iniziativa avviata dal Sistema camerale con la Camera di commercio di Matera capofila, rappresenta un modello consolidato di interventi sui territori perfettamente compatibili con le strategie delineate.

Nella riunione, tra i vari temi affrontati, sono state definite le sedi di svolgimento della Borsa Internazionale del Turismo Culturale dei Siti Unesco, tra gli eventi di punta di MIRABILIA divenuto un vero e proprio evento di riferimento per gli addetti ai lavori e che registra numeri importanti.

Circa 140 buyers provenienti da tutto il mondo che incontrano circa 400 sellers provenienti da tutta Italia e Francia. Nel 2017 la Borsa di terrà a Verona e successivamente, nel 2018, a Pavia. Il 2019, anno in cui si svolgeranno le iniziative che vedranno Matera Capitale della Cultura Europea, MIRABILIA sarà a Matera e ospiterà la “Settimana del Turismo culturale ed enogastronomico”.

Ritenuta molto importante e strategica dal tavolo di lavoro la connessione tra Dieta Mediterranea Patrimonio intangibile dell’Umanità riconosciuto dall’Unesco e il Patrimonio dell’Umanità materiale costituito dai Siti Unesco che fanno parte del Network. A rafforzare tale convinzione l’organizzazione in collaborazione con l’ICE  nel 2017 a Verona della seconda edizione del MIRABILIA FOOD& DRINK.

Esce dal tavolo di lavoro sempre più forte la convinzione che MIRABILIA  è rilevante perché porta valore aggiunto a siti e territori, utilizzando appieno le potenzialità e operatività del sistema camerale. Un lavoro di rete che oggi vede la partecipazione del privato attraverso la costituita Rete di Imprese MIRABILIA operando in sintonia e all’unisono su un territorio nazionale esteso e che va oltre i confini nazionali.

Infatti, la partecipazione al tavolo di lavoro della delegazione francese in rappresentanza delle sei Camere di commercio di Francia che hanno adottato il modello progettuale e avviato MIRABILIA nel paese d’oltralpe, è particolarmente indicativa dell’interesse che il progetto ha suscitato. Per il secondo anno consecutivo aziende francesi, giornalisti, buyers saranno presenti in modo significativo alla Borsa Internazionale del Turismo Culturale di Verona.

La Francia è solo un primo tassello per la costruzione di un network a respiro europeo. L’interesse per MIRABILIA è riscontrato anche in Paesi come Germania, Spagna, Croazia, Bulgaria, Tunisia con i quali sono già in corso, anche attraverso il sistema delle Camere di commercio all’Estero, relazioni finalizzate alla costituzione del Network. A tal riguardo, alla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria  è stato rivolto l’invito di supportare la creazione, dopo quello già costituito francese, del network bulgaro di MIRABILIA – European Network of Unesco Sites assumendo il ruolo di capofila unico sul territorio della Bulgaria. 

IMG_s5bdrcSostenere la crescita del business delle PMI italiane e bulgare attraverso azioni congiunte tra la CCIAA Matera, Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e la Camera di Commercio e Industria di Plovdiv: proposte concrete sui temi del turismo culturale ed enogastronomico, valorizzazione del patrimonio naturale ed artistico attraverso progetti d’eccellenza italiana 

Si è tenuto venerdì 9 giugno presso gli uffici della Camera di Commercio e Industria di Plovdiv un incontro operativo tra la Camera di Commercio di Matera rappresentata dal Presidente Angelo Tortorelli, nonchè Presidente del Consiglio Comunale di Matera e Vice Presidente della Fondazione Matera Capitale Europea della Cultura 2019, e dal Segretario Generale, Luigi Boldrin e la stessa struttura camerale con sede nella città nominata Capitale della Cultura 2019 Plovdiv, in presenza della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, rappresentata dal Presidente, Marco Montecchi, dal Segretario Generale, Rosa Cusmano e dal Vice Segretario Generale,Tanya Trayanova.

Diversi i temi discussi e condivisi tra le strutture camerali presenti finalizzati ad individuare, in stretta sinergia, le migliori formule per far crescere le opportunità di business per le PMI, italiane e bulgare, attraverso progetti nei campi della cultura, alla luce delle due nomine di Matera e Plovdiv, del turismo culturale ed enogastronomico, dell’economia e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale che entrambi i territori posseggono.

IMG_-32s6toE’ stata questa l’occasione per lanciare un invito di partecipazione al progetto “Mirabilia – European Network of UNESCO sites” un network dedicato alla promozione dei territori e dei percorsi nei siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO che coinvolge 12 CCIAA e che rappresenta l’eccellenza italiana, un valore conferito all’iniziativa che, ad oggi, ha assunto una dimensione che va oltre i confini italiani, e che “auspico possa continuare a rientrare sempre più in un circuito internazionale anche in considerazione del fatto che Matera sarà capitale europea nel 2019“, dichiara il presidente della Camera di Commercio di Matera, Angelo Tortorelli.

Dal canto suo, la Presidente della Camera di Commercio di Plovdiv, Dorina Prodanova, nell’accogliere con entusiasmo le proposte del Presidente Tortorelli, ha sottolineato come, d’intesa con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ben radicata sul territorio bulgaro, saprà rispondere e coadiuvarsi con gli attori istituzionali della Regione di Plovdiv (Comune e Fondazione) per attendere gli obiettivi comuni in campo culturale abbinando azioni di business tra i due Paesi.

tennis 2 Grande successo per la 3ª edizione del “Torneo di Tennis italo-francese”

Si è tenuta il 28 Maggio 2017 presso il National Tennis Center di Sofia, all’interno del parco Borissova, la 3ª edizione dell’evento di social business networking sportivo “Torneo di Tennis italo-francese”, vinta per il secondo anno consecutivo da Zdravko Peshakov e Nevena Bechkova. Il secondo premio è stato invece consegnato a Ivan Lalov  e Teodora Yordanova.
A consegnare i premi ai primi classificati Hans Broucke, Country Manager della BNP Paribas Sofia e main sponsor dell’evento, accompagnati dai Presidenti delle due Camere di Commercio organizzatrici, Marco Montecchi e Stéphane Delahaye che, nel corso di un breve intervento alla cerimonia di chiusura, hanno sottolineato “l’impegno e la sinergia delle strutture camerali e dei rispettivi staff nell’organizzazione di eventi sportivi in grado di creare business e momenti piacevoli tra i loro associati nonché un’occasione in più per sostenere le attività della città di Sofia quale Capitale Europea dello Sport 2018”. Anche in questa edizione si sono viste delle ulteriori competizioni “amichevoli”, come il doppio tenutosi tra il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e Marco Vaccarella contro Giacomo Volpi e Cristiano Perin.

L’evento di social business networking, organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e dalla Camera di Commercio e Industria franco bulgara in collaborazione con il Comitato “Sofia Capitale Europea dello Sport 2018” e con la Bulgarian National Tennis Federation, ha riscosso un enorme successo: sono stati, infatti, circa 100 i partecipanti, tra rappresentanti istituzionali, rappresentanti del mondo economico e imprenditoriale italiano, bulgaro e francese accompagnati dalle loro famiglie ed amici, una cinquantina i giocatori che hanno preso parte al torneo, secondo lo schema dell’eliminazione diretta con ottavi, quarti, semifinale e finale in singoli. Parallelamente attività di animazione quali corsi per principianti di tennis sono stati riservati ai più piccoli ed a coloro che hanno voluto cogliere l’occasione per cimentarsi in lezioni collettive con un istruttore a loro disposizione.

tennis 4Un ringraziamento speciale a tutti gli sponsor che hanno reso possibile il successo di quest’iniziativa: BNP Paribas (Main sponsor), Penkov Markov & Partners (Gold sponsor), accanto ai Soci sostenitori Alias Group Bulgaria, Alpetrans, Consorzio 906, European Polytechnical University, McDonald’s e Timako Work Agency, che continuano a sostenere le attività della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria!
Un ulteriore ringraziamento va rivolto alla pasticceria Orsetti, per aver offerto una buonissima colazione, al ristorante “Da Massimo” per aver fatto gustare a tutti i presenti specialità tipiche del Centro Italia, confermando la Qualità italiana, ad In-trade Balkani per la grande qualità di vini rossi di Montere/Valpolicella Ripasso Superiore – 2014, bianchi quali Chardonnay e Sauvignon di Casale di Giglio e spumanti bianchi e rosè gustati durante il corso dell’evento.

Auguri ai vincitori ed arrivederci alla prossima edizione 2018 con tante altre novità!

Musica, Gianna Nannini incanta Sofia con Hitstory European Tour

18057728_10211594540472982_2558647638575031164_nDopo il successo dei concerti italiani che hanno seguito l’uscita della raccolta “HitStory” e l’annuncio dell’“HitStory European Tour 2017”, il tour europeo trionfale partito da Losanna (Svizzera), sui social attraverso un video in lingua inglese che si conclude con questo messaggio: “My sound, your sound, European sound. See you soon” e i concerti a Berlino, Charleroi, Parigi, Bruxelles, Gianna Nannini ha fatto tappa a Sofia il 26 aprile 2017 per presentare a migliaia di suoi fan i maggiori successi dei 26 album  racchiusi nel nuovo album  HITSTORY Tour”. 

Tenutosi presso il Palazzo della Cultura di Sofia, il concerto della rock start toscana, nota sulla scena internazionale per aver duettato con Edoardo Bennato la canzone “Un’Estate Italiana” alla cerimonia di apertura del Campionato Mondiale di Calcio del 1990, si è rivelato un gran successo e soprattutto ha visto tutti gli appassionati della musica italiana, anche i non avvezzi al genere rock, accompagnare entusiasticamente le “poesie” intonate da Gianna Nannini. Allo spettacolo musicale hanno preso parte associati e delegati della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, partner dell’evento organizzato da Balkan Entertainment Group.

18157538_10211594541833016_1204669539781256260_nSul palco una Gianna Nannini travolgente e instancabile, accompagnata da un gruppo di musicisti d’eccezione: Davide Tagliapietra e Thomas Festa alle chitarre, Thomas Lang alla batteria, Alex Klier al basso, Will Medini alla tastiera e alle sequenze, con Isabella Casucci e Annastella Camporeale ai cori. Oltre due ore di musica, un trionfo sin dall’attacco del concerto quando il pubblico si è alzato in piedi per accompagnare tutte 25 canzoni in scaletta che hanno ripercorso l’intera carriera musicale di Gianna. Durante il live, la sua consueta carica ha lasciato spazio anche a momenti di commozione con classici come “Meravigliosa creatura” e “Sei nell’anima”.

Un vero e proprio show dove Gianna, ancora una volta, grazie al prestigioso sestetto d’archi Red Rock Strings, ha coniugato il rock con la musica classica creando un sound personalizzato, una sorta di rock mediterraneo che farà risaltare la sua voce.

Terza edizione del Premio “Company of the Year 2016” promossa dal club delle donne imprenditrici Business Lady Bulgaria 

DSC_9106Si è tenuta il 19 aprile alle ore 20.00 presso la Sala Mussala dell’Hilton di Sofia la terza edizione del Premio “Company of the year 2016” promossa ed organizzata dal club delle donne imprenditrici Business Lady Bulgaria e dalla rivista Business Lady ed al quale hanno preso parte rappresentanti governativi, il Vice Ministro dell’Economia, Lyubomir Gancev ed il Vice Ministro dell’agricoltura e dell’alimentazione, Svetla Ianceva ed rappresentanti delle Associazioni, Camere di Commercio e Fondazioni partner dell’iniziativa: la Camera di Commercio e Industria bulgara, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, rappresentata per l’occasione dal Segretario Generale, il Bulgarian Business Leaders Forum, il Consiglio bulgaro per lo sviluppo sostenibile, la Camera di Commercio bulgara per il Nord America, rappresentata dal Presidente, la Camera di Commercio bilaterale Bulgaria-Romania e la Bulgarian Association for People Management.

DSC_9105Premiate 18 tra aziende, Istituzioni e media per l’impegno profuso nel 2016 a favore dello sviluppo del capitale umano, della sostenibilità, innovazione nella gestione imprenditoriale, miglioramento continuo della qualità dei prodotti e servizi, competitività e innovazione, del modello di business di successo, la responsabilità sociale delle imprese, il buon posizionamento di mercato e altro ancora. Categorie selezionate quest’anno sono state: industria, istruzione, sanità, settore finanziario, edilizia e architettura, risorse umane, economia e gestione, media, business globale, settore ITC.

Nella categoria  “Istruzione” sono stati assegnati i premi a tre istituti di istruzione superiore: la Scuola di lingua privat(ESPA) per “l’innovazione ed efficienza nell’istruzione“, la Scuola di lingue ALLIANCE per “le tradizioni, qualità e professionalità nell’apprendimento delle lingue”, mentre la Scuola Superiore di assicurazione e finanza (VUZF)  ha ricevuto il premio “Sviluppo sostenibile, qualità e  innovazione nell’istruzione superiore”.

Maggiore enfasi quest’anno è stata data anche  alla categoria “Industria” con l’assegnazione dei premi a  3 aziende: “Prestige” per lo “Sviluppo sostenibile, la qualità e  l’innovazione”, all’azienda “BOR CHVOR” per “le tradizioni, e la qualità nel settore caseario”. Il terzo  premio è stato consegnato alla “REFAN BULGARIA”  per  ” lo sviluppo sostenibile, la qualità e  l’innovazione in campo cosmetico”. 

????????????????????????????????????

E ancora “Arteks Engineering” si è aggiudicato il premio “Responsabilità, efficacia e qualità” nella categoria “costruzione ed  architettura” mentre “ЕN АR CONSULT ha ricevuto il premio per ” il controllo di qualità e la direzione dei lavori di grandi opere infrastrutturali in Bulgaria“.

Nella categoria “Salute” la banca dei tessuti “Future Health” ha ricevuto il premio “la più grande banca dei tessuti in Bulgaria nel 2016” mentre l’Agenzia bulgara per la sicurezzaTELEPOL” è stata premiata nella categoria  Innovazioni” per “gli elevati standard nella progettazione di sistemi integrati innovativi per la sicurezza individuale, aziendale e industriale”.

????????????????????????????????????

Nella categoria “Media”, la  “Media Group” ha  ricevuto  il premio per  “Contenuti di qualità e  prodotto innovativo” mentre il canale economico “Investor Media Group si è aggiudicato il premio “Giornalismo Responsabile del  Mondo del Business, Economia e Finanza”. L’Agenzia di stampa e Radio “Focus per l’ ennesimo anno  ha ottenuto il premio “Sviluppo sostenibile e  Leader dei media elettronici”.

Nella categoria  “Economia e Management” il premo per  “Gestione di successo e contributo  allo sviluppo del  capitale  umano” è stato consegnato a all’azienda “Primeline Consultants International” mentre “CREDISSIMO” ha ricevuto il premio  per “Innovazioni nel prestito ed accessibilità ai servizi finanziari via web”.

La  “Queisser Pharma Bulgaria”  è stata premiata  per lo “Sviluppo sostenibile del prodotto farmaceutico di qualita’’ mentre nella categoria “Turismo” il premio è andato all’HotelМarinela di Sofia, per “la più rapida crescita e innovativa“. ????????????????????????????????????Lo scopo del premio “Company of the Year” è stato quello di dare voce alle buone pratiche commerciali, per promuovere l’industria di successo su scala globale e locale, di focalizzare l’attenzione del pubblico su modelli innovativi e attuali della gestione aziendale e la società incoraggiando l’imprenditorialità in Bulgaria.

La galleria fotografica completa dell’evento è disponibile sul sito del Club Business Lady Bulgaria, www.businesslady.eu.

Assemblea Generale Ordinaria della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

IMG-20170331-WA0032Si è tenuta il 30 marzo la riunione assembleare annuale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria presso il prestigioso Sofia Balkan Hotel nel corso del quale il Presidente Marco Montecchi, unitamente al Segretario Generale, Rosa Cusmano, affiancato da tutti i collaboratori della struttura camerale, ha illustrato ai Soci presenti i risultati raggiunti dall’Associazione nel 2016 e gli obiettivi che la struttura camerale si pone per l’anno in corso.

L’occasione ha visto la presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Stefano Baldi, che ha sottolineato l’importanza della struttura camerale e delle attività da essa svolte, per favorire e rafforzare la crescita dei rapporti bilaterali tra l’Italia e la Bulgaria.

IMG-20170331-WA0017[1]In fase di apertura, il Presidente, nel dare inizio ai lavori della riunione, ha rivolto un particolare ringraziamento a tutti i Membri del Consiglio Direttivo, allo staff della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, agli associati, in particolare Alpetrans Bulgaria, Alias Group Bulgaria, Penkov Markov & Partners e Sofia Balkan Hotel che si sono dimostrati attivi, propositivi e collaborativi per la realizzazione delle attività 2016, citando alcuni progetti di successo quali la “1 Festa del Cinema Italiano” il cui obiettivo è promuovere l’industria cinematografica italiana di qualità nel suo complesso in Bulgaria, celebrando il talento e l’eccellenza del cinema italiano, un patrimonio unico per l’industria culturale dell’Italia riconosciuto in tutto il mondo e nel sostegno all’internazionalizzazione del “Premio David di Donatello”, l’Oscar Italiano; le Conferenze tenutesi fra Maggio e Giugno, le fiere internazionali Interfood and Drink, Homi, gli eventi sportivi del golf e del tennis, ed in particolare l’evento “Masterpiece of World Opera” di Sofia e tanti altri che hanno mostrato la qualità e la quantità dei contatti d’affari tenutisi tra le diverse comunità d’affari presenti in loco.

Un ringraziamento anche ai nuovi soci sostenitori Alpetrans BulgariaConsorzio 906, EPU European Polytecnical University, Mc Donald’s, Penkov Markov & Partners, Timako Work Agency per essere al fianco della strutura camerale nella realizzazione delle attività e progetti 2017.

IMG-20170331-WA0019Attraverso il lancio di un video di presentazione delle attività e dei progetti realizzati lo scorso anno si è voluto riassumere in formula di una vera e propria storytelling fotografica la vita camerale del 2016 fatta di emozioni, concrete azioni, contatti d’affari e partecipazione di più di 400 operatori economici bulgari ed italiani a 50 eventi promozionali organizzati in Italia ed in Bulgaria a sostegno del Made in Italy.

Il Segretario Generale ha, inoltre, illustrato il bilancio preventivo e relativo al piano di attività per l’anno 2017 sottolineando l’importanza di continuità delle azioni promozionali attraverso l’organizzazione di fiere, missioni commerciali, country presentation, progetti speciali, progettazione europea ed eventi di networking di carattere commerciale e culturale.

L’unanimità dei presenti alle proposte decisionali denota una forte stabilità della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria confermata e costruita con impegno e dedizione, sin dalla sua nascita.

Infine il Presidente ha evidenziato come il Consiglio Direttivo, insieme al Segretario Generale, si impegnerà nell’implementazione dei differenti progetti e sarà pronto ad accogliere idee progettuali da promuovere insieme alla base associativa.

La galleria fotografica completa dell’evento è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Guarda il video delle attività e dei progetti 2016 realizzati dalla CCIB. 

 

Il ruolo delle 30 Camere di Commercio Italiane nei 23 Paesi europei e il recente incontro di Londra: questi i temi al centro dell’intervista del Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria su Bloomberg TV Bulgaria

17522808_1416123531742485_4294483093038760817_nVenerdì 24 marzo il Presidente della Camera di Commercio italiana in Bulgaria, Marco Montecchi è stato ospite della trasmissione “V razvitie” (In sviluppo) di Bloomberg Television Bulgaria, condotto da Veronica Denizova, a seguito della Riunione delle 30 Camere di Commercio Italiane dell’Area Europa, di cui è il Rappresentante e tenutasi a Londra per discutere della Brexit e dei rapporti che il Regno Unito avrà con tutti i Paesi europei. 

Lo scopo è stato quello di incontrarci perchè questo è inanzitutto un appuntamento periodico ed è stata scelta Londra proprio perchè il tema BREXIT interessava tutte le 30 Camere di Commercio Italiane dell’Area Europa. Abbiamo parlato di come si sviluppa il business italiano in Europa e cercato di capire quanto puà essere preoccupante la Brexit nei nostri Paesi. Per ora non sentiamo molta la pressione ma c’è molta disinformazione sul tema e stiamo affrontando il tutto con molta serenità. La Brexit è sicuramente frutto di una strategia dell’Unione Europea contrastata dai partiti populisti presenti in Europa.

FB_IMG_1490433330846Abbiamo organizzato due seminari, il primo all’Istituto Italiano di Cultura di Londra dal titolo “Addressing Brexit Challenge: international business communities view” ed il secondo presso la sede dell’Ambasciata d’Italia a Londra dal titolo “Addressing Brexit Challenge: foreign business view on the future of Britain as investment destination” alla presenza di esponenti autorevoli del mondo imprenditoriale italiano e straniero presente nel Regno Unito e di rappresentanti delle Camere di Commercio bilaterali che operano nel Paese, e grazie al nostro Presidente della Camera di Commercio Italiana per il Regno Unito, Leonardo Santi Simonelli, che ci informa continuamente del “sentiment” e dei continui sviluppi della Brexit” dichiara il Presidente Montecchi.

20170320_115839000_iOSQuanto al punto di vista dei Paesi europei rappresentati in questa sede dalle Camere di Commercio Italiane, “i Presidenti si sono confrontati sulle posizioni che ogni Paese ha preso rispetto alla Brexit ma è evidente, soprattutto nell’Est Europa, come da un lato la Brexit abbia impattato negativamente e scatenato un effetto “freezing” delle politiche europee in quei Paesi candidati ad entrare in Europa e come, dall’altra parte i risultati referendari della Brexit abbia favorito la crescita di fenomeni nazionalisti in alcuni Paesi, come la Bulgaria, Romania, Repubblica Ceca, Slovacchia.

Sicuramente è importante sottolineare come senza il Regno Unito, un Paese che ha contribuito all’allargamento europeo verso Est, si giunga ad una situazione critica soprattutto in questi Paesi e divenga sempre più difficile gestire il consolidamento della pace e della stabilità nell’Area dei Balcani. Auspico che il Regno Unito possa presto giungere alla conclusione di accordi commerciali con i Paesi dell’Area Europa in quanto è fondamentale continuare a lavorare insieme per la crescita economica e soprattutto delle PMI che operano in tutta Europa”  aggiunge il Presidente Montecchi.

La versione integrale dell’intervista è disponibile al seguente link http://www.bloombergtv.bg/v-razvitie/2017-03-24/vliyanieto-na-brexit-varhu-evropeyskiya-biznes.

20170320_121809000_iOS20170319_140045081_iOS

 

 

 

 

 

 

foto3

foto8

 

Riparte il programma Milan Junior Camp in Bulgaria, gli appuntamenti del 2017 e il prossimo Milan Camp Day con 8 dei più talentuosi bambini bulgari dell’edizione 2016: una conferenza stampa all’Hilton di Sofia 

17424798_1413349538686551_3476777851865648349_nSi è tenuta mercoledì 15 marzo alle ore 11.00 presso l’Hotel Hilton di Sofia la conferenza stampa di lancio delle attività 2017 del programma Milan Junior Camp in Bulgaria e di presentazione dei risultati dell’edizione precedente.

Promossa e organizzata dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e dall’associato Dominant Sport Group, rappresentante nel Paese del Club più blasonato del mondo, e dal C.R.E.A.M. Bulgaria – PPP Alliance, un network di organizzazioni no profit  presenti in Europa operanti a supporto dello sviluppo economico-sociale regionale e locale attraverso l’implementazione di partenariati pubblico-privati, l’evento ha visto la partecipazione del dott. Alessandro Gianni,  Milan Junior Camp – AC Milan, dell’Ambasciatore d’Italia a Sofia, S.E. Stefano Baldi, del Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, del Responsabile MJC in Bulgaria, Ivaylo Rachev, del Sindaco di Byala, Atanas Trendafilov, del Presidente del Consiglio Comunale di Dryanovo e Presidente Lokomotiv Dryanovo FC, Todor Georgiev, del Responsabile del Milan Junior Camp Byala e Associazione “Futuro dello Sport”, Georgi Angelov e del Rappresentante CREAM Bulgaria PPP Alliance, Valeri Dimitrov.

17309499_1413349442019894_2017746505243981730_nUn gruppo di otto ragazzi talentuosi che hanno partecipato al programma tenutosi a Dryanovo nel 2016 (al seguente link è possibile visualizzare il video trailer conclusivo https://www.youtube.com/watch?v=gIDkU-63Ois) hanno preso parte all’evento mediatico in occasione del quale è stata annunciata la loro partecipazione al Milan Camp Day tenutosi il 18 e 19 marzo in Casa Vismara.

Accanto all’intervento del Responsabile MJC in Bulgaria, Ivaylo Rachev, che ha ringraziato le Istituzioni Italiane e bulgare presenti ed illustrato l’importanza di questo progetto in Bulgaria, l’apertura dei lavori è stata affidata al dott. Alessandro Gianni, che, rivolgendo un ringraziamento a tutta la platea presente, ha voluto esprimere il suo ampio apprezzamento sottolineando la continuità del progetto essendo la quarta edizione per la quale anche la società AC Milan riserva una particolare attenzione.

17498779_904795039624077_8640608071170313152_nUn ringraziamento particolare a tutti quelli che hanno permesso oggi di essere qua e di poter organizzare quest’iniziativa, a Ivaylo Rachev della Dominant Sport Group ed ai rappresentanti bulgari dei Comuni di Byala e Dryanovo che ospiteranno i camp nei mesi di luglio e agosto, nonchè un ringraziamento all’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Stefano Baldi ed al Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi che sono qua presenti oggi a testimoniare l’importanza sportiva e sociale di questo progetto” dichiara Alessandro Gianni. 

E’ un piacere essere qui e soprattutto vedere questi 7 giovani talenti che faranno presto visita a Milano, selezionati per merito sportivo e comportamentale, per partecipare alle due giornate di torneo a Milano nel settore giovanile” continua il responsabile del MJC – AC Milan.

17426059_1413349828686522_3671342972377391870_nSiamo qui ad ufficializzare la collaborazione per quest’anno che vedrà i ragazzi bulgari vivere un’esperienza straordinaria nei mesi di luglio ed agosto, una vacanza che unisce la passione per il Milan al divertimento. Il tutto a contatto con la natura. Il Milan Junior Camp di Dryanovo, comune nel cuore della nazione, situato alle pendici delle montagne, per il secondo anno consecutivo potrà ospitare fino a 200 ragazzi durante la settimana dal 3 luglio all’8 luglio. Dall’1 agosto al 6 agosto, invece, 150 giovani calciatori potranno prendere parte al Milan Junior Camp di Byala, nella provincia di Varna, situato sul Mar Nero” conclude Alessandro Gianni.

Milan Junior Camp è un programma promosso dall’AC Milan Academy avente l’obiettivo di contribuire alla crescita di ogni bambino, far scoprire loro l’Italia e i colori rossoneri ed allenarsi con i metodi del Club più blasonato al mondo ed utilizzare lo sport come principale strumento di cambiamento sociale, con uno specifico sguardo alla valutazione effettiva di tale azione.

17309319_1413349918686513_1319266285610995186_nL’Ambasciatore d’Italia a Sofia, S.E. Stefano Baldi apre il suo intervento esprimendo il suo piacere nell’essere presente all’evento ed in particolare con i ragazzi, sottolineando come “voi otto ragazzi farete il mio stesso lavoro. Avrete questo difficile compito di essere ambasciatori dello sport, del calcio in Bulgaria. Sono sicuro che affronterete quest’esperienza con lo stesso spirito che il dott. Gianni ha poco fa descritto, toccando con mano alcuni dei valori legati allo sport e che contraddistinguono il calcio in particolare, un’esperienza che abitua voi ragazzi ad alcuni elementi come il merito, il talento e la lealtà che sono insiti nello sport. Vivrete una bellissima esperienza e ve lo siete meritati“.  “Mi piace condividere con voi una citazione di uno sportivo ed importante allenatore, per noi un punto di riferimento per le squadre della Nazionale, Arrigo Sacchi, secondo cui il calcio è la cosa più importante delle cose meno importanti per cui dovete affrontare quest’esperienza con serietà“.

La mia presenza qui oggi oltre ad essere stato invitato dal Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, è quella di testimoniare l’attenzione con cui l’Ambasciata e l’Italia che rappresento pone nello sport  e nel ruolo che lo sport può avere nei rapporti fra i nostri Paesi. L’iniziativa come queste del Milan Junior Camp sono dei piccoli mattoni ma molto importanti nel consolidare le relazioni fra Paesi e fra popoli; il fatto che siano coinvolti giovani bulgari prova la nostra e vostra volontà di investire nel futuro. Un plauso ai miei colleghi!” conclude l’Ambasciatore.

17425108_1413349835353188_4637255791976821981_nAll’intervento del Capo Missione, segue il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi che, accanto ai ringraziamenti ai partner e co-organizzatori,  rivolge un particolare ringraziamento all’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, per testimoniare la sua presenza “a tutte le innumerevoli iniziative culturali e sportive in Bulgaria. La presenza del dott. Gianni dà prova dell’importanza del Milan Junior Camp in Bulgaria ed un ringraziamento a Ivaylo Rachev che ha proposto il progetto ed al quale la Camera di Commercio ha aderito con entusiasmo e gioia nonchè ai Comuni di Byala e Dryanovo. E’ un’emozione essere qui oggi, chi è genitore lo può capire, vedere la maglia del Milan, il club più blasonato al mondo, essere indossata da questi ragazzi in sala è davvero un evento straordinario ed emozionante. Sarà un’esperienza indimenticabile per tutta la vita”, conclude Marco Montecchi.

Questa prima iniziativa si inserisce nell’ambito delle azioni contemplate in un Memorandum of Understanding siglato tra la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e la società rappresentante la più famosa squadra di calcio e va ad aggiungersi alle attività di business networking tradizionalmente ed annualmente promosse con l’obiettivo di aumentare le relazioni d’affari tra le due business communities.

Il successo della Conferenza stampa del Milan Junior Camp Bulgaria è racchiuso in questo straordinario video conclusivo. 

VISUALIZZA FILE IN ALLEGATO

Press Monitoring Evento

Alcuni scatti fotografici dei momenti salienti dell’evento! La galleria fotografica completa è disponibile sui social media della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, facebook, twitter e instagram @CCIE_Bulgaria.

17457422_1413349408686564_6455467468347878742_n 17498840_1413349985353173_814292471486050421_n

 

 

 

 

 

17457256_1413350235353148_6064585208058211551_n

17458382_1413350288686476_8348685086936320128_n

 

 

Opportunità di partecipazione ai Careers Days promossi dall’Università Cà Foscari di Venezia

logo ca foscariNell’ambito dell’accordo di collaborazione con l’Ateneo di Venezia Università Cà Foscari, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria è lieta di informare tutte le aziende interessate sulle opportunità di partecipare alle giornate di orientamento settoriali promosse dall’Università, per presentare la propria azienda con formule ad hoc, scegliere il periodo dell’anno più consono all’attività di business, partecipare ad interviste virtuali del campus universitario, cogliere le offerte degli studenti attraverso interviste virtuali appostamente organizzate ed incontri agendati. 

Si tratta di eventi di recruiting finalizzati a favorire il matching tra i brand più importanti e un gruppo di laureandi e laureati cafoscarini formati e preparati, preselezionati sulla base di profili professionali indicati dalle aziende.

banner_finance_848x174Sei un’azienda del settore Consulenza e Finanza? Il 30 marzo 2017 è in programma l’evento di recruiting che fa per Te!

 

faschion_luxuryLavori nel mondo del Fashion&Luxury? Il 30 maggio 2017 puoi essere parte dell’evento di recruiting dedicato al settore!

 

Food&Beverage è il settore economico della Tua azienda? Presentati all’evento di recruiting dedicato il prossimo 31 maggio 2017!

Lavori nel mondo del Retail&Lifestyle? Gli studenti dei due corsi di laurea sono pronti ad incontrarTi  il 7 novembre 2017!

Arte, turismo e comunicazione sono il Tuo core business? Presentati all’evento di recruiting il 10 novembre 2017!

Sei un’azienda del settore Industria, Servizi e IT? Non perdere l’evento di recruiting del prossimo 10 novembre 2017!

In caso di interesse a partecipare ad uno o più eventi in programma, si prega di contattare la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, segretariogenerale@camcomit.bg, tel. +359 2 846 32 80.

Seconda Iniziativa di rete camerale bilaterale: “Science-Business Cooperation” è stato il tema del secondo appuntamento di questo mese

20170310_115551Nell’ambito delle attività di lobbying istituzionale a supporto della business community italiana e bulgara in stretto raccordo con il sistema camerale bilaterale in loco ed a seguito della prima conferenza del 17 febbraio scorso, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha preso parte alla seconda Conferenza dal titolo “Science-Business Cooperation” tenutasi il 10 marzo dalle ore 09.30 alle ore 16.00 presso il Trade Center Europe di Sofia. 

Organizzata dalla Fondazione Vision for Science and Technology Growth, in collaborazione questa volta con Hewlett Packard Enterprise, RAND Europe, GIS-TransferCenter e le Camere di Commercio bilaterali presenti nel Paese, l’evento convegnistico ha posto l’attenzione sulla stretta correlazione tra scienza e business e quanto la scienza riesce ad influire le politiche aziendali e sviluppare innovazione. 

IMG_-o8v3taDi fronte ad una platea di rappresentanti del mondo accademico ed imprenditoriale, media e general manager di imprese innovative, la rappresentante di RAND Europe, un Istituto di ricerca no profit, Molly Morgan Jones ha illustrato l’importanza di sviluppare il campo della ricerca e innovazione attraverso i finanziamenti, inclusi nuovi fonti di finanziamento e modelli per finanziare la ricerca nonchè il ruolo fondamentale di influire sulle politiche destinate alla ricerca stessa.

IMG-20170310-WA0015Sul tema della gestione della proprietà intellettuale e dei brevetti, è intervenuto l’Ing. Tobias Engert del Transfer Center di Francoforte, a cui ha fatto seguito l’intervento del Vice Ministro dell’Istruzione e Scienze del precedente Governo nonchè Presidente della Commissione Parlamentare, Milena Damyanova relazionando sullo status delle politiche di sviluppo in ricerca e innovazione in Bulgaria lasciando al Prof. Atanas Atanassov fornire un quadro della cooperazione “science business” dal punto di vista accademico.

La sessione pomeridiana è stata dedicata ad incontri one to one e ad una successiva ed aperta discussione tra i rappresentanti del mondo scientifico, della ricerca e del business ed i relatori intervenuti. Per visualizzare l’agenda dei lavori, clicca qui.

Di seguito gli interventi dei relatori:

Molly Morgan Jones, RAND Europe_How the role of funding can drive research and development

Tobias Engert, Gesellschaft für Schwerionenforschung (GSI), Germany

Milena Damyanova_Policies in the science and technology transfer domain

Atanas Atanassov_Science-business cooperation – the academic perspective

Kostadin Kostadinov_A current overview of issues surrounding the technology transfer in Bulgaria

David Hampson, Founder of Vision for Science and Technology Growth

Mladen Djalazov, Example of how invention is moved to patеnt and application

La Conferenza “Science-Business Cooperation” è stata trasmessa in streaming sul canale you tube.

 

conf2_logos3

conf2_logos2

Prima missione commerciale e di cooperazione produttiva con incontri B2B e visite aziendali in Bulgaria nei settori del Legno e Arredo

16938913_1383465395008299_6772414800820558305_n Si è conclusa venerdì 24 febbraio la missione commerciale e di cooperazione produttiva organizzata dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria in collaborazione con l’associato F.D.B. Falanga Business Development, società operante da più di 40 anni di attività nel campo della consulenza aziendale e strategica.

Da Sofia a Velingrad, da Rakitovo a Smolyan e Plovdiv due aziende d’eccellenza italiana, accompagnate dal dott. Francesco Falanga ed assistite nelle fasi di negoziazione e trattativa dalla dott.ssa Marina Sercheva della CCIB, hanno tenuto circa 25 incontri d’affari e visitato le unità produttive delle controparti bulgare.

16996169_1383465391674966_804419018654269917_nUn ultimo incontro presso la sede camerale, divenuta sempre più il centro di aggregazione associativa e dedicato alle PMI, con un operatore proveniente dal Nord Ovest della Bulgaria ed uno successivo con l’Associazione di categoria, Timber Chamber of Woordworking and Furniture, hanno chiuso con successo la missione che, da primi follow up, ha dato buone prospettive di chiusura di contratti commerciali.

Una galleria fotografica completa è disponibile sui social media della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, facebook, twitter e instagram.

34° edizione della Fiera Internazionale del Turismo Holiday&Spa Expo: più di 350 agenzie viaggio e oltre 40 comuni bulgari presenti in Fiera. La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria con un info desk presso lo stand dell’Agenzia Astral Holidays

16763794_1544834755528422_1068495860_oPatrocinata dal Ministero del Turismo della Repubblica di Bulgaria ed organizzata da PrimExpo in collaborazione con il Comune di Sofia, l’Associazione di categoria del settore turistico, l’Associazione  di categoria del settore alberghiero e ristorativo (BHRA), l’Associazione nazionale Agenzie Viaggio (BATA), l’Associazione Tour Operator ed agenti di viaggio (ABTTA) e l’Agenzia turistica della città di Sofia, Holidays&Spa Expo nel suo primo giorno, ha aperto le porte dell’Inter Expo Center ai professionisti del comparto turistico, alberghiero e ristorativo per una giornata dedicata ad incontri mirati, riservando le giornate del 16 e 17 febbraio al pubblico, visitatori e appassionati di settore provenienti da diversi Paesi europei e extra europei. 
Accanto ai tradizionali Paesi presenti all’unico appuntamento fieristico di settore con stand nazionali, e cioè il Ministero del Turismo della Repubblica di Bulgaria, il Ministero del Turismo e della Cultura della Turchia, l’Organizzazione Nazionale turistica serba, l’Agenzia di Promozione turistica del Fyrom-Macedonia, il Ministero del Turismo cubano, il Tourist board and Convention bureau di Zagabria (Croazia), tour operator e Comuni rappresentanti la Grecia, l’Italia, La Spagna, il Regno Unito la Polonia, l’India e la Russia, l’edizione di quest’anno accoglie per la prima volta tour operator espositori provenienti da Georgia, Algeria, Maldive, Albania e Ghana e società di servizi turistici della Repubblica Ceca, Romania e Kosovo.
16804647_1544834698861761_1470678298_oParallelamente agli incontri d’affari, un ricco calendario di eventi collaterali e presentazioni aziendali si è svolto nelle diverse sale meeting dell’Inter Expo Center: il giorno 16 febbraio alle ore 12.30 nella sala Vitosha (1° piano) si è tenuta la presentazione aziendale dell’Agenzia Astral Holidays che da anni promuove l‘Italia come migliore destinazione turistica con appositi pacchetti promozionali nelle Regioni italiane del Centro Sud (Campania, Sicilia, Puglia e Sardegna).

Nel corso dell’evento seminariale, la Responsabile del Dipartimento “Fiere, Saloni ed Eventi” della CCIB e l’associato Ferreri Group hanno illustrato le meraviglie delle due isole italiane, la Sicilia e la Sardegna,  quali destinazioni ricche di patrimonio artistico, culturale, paesaggistico e di tradizioni enogastronomihce ed agroalimentari di qualità.

La galleria fotografica completa è disponibile sui social media della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, facebook, twitter e instagram @CCIE_Bulgaria.

Riforma Giudiziaria, IDE e impatto sullo sviluppo economico“: questi i temi al centro della Conferenza del 17 febbraio organizzata dalla Fondazione Vision for Science and Technology Growth, Deloitte Bulgaria, The Economist e le Camere di Commercio bilaterali presenti nel Paese

Nell’ambito dellconference_1024x576_croppede attività di lobbying istituzionale a supporto della business community italiana e bulgara in stretto raccordo con il sistema camerale bilaterale in loco ed in linea con quanto già dibattuto circa un anno fa, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha preso parte alla Conferenza dal titolo “Riforma giudiziaria, IDE e impatto sullo sviluppo economico” tenutasi il 17 febbraio dalle ore 09.00 alle ore 17.00 presso il Trade Center Europe di Sofia. 

Al centro dell’evento convegnistico l’importanza di accelerare il processo di riforma giudiziaria da parte della Bulgaria a favore della tutela delle imprese straniere operanti in loco e di protezione degli investimenti diretti esterinonostante primi segnali di avanzamento sono stati intrapresi da tempo, e la cooperazione “business /public sector” quale misura di prevenzione della corruzione e crescita economica della Bulgaria.

Sul tema sono intervenuti rappresentanti istituzionali, del mondo imprenditoriale e associativo, associati (aziende, Università, associazioni, ecc) appartenenti al sistema bilaterale camerale straniero, rappresentanti europei per la presentazione dello studio RAND sul tasso di corruzione e le migliori pratiche preventive e di lotta alla corruzione. Clicca qui per visualizzare il programma dei lavori.

E’ stata questa l’occasione per condividere proposte e soluzioni al fine di redigere un position paper da trasmettere alle Istituzioni e soggetti coinvolti.

Di seguito gli interventi dei relatori:

Marco Hafner-Research Leader RAND Europa, Cambridge Office_CostofCorruption

Krassen Stanchev-SU St. Kliment Ohridski and IME_Economic_Fiscal_Impacts_on_Corruption

Michael Foley-CEO of Telenor Bulgaria_Zero_Tolerance

Madalina Titiriga_Deloitte_Bucarest_Pratical_Approach_toManaging_Corruption_Risk

Eleonora Nikolova-Interim Director of Center for Prevention

Zlatina_Ruseva_Savova_Pulic_Procurement

Omourtag_Petkov_Judicial_Reform

 

conf-logos-1 conf-logos-2

Concerto di chiusura del Masterclass del Maestro Giuseppe Sabbatini alla Sala Slaveikov dell’Istituto di Cultura francese

16667719_1538407869504444_1443501163_oSi è tenuto il 9 febbraio presso la Sala Slaveikov dell’Istituto di cultura francese in Bulgaria, l’evento di social business networking, Concerto di chiusura del “Masterclass del Maestro Giuseppe Sabbatini“, direttore d’orchestra di fama internazionale che per il terzo anno consecutivo sceglie la città di Sofia come luogo delle sue attività didattiche a favore di giovani talenti. L’evento, promosso dalla Foundation for Culture MUSE, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e la Camera di Commercio e Industria franco bulgara unitamente all’Istituto di cultura francese in Bulgaria, è stata l’occasione, ancora una volta, per celebrare l’eccellenza culturale ed artistica dell’Italia.

Sette giovani talenti artistici provenienti dalla Bulgaria, Russia, Giappone e Romania sono state le interpreti di alcuni dei maggiori capolavori della tradizione dell’opera italiana, francese e straniera: da “Glitter and be gay” di Bernstein, “Seguidille” di Bizet, “Acerba volutta” di Cilea, “Flowers duet” di Delibes, “Quel guardo il cavaliere” di Donizetti, “Il est doux, il est bon” di Massenet, “Come16710367_1538407672837797_1976021441_o scoglio” di Mozart, “Barcarole” di Offenbach, a “Si, mi chiamano Mimì” di Puccini, “La fioraia fiorentina” di Rossini e “Bolero” di Verdi, capolavori che sono stati preceduti dalla performance del coro dei bambini “Pim-pam”.
L’evento di social business networking  ha visto la partecipazione di un ampio pubblico appassionato dell’opera, artisti e rappresentanti istituzionali, allietati dal cocktail offerto dal nostro associato e Presidente dell’Associazione Italiana Sommelier in Bulgaria (AIS Bulgaria), Maurizio Ferreri, che ne ha reso piacevole la chiusura con una degustazione di prodotti alimentari e vini di eccellenza italiana.

VISUALIZZA FILE IN ALLEGATO

Programma_Masterclass_09.02.2017

Invito_Masterclass_09.02.2017

Poster Masterclass 09 02 2017

 Alcuni scatti fotografici dei momenti salienti dell’evento! La galleria fotografica completa è disponibile sui social media della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, facebook, twitter e instagram @CCIE_Bulgaria.

16709704_1538409019504329_1776827599_oIMG-20170209-WA0034

 

 

 

 

 

 

IMG-20170209-WA0028IMG-20170210-WA0006

 

 

 

 

 

 

16667669_1538407532837811_595033699_o20170209_194210

Proposte di pacchetti turistici nelle Regioni del Sud Italia e promozione delle eccellenze agroalimentari italiane di qualità del Mezzogiorno: incontri B2B e visite aziendali per il nostro associato New Top World Travel.

2Nell’ottica di incrementare ed efficientare i servizi di assistenza alle imprese italiane, si è conclusa venerdì 10 febbraio l’agenda di incontri B2B e visite aziendali organizzate dal Dipartimento “Fiere, Saloni e Eventi” della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria su specifica richiesta dell’associato New Top World Travel Incoming Italy che ha continuato a manifestare l’interesse di promuovere le eccellenze enogastronomiche ed agroalimentari dei territori della Regione Campania e del Mezzogiorno in generale sul territorio bulgaro proponendo nuovinew top world travel pacchetti turistici a tour operator ed agenzie di viaggio bulgare con lo scopo di favorire la crescita del flusso di turisti e visitatori nei luoghi sede della Dieta Mediterranea e del patrimonio culturale dell’umanità UNESCO.

Le giornate di lavoro sono avvenute presso la sede della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e presso gli uffici di importatori, distributori e catene alimentari nonché tour operator ed agenzie viaggio individuate secondo una specifica agenda predisposta.

Una galleria fotografica completa è disponibile sui social media della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, facebook, twitter e instagram @CCIE_Bulgaria.

PIÙ MARKETING E TURISMO SULL’ASSE ITALIA-BULGARIA: il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, presso l’ISNART Istituto Nazionale Ricerche Turistiche Iintervista isnart, Marco Montecchi, 24 gennaio 2017

Martedì 24 Gennaio, il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, ha rilasciato un’intervista per il periodico di approfondimento scientifico sul mondo del turismo, “Impresa e Turismo“, curato dall’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche, riguardo al costante aumento di turisti Bulgari verso il Sud Italia.
La principale ragione di una maggiore presenza di turisti bulgari nelle Regioni del Sud Italia risiede in un rafforzamento dei collegamenti aerei, ed in particolare Sofia-Napoli, Sofia-Bari e Sofia-Catania operati dalla Wizzair che sono stati introdotti a partire dalla meta del 2015, inizialmente nel calendario stagionale e successivamente in quello annuale, eccezion fatta per Catania che serve a tutt’oggi la stagione estiva. Ciò non esclude il fatto che le Regioni del Sud Italia non fossero visitate in precedenza, attraverso appositi charter organizzati da tour operator e agenzie viaggi bulgare, dove il Bel Paese è ben rappresentato nei loro cataloghi, in collaborazione con partner italiani, e talvolta associati camerali, o attraverso la partecipazione di operatori economici bulgari a missioni di outgoing e manifestazioni fieristiche siciliane promossi dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Accanto a ciò, le destinazioni estive più gettonate sono i lidi e le coste del Nord Est del Paese (Friuli Venezia Giulia, Veneto e Emilia Romagna). Del resto l’Italia è sempre stato un Paese fortemente attrattivo dal punto di vista culturale, archeologico, artistico e naturalistico…basti pensare che il 90% del patrimonio culturale dell’UNESCO risiede nel nostro Paese ed i turisti bulgari ne sono pienamente consapevoli tant’è che il motivo dei loro viaggi nel Bel Paese è correlato alla scoperta delle maggiori città d’arte e delle bellezze paesaggistiche e naturalistiche delle Regioni isolane e del Sud Italia, come lo dimostrano le statistiche dell’ultimo Rapporto Congiunto ENIT 2016. L’Italia si colloca, infatti, al secondo posto tra i Paesi dell’Europa occidentale per la presenza di turisti bulgari, dopo la Germania, l’Austria e la Spagna“.

Natura, arte e forte richiesta di enogastronomia sono le principali attrattive secondo un sondaggio effettuato da Isnart nel corso del biennio scorso a turisti e tour operator bulgari che propongono la destinazione Sud Italia. E’ d’accordo?

Assolutamente d’accordo e aggiungerei che con il successo del progetto internazionale Italian Food XP, “EXPERIENCE ITALY SOUTH AND BEYOND – I ristoranti italiani nel Mondo di Ospitalità Italiana promuovono il Made in South of Italy”, promosso da ISNART, in collaborazione con Unioncamere e grazie al contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e realizzato in loco attraverso la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, si è dimostrato quanto interesse i turisti bulgari hanno nei confronti delle Regioni del Sud per i percorsi enogastronomici, le bellezze naturalistiche e il patrimonio culturale presente nelle varie città d’arte del Mezzogiorno. La destinazione “Sud Italia” è inserita nei pacchetti di diversi tour operator e agenzie viaggi, e come Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, abbiamo avuto modo di presenziare ed organizzare workshop di presentazione dell’offerta turistica delle Regioni Campania, Sicilia e Sardegna lo scorso anno”.

ISNART logo“Ci tengo a sottolineare, inoltre, le ottime relazioni intergovernative tra l’Italia e la Bulgaria e la visita nel Paese del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini il 6 luglio 2015 in occasione della quale si è tenuto un Forum economico, promosso dalla CCIB, d’intesa con l’Ambasciata d’Italia a Sofia e il Ministero del Turismo bulgaro, finalizzato ad aumentare lo scambio di turisti tra l’Italia e la Bulgaria e cercare insieme opportunità per richiamare il turismo internazionale su percorsi e itinerari bulgari. Come ho dichiarato durante lo stesso convegno, “gli asset fondamentali per garantire lo sviluppo del business e la crescita degli investimenti nei due Paesi sono un turismo di qualità e la valorizzazione dei territori”.

La versione integrale dell’intervista è disponibile al seguente link: http://www.impresaturismo.it/questo-numero/89-gennaio-2017/507-piu-marketing-e-turismo-sullasse-italia-bulgaria.html?nl_id_newsletter=1485183283&nl_id_link=7&nl_id_subscriber=27798

I rapporti bilaterali fra l’Italia e la Bulgaria in continua crescita: il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, ospite a Bloomberg TV Bulgaria

Venerdì 13 gennaio il Presidente della Camera di Commercio italiana in Bulgaria, Marco Montecchi è stato invitato a partecipare alla trasmissione “V razvitie” (In sviluppo) di Bloomberg Television Bulgaria, condotto da Dimitar Voutchev, per discutere dei rapporti bilaterali fra l’Italia e la Bulgaria e l’attuale situazione politica.2016-12-01In Italia in effetti vige un governo seminuovo perché tutti i Ministri fanno parte del Governo Renzi, ma anche i Vice Ministri e i Sottosegretari e l’attuale P.M. Gentiloni era già stato Ministro degli Esteri del Governo Renzi e in visita in Bulgaria lo scorso 2016, rafforzando i rapporti di collaborazione fra l’Italia e la Bulgaria. I rapporti continuano ad essere quelli di prima anche se allo stato attuale la Bulgaria ha un governo dimissionario. Per quanto riguarda la Bulgaria, intanto un governo stabile che continui il suo processo di riforme che possano dare fiducia agli investitori stranieri, ma anche ai cittadini bulgari, perché guardiamo sempre agli investitori stranieri ma in realtà dobbiamo guardare anche al mercato interno e a come stanno i nostri investitori, italiani e bulgari, come hanno vissuto la crisi, come l’hanno superata, se l’hanno superata e qual è stato il supporto da parte del governo e dalle banche, per aiutarli a rimanere con una azienda efficiente”, dichiara il Presidente.

13 gennaioQuanto alle problematiche più grandi che riscontrano le aziende italiane in Bulgaria, “sono quelle che riscontreranno le aziende bulgare in Italia: troppa burocrazia e corruzione. Per quanto riguarda la burocrazia, per agevolare le aziende italiane nel Paese, bisognerebbe cercare di favorire quelli che sono i nostri investimenti, nel pieno rispetto delle regole del Paese. Costituire una società in Bulgaria è molto facile, ma poi costruire tutta una serie di permessi rimane più difficile perché poi ci si scontra con la burocrazia e in parte anche con la corruzione e molte volte non si tiene conto del fatto che aziende straniere, non solo italiane, danno lavoro a moltissime persone. Negli ultimi anni stanno venendo moltissime aziende italiane nel Paese perché la situazione non è delle più floride. Noi siamo penalizzati da una tassazione altissima che va oltre il 57%, e la Bulgaria solo il 10%. Questo non basta perché bisogna fare delle riforme e cercare di agevolare questi investimenti stranieri.P enso che i rapporti bilaterali siano già abbastanza stabili, bisogna guardare positivamente quello che si sta facendo e bisogna puntare molto sulla formazione”, conclude il Presidente.

La versione integrale dell’intervista è disponibile al seguente link http://www.bloombergtv.bg/v-razvitie/2017-01-13/italianskite-kompanii-idvat-v-balgariya-osnovno-zaradi-po-niskite-danatsi.

EVENTI 2016

 

“MASTERPIECE OF WORLD OPERA, on the occasion of Christmas celebrations” ha confermato l’amicizia e lo spirito di networking tra le business community italiana, francese e bulgara

ros_8700Il prestigioso teatro dell’Opera e Balletto di Sofia ha accolto il 15 dicembre circa mille spettatori, associati camerali, partner ed amici della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e della Camera di Commercio e Industria franco-bulgara, coinvolgendoli appieno nel corso della terza edizione del “MASTERPIECE OF WORLD OPERA, on the occasion of Christmas celebrations“, l’evento culturale e di business networking patrocinato dal Ministro della Cultura della Repubblica di Bulgaria, Vezhdi Rashidov, dall’Ambasciatore d’Italia a Sofia, S.E. Stefano Baldi, e dell’Ambasciatore di Francia in Bulgaria, S.E. Eric Lebedel.

L’evento culturale e di business networking è stato reso possibile grazie al prezioso contributo dei nostri partner, in particolare il main sponsor BNP Paribas, Alaric Capital, “Penkov, Markov & Partners”, Esperia Srl, Juventus Camp Sofia, Magia Gifts, Hotel Hilton, Mascara Club, il Ristorante Certificato con il Marchio di Qualità “Ospitalità Italiana” Piccola Italia, Dominant Sport Group e Milan Junior Camp.

ros_8034All’evento hanno preso parte soci delle due Camere di Commercio, rappresentanti del mondo diplomatico, rappresentanti delle diverse business comunities in Bulgaria, artisti ed altri ospiti, che sono stati allietati nel corso della serata da arie, duetti e canzoni dai maggiori compositori italiani e francesi, interpretati dai soprano Tanya Kazandjieva-Ougrinova e Marie-Camille Vaquié-Depraz, il tenore Hrisimir Damyanov ed il baritono Pierre-Yves Pruvot, accompagnati dal coro e dall’orchestra dell’Opera e Balletto di Sofia e diretti dal Maestro Didier Talpain.

L’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, Stefano Baldi e l’Ambasciatore di Francia in Bulgaria, Eric Lebédel con le loro consorti, i Presidenti delle Camere di Commercio Italiana francese,  il Direttore Generale dell’Agenzia Bulgara per gli Investimenti Stamen Yanev, il Direttore dell’Inter Expo Center, Ivaylo Ivanov, il Direttore degli Studios di Boyana, Dimitar Derelief, gli sponsor e partner dell’evento presenti sul red carpet del “MASTERPIECE OF WORLD OPERA– edizione 2016″.

ros_8217Durante la cerimonia d’apertura, il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha ringraziato “il collega ed amico Stephane Délahaye, tutti gli associati ed amici, il Maestro Plamen Kartaloff che, con i suoi artisti e collaboratori, continua a rendere speciale questa tradizione natalizia, le Istituzioni italiana, bulgara e francese per aver concesso il loro patrocinio a questo importante evento culturale e di business, gli sponsor e partner dell’iniziativa, ed in particolare la Juventus Camp Sofia ed il Milan Junior Camp per coinvolgere 20 bambini della Onlus SOS Childrens’ Villages Bulgaria in un percorso formativo di una settimana nei campus presenti a Sofia dando loro la possibilità di vivere questa meravigliosa esperienza con due delle più importanti squadre italiane a livello mondiale”.

ros_7939Il Presidente ha, altresì, evidenziato la continua e costante cooperazione tra le due strutture camerali e l’importanza dell’evento di beneficenza a favore di SOS Children’s Villages Bulgaria, con lo scopo di far sentire a tutti i bambini il calore natalizio e portare il sorriso sui loro volti.

Alla prima parte del Concerto è seguito l’Italian Quality Cocktail all’interno della VIP Room dell’Opera di Sofia, organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria in collaborazione con il Ristorante “Piccola Italia”, certificato con il Marchio “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo”, che ha, per l’occasione, offerto  specialità dolci e salate della tradizione gastronomica italiana di qualità, compreso il tipico dolce di Natale, il panettone presentato in quattro varianti differenti, e prodotti con ingredienti selezionati e scelti in Sicilia.

La seconda parte del programma ha visto gli artisti, il Coro e l’Orchestra di Sofia portare in scena Georges Bizet, Jules Massenet e la Marcia Trionfale dell’Aida di Giuseppe Verdi “Gloria all’Egitto” a cui sono seguiti quattro bis delle più conosciute e celebri arie, dal duetto del Rigoletto “Gilda atto II” di Verdi al “Nessun dorma” della Turandot di Giacomo Puccini,  dalla “Marcia di Radetzsky” di Johann Strauss alla celebre “Libiamo nei lieti calici” della Traviata coinvolgendo la platea in un continuo plauso in un vero e proprio clima di festa.

Al termine dell’evento, ospiti, amici, associati e partner sono stati invitati ad un Gala Cocktail presso il Mascara Club di Sofia per proseguire con le celebrazioni del Santo Natale ed unirsi in un brindisi finale insieme alle Camere di Commercio Italiana e Francese.

ros_8822Come per gli anni precedenti, il tradizionale “MASTERPIECE OF WORLD OPERA, on the occasion of Christmas celebrations” ha ricevuto un’importante copertura mediatica ricevendo il rinnovato supporto delle emittenti televisive Bulgaria On Air e Bloomberg TV Bulgaria e di quelle radiofoniche nazionali e di settore, BNR-Bulgarian National Radio e Classic FM, attraverso le quali il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi e il Presidente della Camera di Commercio e Industria Franco-bulgara, Stéphane Delahaye hanno evidenziato l’iniziativa congiunta per il terzo anno consecutivo, le novità di questa edizione e l’aspetto di beneficenza a favore di SOS Children’s Villages Bulgaria nonché la costante dedizione ed impegno che i collaboratori di entrambe le Camere di Commercio profondono ogni anno per il successo dell’evento di networking più atteso dal pubblico bulgaro, italiano e francese.

Di seguito i link della copertura mediatica del Masterpiece of World Opera 2016!

Link reportage realizzato da Bulgaria On Air durante l’evento:

http://www.bgonair.bg/lyubopitno/2016-12-16/blagotvoritelen-gala-kontsert-v-sofiyska-opera 

Link intervista all’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Stefano Baldi realizzata da Bloomberg TV Bulgaria durante l’evento: http://www.bloombergtv.bg/video/2017-za-investitorite-ot-italiya-u-nas

Link intervista al Presidente della CCIB su Classic FM (14/12/2016): 

http://www.driveplayer.com/#playlistId=0B95pn1waDKYvNERLdVdfaEo4dGs&userId={userId} 

Link audioclip della campagna pubblicitaria realizzata su Classic FM dal 7 al 15 dicembre: 

https://drive.google.com/drive/my-drive

VISUALIZZA FILE IN ALLEGATO

Programma_Masterpiece_World_Opera

Invito_Masterpiece_World_Opera

Poster_Masterpiece_World_Opera

Roll_up_Masterpiece_World_Opera

Billboard_National_Sofia_Opera

Vinile_National_Sofia_Opera

Alcuni scatti fotografici dei momenti salienti dell’evento! La galleria fotografica completa è disponibile sui social media della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, facebook, twitter e instagram @CCIE_Bulgaria.

ros_8002ros_7864 

   

 

 

 

 

img_4356img_4500

img_4805img_4789

 

retrocopertina

L’esito del referendum in Italia non influenzerà le relazioni bilaterali con la Bulgaria: il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ospite a Bloomberg TV Bulgaria

2016-12-01Mercoledì 30 novembre il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi è stato invitato nuovamente a partecipare alla trasmissione “V razvitie” (In sviluppo) di Bloomberg Television Bulgaria, condotto da Veljko Kamenov, in occasione del prossimo referendum in Italia di domenica 4 dicembre per discutere dell’impatto anche che questo potrebbe avere sulle relazioni bilaterali tra l’Italia e la Bulgaria.

Qualunque sia l’esito del referendum popolare confermativo in Italia, sicuramente questo non impatterà sulle ottime relazioni bilaterali tra l’Italia e la Bulgaria e in generale con gli altri Paesi. Il referendum è stato molto pubblicizzato anche se al momento il popolo italiano darà il suo voto, che sia un si o un no, all’operato del Premier Matteo Renzi ed alla gestione della res publica piuttosto che votare gli articoli oggetto del referendum stesso. Gli ultimi sondaggi si orientano verso il “no” anche se abbiamo visto negli Stati Uniti con Donald Trump o in Inghilterra con la Brexit per cui non sono sicuro che il “no” vincerà. In ogni caso, il Premier ha dichiarato che rassegnerà le sue dimissioni…Il nostro Paese ha bisogno di riforme e la maggior parte del popolo italiano è consapevole di quest’urgenza per l’economia e la crescita dell’Italia, un Paese in cui per molti anni non ci sono state riforme ed il debito pubblico lo testimonia”, dichiara il Presidente.

ad643b56288a03519eeae2b5e6163536Non credo che il movimento cinque stelle possa governare l’Italia, anche se dall’esperienza amministrativa del Comuni è evidente la non capacità di governare, un voto di protesta piuttosto e parte di un movimento popolare che crea disuguaglianze in Italia ma non credo che ci sia un’alternativa valida all’attuale Governo, come lo dichiara anche il Presidente Silvio Berlusconi.. Non credo neanche che l’Italia uscirà dall’Europa, in quanto gli italiani sono sostanzialmente europeisti anche se le regole dell’austerity e la non flessibilità nei confronti del popolo italiano, dettate da Bruxelles, hanno avuto un impatto negativo nel Paese e sul Paese stesso ed in altri Paesi. L’Italia è uno dei principali Paesi fondatori dell’Unione Europea e la sua uscita vuol dire rinnegare tutta una serie di valori in cui abbiamo combattuto ma d’altra parte lo stato attuale di gestione e funzionamento dell’Europa non risponde ai bisogni ed al benessere economico dei Suoi Paesi e soprattutto dei Paesi fondatori come l’Italia.

Quanto alle relazioni bilaterali tra l’Italia e la Bulgaria, “indipendentemente dal referendum, l’Italia continuerà ad intrattenere ottimi rapporti con i suoi Paesi partner ed anche attraverso un Governo tecnico sarà capace di mantenere le sue relazioni…Non credo ci saranno ripercussioni negative con l’esito del voto del referendum. Quanto alla Bulgaria, ribadisco quanto che va ripensato anche il rapporto con gli investitori stranieri in quanto esistono delle regole che vanno rispettate senza toccare i fondamentali sovrani del Paese. Anche qui vanno fatte alcune riforme vitali per l’economia di questo Paese democratico, a cominciare dalla riforma giudiziaria. Mancano investitori in Bulgaria diversamente da quanto accadeva qualche tempo fa, e parlo da imprenditore quale sono, ed è necessario che imprenditori italiani, francesi, tedeschi, investano in Bulgaria…del resto sono fermamente convinto che esistono delle enormi potenzialità, dal costo della manodopera alla flat tax, ma non vedo alcun supporto da parte del Governo nel favorire l’attrazione di investimenti e soprattutto la salvaguardia di quelli esistenti” conclude il Presidente Montecchi.

La versione integrale dell’intervista è disponibile al seguente link  http://www.bloombergtv.bg/v-razvitie/2016-11-30/izhodat-ot-italianskiya-referendum-nyama-da-zasegne-targovskite-otnosheniya-s-balgariya.

Alla cerimonia di premiazione “Esportatore dell’anno 2015” partecipa la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria quale partner strategico italiano

15181118_1289377567750416_133875372302253546_nSi è tenuta ieri 28 novembre la cerimonia di consegna del Premio “Esportatore dell’anno 2015”, iniziativa promossa ed organizzata dalla rivista Exporter.bg, con il patrocinio del Ministero dell’Economia e grazie allo sponsor generale CIBANK, con lo scopo di dare omaggio alle piccole e medie imprese bulgare che hanno ottenuto risultati eccellenti nell’ambito dell’esportazione, in base ad una selezione effettuata dall’agenzia di rating “Aktiv”, membro indipendente del Ginevra Group International e verificata dall’Istituto Nazionale di Statistica della Repubblica di Bulgaria.

15192640_1289377667750406_7385777402284310830_nAll’evento hanno preso parte rappresentanti del mondo imprenditoriale ed associativo, comprese le Camere di Commercio Italiana in Bulgaria e Scandinava, quali partner dell’iniziativa, unitamente al Vice MInistro dell’Economia della Repubblica di Bulgaria, Lyuben Petrov, che ha sottolineato come il Paese ha accresciuto quest’anno la sua quota export in diversi Paesi europei, tra cui Germania, Italia, Romania e Francia, primi quattro partner commerciali della Bulgaria.

Tra le aziende premiate, APS Advanced Printers Systems si è aggiudicata il Premio speciale come miglior realtà imprenditoriale, di matrice italiana, operante nel settore della meccanica di precisione, per il livello di profittabilità nell’export 2015. Ad assegnare il prestigioso premio è stato invitato il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, onorato di aver preso parte ad una cerimonia così rilevante per le relazioni commerciali tra la Bulgaria ed i suoi Paesi partner.

15267871_1289377647750408_1358536100739364826_nDiverse aziende hanno ricevuto il premio speciale per aver atteso i seguenti livelli: maggiore profittabilità provenienti dall’esportazione, dinamicità nello sviluppo dell’esportazione, sviluppo più sostenibile nelle esportazioni, acquisizione di nuovi mercati nell’anno 2015.

Una galleria fotografica dei momenti salienti dell’evento è disponibile sul profilo facebook/Camera di Commercio Italiana in Bulgaria , su twitter e instagram/@CCIE_Bulgaria.

Appuntamento con Bloomberg TV e Bulgaria On Air: la conferenza internazionale “Sustainable Education and Business Communities

e9d561bb6eaaee629d5213efb6f5102dSi è aperta il 21 novembre, presso il Sofia Balkan Hotel, la Conferenza Internazionale dal titolo “Sustainable Education and Business Communities, tradizionalmente promossa e organizzata a partire dal 2014 da Bulgaria On Air e Bloomberg TV in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, la Camera di Commercio e Industria franco-bulgara, il Bulgarian Business Leader Forum, Network Bulgaria – The Global Compact, e con AUBURIS Bulgaria (general Partner).

All’evento internazionale sono stati invitati, in qualità di relatori, autorevoli rappresentanti del mondo diplomatico, accademico, sportivo, artistico e culturale pronti a dibattere attorno alle tematiche della sostenibilità sociale. Tra i relatori, il Presidente della European Polytechnical University, Prof. Giuseppe Saccone, presente anche in rappresentanza dell’Università Telematica Online Pegaso e della Pegaso International, che ha argomentato su “Smart Universities for Digital Communities“.

_28c7898L’obiettivo di tale appuntamento internazionale è stato quello di promuovere una conoscenza più approfondita delle “Comunità Sostenibili”, viste come una delle migliori soluzioni per affrontare al meglio le sfide delle società di oggi: inquinamento, mancanza di risorse, integrazione, trasporti intelligenti, obesità, invecchiamento della popolazione. Come l’arte potrebbe aiutare nella creazione di comunità sostenibili? Quali sono le sfide che i giovani si trovano ad affrontare? In che modo il sistema accademico e il mondo imprenditoriale aiutano a favorire la sostenibilità delle comunità?

Il dibattito ha riguardato, pertanto, la forte interconnessione tra la sostenibilità e lo sport, la tecnologia, la salute, l’ambiente e il clima, il design, la diversità e l’arte inserite nel contesto comunitario, al quale hanno preso parte più di 200 rappresentanti del mondo accademico, impreditoriale, associativo, media ed esponenti governativi.

Alcuni scatti fotografici dei momenti salienti dell’evento! La galleria fotografica completa è disponibile sui social media della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, facebook, twitter e instagram.

5680628c243ec7cba92f30c646eea83315135734_1283182958369877_3478608475151451094_n

cc6276c6a0beeffc71166657fe0fc87c

15085586_1285242931497213_3405088731092143426_n

 

 

 

 

 

 

14925748_10154680461849817_3256545862183689180_nLe eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche italiane protagoniste della 15° edizione di Interfood&Drink grazie al nostro associato FerreriGroup

Si sono aperte ieri 9 novembre le porte dell’Inter Expo Center di Sofia per dare il via alla quattro giorni di incontri d’affari e presentazioni dei prodotti e macchinari dei settori alimentare ed agroalimentare nell’ambito dei Saloni Specializzati che si tengono ogni anno nella capitale bulgara. Nel corso dell’inaugurazione ufficiale, coordinata dal Direttore del quartiere fieristico di Sofia, Ivaylo Ivanov, sono intervenuti i rappresentanti delle Associazioni di categoria del mondo alimentare ed agroalimentare ed il Ministro dell’Agricoltura, Maya Manolova.

15036551_10154680508919817_8072037589835857430_nA conclusione della cerimonia inaugurale, il Rappresentante del dicastero deputato ai settori target delle giornate fieristiche, ha visitato i vari Saloni tra cui il Salone Internazionale Interfood&Drink dedicato ai prodotti alimentari, bevande, packaging, macchinari e tecnologie, apprezzando le eccellenze di qualità italiana presenti e rappresentate dal nostro associato FerreriGroup e dal suo titolare Maurizio Ferreri, Presidente dell’Associazione Italiana Sommelier Sezione Bulgaria, Narratore del Gusto e vero e proprio “Ambasciatore” della qualità italiana nel Paese, che da più di vent’anni conferma il suo impegno nel promuovere e valorizzare quanto il Bel Paese offre ai consumatori di tutto il mondo e collabora attivamente con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria per far sì che le best practices italiane vengano diffuse in Bulgaria insieme alla crescita dell’export dei prodotti d’eccellenza italiana. img-20161110-wa0009

Con un desk informativo ed istituzionale, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria sarà presente sino al 12 novembre per assistere le aziende italiane espositrici e per accogliere richieste di partenariato e visitatori interessati ad instaurare collaborazioni con il Bel Paese. Vi aspettiamo!

 

screenshot_20161028-093325-2Il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ospite a Bloomberg TV

Giovedì 27 ottobre il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi è stato invitato a partecipare alla trasmissione “V razvitie” (In sviluppo) di Bloomberg Television per portare una testimonianza sull’efficientamento dell’Istituto di credito bancario più antico d’Italia e sulle relazioni bilaterali tra l’Italia e la Bulgaria.

Non sono un’economista, voglio premetterlo, ma la Banca Monte Paschi di Siena, che noi tutti conosciamo, è la più antica del nostro Paese ed è un Istituto di credito che, a fronte dei problemi noti all’opinione pubblica, è stata ricapitalizzata, e come tutte le altre banche sta facendo fatica a chiudere il proprio bilancio in pareggio. Indubbiamente le iniziative intraprese dall’Amministratore delegato, Marco Morelli,  sono state recepite positivamente dal Governo ed esistono dei fondi sovrani che sono interessati a partecipare al risollevamento della Banca.  La Banca Monte Paschi di Siena è presente all’estero e continuamente viene ricapitalizzata per farsi che si possa ristabilire la fiducia degli investimenti in Italia” dichiara il Presidente.

screenshot_20161028-093330-2“La problematica non interessa solo l’Italia ma tutte le Istituzioni bancarie europee, se non mondiale, che stanno andando verso un efficientamento dei loro sistemi e processi di lavoro così come diverse sono le Istituzioni ed Enti che hanno adottato tale processo di fronte alle criticità europee ed internazionali. Non ritengo di parlare di una crisi delle banche bensì di un efficientamento che riguarda tutto il sistema bancario italiano ed europeo, e sono d’accordo con l’accorpamento degli Istituti di credito per affrontare il mercato” continua il Presidente. “Quanto al settore bancario italiano, ed ai crediti rilasciati soprattutto nell’ambito del settore immobiliare, posso dire che l’Italia sta affrontando in maniera positiva il momento di ripresa grazie anche agli investimenti stranieri in Italia, pensiamo alla Apple che ha investito nel nostro Paese e questo farsi che il Paese possa procedere speditamente verso una ripresa dell’economia.

screenshot_20161028-093345-2Quanto alle relazioni bilaterali tra l’Italia e la Bulgaria, “l’Italia ha sempre creduto nelle opportunità di investimento e commerciali del mercato bulgaro e diverse sono state le aziende italiane che hanno investito nel Paese. A fronte del fenomeno della globalizzazione, la fiscalità agevolata del 10% esistente in Bulgaria non rappresenta più quell’incentivo che porta all’attrazione degli investimenti italiani come avveniva nel passato ed è necessario, anche dopo il 2020 con la conclusione del ciclo programmatico europeo e dei Fondi strutturali, farsi che la Bulgaria ripensi a nuovi modelli per attrarre gli investimenti e rafforzare le relazioni commerciali con i suoi Paesi europei partner” conclude il Presidente Montecchi.

La versione integrale dell’intervista è disponibile al seguente link  http://www.bloombergtv.bg/video/marko-monteki-za-italianskiya-bankov-sektor-i-investitsionnata-politika-v-balgariya.

14657395_1248614705160036_1773245909617179111_nPiù di 1.400 le registrazioni per via telematica da parte di studenti bulgari alla 5° edizione di “Study in Italy”. Le Università Italiane e le opportunità di studio nonché le possibilità di tirocinio, attraverso la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, al centro delle due giornate fieristiche a Sofia e Varna

Il World Trade Center di Sofia ha aperto le sue porte sabato 15 ottobre per accogliere i nove Rappresentanti delle Università Italiane all’evento fieristico  “Study in Italy“, dedicato alla promozione degli Atenei e Scuole di Specializzazione del Bel Paese e ad orientare i giovani studenti bulgari verso il miglior percorso di studi universitari in Italia, un’iniziativa promossa e organizzata da Skylines per il quinto anno consecutivo in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

20161015_114645Dall’Università “Ca Foscari” di Venezia al Politecnico di Milano, dalla NABA-Nuova Accademia di Belle Arti di Milano alla Domus Academy–Design and Fashion School di Milano, dall’Università Cattolica del Sacro Cuore allo IED-Istituto Europeo di Design, dall’Università “La Sapienza” di Roma all’Università americana con sede a Roma “John Cabot” ed alla LinguaViva Educational Group di Firenze: i rappresentanti hanno tenuto incontri one-to-one con gli studenti degli ultimi anni e le loro famiglie per presentare le opportunità formative ed i programmi didattici dei corsi di laurea di maggiore interesse, che sono stati dettagliati anche nel corso di workshop calendarizzati durante le giornate fieristiche mentre un desk della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha raccolto le richieste di studenti interessati a conoscere le possibilità ed i profili ricercati dalle aziende italiane e l’offerta formativa della Link Campus University di Roma.

20161015_110113A testimonianza dell’ampia campagna pubblicitaria realizzata nei punti nevralgici della Capitale e dell’importante copertura mediatica che Study in Italy ha ricevuto nel periodo precedente l’apertura del 15 ottobre, sono intervenute sabato la Televisione Nazionale bulgara ( BNT) e TV Europa che, accanto alla registrazione degli incontri, hanno voluto intervistare gli organizzatori.

Per l’occasione, il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, ha sottolineato l’importanza di conoscere le opportunità di studio in Italia e gli sbocchi occupazionali che ne derivano, anche fuori dai confini italiani nonché le possibilità di svolgere un tirocinio e trovare lavoro anche presso le aziende italiane e italo-bulgare presenti nel Paese. Una nota importante anche sulla formazione e la qualità delle competenze importanti per tante aziende italiane che operano in Bulgaria.

20161015_113010Una seconda intervista è stata rivolta all’Ambasciatore d’Italia a Sofia, S.E. Stefano Baldi che ha posto l’accento sui fenomeni, fortemente interconnessi, di mobilità e globalizzazione dei cervelli che coinvolge tutti i Paesi europei e quello dell’internazionalizzazione degli Atenei italiani d’eccellenza, come lo dimostra la loro presenza a Study in Italy.

Incontri di saluto e di scambio su prime impressioni e feedback con i rappresentanti delle nove Università Italiane partecipanti sono stati effettuati dall’Ambasciatore e il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, che ha rappresentato in quest’occasione l’offerta formativa della Link Campus University di cui ne la Camera di Commercio ne detiene il desk presso i suoi uffici di Sofia nonché dei servizi di assistenza e supporto alle attività di tutoraggio e placement che la stessa struttura camerale svolge ogni anno a favore di studenti sulla base di accordi di collaborazione con diverse Università Italiane.

Una galleria fotografica dei momenti salienti dell’evento fieristico è disponibile sul profilo facebook/Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e su twitter @CCIE_Bulgaria.

  20161015_10431220161015_105050

20161015_114537

20161015_112630

20161015_132040

20161015_115640

Anche su “Business Start”, trasmissione mattutina di Bloomberg Television, si parla di Study in Italy

Venerdì 13 ottobre il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi e il General Manager di Skylines, Dimitar Aleksandrov, sono stati ospiti della trasmissione televisiva mattutina “Business Start” di Bloomberg TV per parlare dell’evento fieristico di promozione dell’eccellenza delle Università Italiane Study in Italy del 15 ottobre presso il World Trade Center – Interpred di Sofia, e sottolineare l’importanza di arrestare il fenomeno della “fuga dei cervelli” che interessa al momento sia l’Italia che la Bulgaria nonchè favorire sempre più un’interconnessione tra il mondo universitario e quello imprenditoriale.

621fff83a9c72c1c799e589ac58dab43Parlando di business e presenza di aziende italiane in Bulgaria, il Presidente Montecchi evidenzia come “l’Italia sia sicuramente il Paese su cui bisogna fare affidamento in quanto mercato vicino e dell’Unione Europea” e Paese attrattivo per tanti studenti bulgari che scelgono i percorsi formativi accademici italiani, dalla moda al design, alla politica ed economia”, aggiunge Dimitar Aleksandrov.

Al seguente link è possibile visualizzare l’intervista su Bloomberg TV http://www.bloombergtv.bg/biznes-start/2016-10-14/85-ot-balgarskite-studenti-zavarshili-v-italiya-se-realizirat-uspeshno-do-shest-mesetsa.

***

Study in Italy per orientarsi sulla scelta del miglior percorso accademico da intraprendere in Italia. Il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ospite della trasmissione radiofonica “Prima di tutti” della Radio Nazionale Bulgara

cb25b7c4f15921fd231b4ca508c6e4e91df712352cb675929epimgpsh_fullsize_distrA qualche giorno dall’inaugurazione dell’evento fieristico “Study in Italy” dedicato alla promozione del sistema accademico italiano, Istituti Superiori e Scuole di Specializzazione presenti in Italia, il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, è stato ospite della trasmissione radiofonica “Prima di tutti” della Radio Nazionale bulgara (BNR) per illustrare le opportunità derivanti dalla partecipazione a Study in Italy, che giunto alla sua quinta edizione, si appresta ad aprire le porte del World Trade Center Interpred di Sofia il prossimo 15 ottobre e quelle del Golden Tulip Hotel di Varna il 16 ottobre.

 Nel corso dell’intervista, il Presidente ha sottolineato come è aumentato il numero degli studenti bulgari che hanno scelto l’Italia come Paese in cui continuare il percorso di istruzione, scegliendo differenti corsi di laurea, da quelle tradizionali a quelle più innovative che vanno dal design industriale alla moda, a scienze della comunicazione, sempre più importante per gli sbocchi occupazionali. Diverse sono le Università italiane partecipanti a Study in Italy, famose a livello internazionale e specializzate in discipline che consentono agli studenti di avere accesso al mondo del lavoro e che daranno a tutti gli studenti il primo orientamento per conoscere “da vicino” il Bel Paese.

Quanto alla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, partner e co-organizzatore di quest’evento, posso dire che abbiamo rilevato che esiste un gap tra il mondo universitario e quello del lavoro ed abbiamo voluto, sin dalla prima edizione, far crescere la cooperazione interuniversitaria tra l’Italia e la Bulgaria, favorire la partecipazione delle Università Italiane e soprattutto sostenere l’iscrizione di studenti bulgari in Italia”, dichiara il Presidente Montecchi. “Di fatto esistono altre realtà e Paesi in Europa, oltre ai soliti Stati Uniti, dove le industrie e le multinazionali più importanti del Paese, lavorano e sponsorizzano le Università permettendo agli studenti di essere direttamente nel mondo del lavoro.  Si veda la Apple, l’Università di Harvard come ricercatori che in altri campi di attività economica. Un’opportunità, dunque, sia per gli studenti che per le aziende.

Orientare gli studenti sin dagli ultimi anni è assolutamente importante per arrestare anche il fenomeno della fuga dei cervelli, diffuso anche in Italia”. Due borse di studio verranno offerte a studenti meritevoli affinché intraprendano i loro studi in Italia e rientrare in Bulgaria all’interno delle aziende italiane presenti su tutto il territorio, che hanno bisogno di maggiori competenze e formazione professionale.

Al seguente link è possibile ascoltare l’intervista http://bnr.bg/post/100746998/m-monteki-italianskite-universiteti-stimulirat-balgarskite-studenti.

14606375_1103950949659350_560685973400031739_nGrande successo per la 4° edizione del Torneo di Golf Italo-Francese. Anche per quest’anno è la Camera di Commercio e Industria franco-bulgara ad aggiudicarsi la vittoria dopo i primi due anni di successi italiani. Lo sport continua ad aggregare il business nel Paese!

Si è tenuto domenica 9 ottobre presso il St. Sofia Golf Club la 4°edizione del Torneo di Golf organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e la Camera di Commercio e Industria Franco-bulgara. Il torneo giunto alla sua quarta edizione ha riscosso, come negli anni precedenti, grande successo tra associati, partner ed amici di entrambe le strutture organizzatrici confermando l’interesse del business italiano, francese e bulgaro per questa tipologia di iniziative.

14568053_1242667932421380_1653762767005401717_nNumerose, infatti, sono state le adesioni da parte dei golfisti, dei soci e dei partner, tra rappresentanti istituzionali, rappresentanti del mondo economico e imprenditoriale italiano, bulgaro e francese accompagnati dalle loro famiglie ed amici delle due Camere, che si sono sfidati in un’appassionante giornata di golf: ottantaquattro giocatori, divisi in squadre di due, hanno preso parte al torneo disputato secondo la modalità Texas Scramble mentre cinquanta i partecipanti ad una lezione di golf (golf clinic) con un maestro professionista ed una ventina i partecipanti che si sono dilettati  con partite di ping pong, badminton ed atelier per bambini, attività collaterali queste che continuano a riscuotere successo ideate con lo scopo di stimolare tutti i partecipanti a riflettere sul benessere fisico e mentale che qualsiasi sport, compreso il golf, può regalare.

14650733_1104165652971213_4822524158073763769_nA consegnare le coppe brandizzate e realizzate per l’occasione ed i premi in palio alle prime tre squadre di vincitori, i due Presidenti delle Camere di Commercio organizzatrici, Marco Montecchi e Stéphane Delahaye che, nel corso di un breve intervento alla cerimonia di consegna finale, hanno ringraziato tutti i partner e sponsor per esser stati proattivi e dinamici ed aver contribuito a render quest’edizione unica individuando in essa uno spazio per accrescere le opportunità di business e di visibilità di ogni azienda. Inoltre, i Presidenti hanno sottolineato “l’impegno e la sinergia delle strutture camerali e dei rispettivi staff nell’organizzazione di eventi sportivi in grado di creare business e momenti piacevoli tra i loro associati nonché un’occasione in più per sostenere le attività della città di Sofia quale Capitale Europea dello Sport 2018 e per far sì che lo sport continui ad essere un fattore di integrazione nella società, per il miglioramento della qualità della vita e la salute di chi lo pratica. Prossimo appuntamento è l’organizzazione congiunta della 3ª edizione del Masterpiece of World Opera, on the occasion of Christmas Celebrations il 15 dicembre al Teatro e Balletto di Sofia”.

14522991_1104165429637902_619251731600539778_nÈ seguito l’intervento del General Manager di Alaric Capital, main sponsor dell’evento e nuovo associato di entrambe le Camere di Commercio, che, ringraziando gli organizzatori per l’opportunità, ha tenuto, in quest’occasione, una business presentation indirizzata a tutti gli ospiti presenti annunciando la consegna di un voucher del valore di 2.000 BGN alla squadra prima classificata con 47 punti e composta da Martin Danovski e Peter Stratiev, che hanno, altresì, ricevuto due voucher per servizi da First Estate, una bottiglia di champagne di La Cave e una targa speciale “Primo classificato” brandizzata da Bul Ins.

Ai secondi classificati, il duo composto da Vladimir Mihaylov e Stoyan Pandev e terzi in classifica, Graham Main e Svetoslav Stankov, sono stati consegnati voucher per servizi da First Estate, bottiglie di vino di La Cave e le targhe speciali realizzate da Bul Ins. Ulteriori premi sono stati assegnati a Vassil Borissov per “il colpo più vicino alla bandiera  e a Brian Davis per il tiro più lungo”. A conclusione della consegna premi, è avvenuto il passaggio di consegna della Coppa che, dopo due anni consecutivi, di vittoria riportata dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, passa alla Camera di Commercio e Industria Franco-Bulgara.

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria tiene a ringraziare i partner e sponsor senza i quali non sarebbe stato possibile ottenere i risultati conseguiti: Alaric Capital, Auto Italia, Bulins, Centro Medico Italiano, Edenred,  First Estates, Mc Donald’s, Orsetti Pasticceria Peugeot e Social Café, accanto ai Soci sostenitori Alpetrans, Alias Group Bulgaria, Penkov Markov & Partners e Sofia Balkan Hotel che continuano a sostenere le attività della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria!

baner_finale

Una galleria fotografica completa dei momenti salienti dell’iniziativa è disponibile sul profilo facebook/Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Auguri ai vincitori ed arrivederci alla prossima edizione 2017 con tante altre novità!

14657281_1104165099637935_6808638838828980676_n-1

14516578_1103951549659290_3642086428925745896_n

 

 

 

 

14517645_1104073422980436_6963414850539656683_n

14470404_1103951932992585_1836267251348940808_n

 

 

 

 

 

 

14650641_1104073316313780_4260277483250651262_n

14632847_1104073499647095_5627305047411259672_n

 

 

 

 

 

L’Ambasciatore d’Italia a Sofia, S.E. Stefano Baldi, in visita presso la sede della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

14590403_1238065212881652_6026331750550319316_nNella giornata del 4 ottobre scorso la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha accolto presso la sua sede l’Ambasciatore d’Italia a Sofia, S.E. Stefano Baldi accompagnato dal Consigliere e Capo dell’Ufficio economico-commerciale, dott. Emanuele Pollio per una presentazione delle attività di promozione del Made in Italy e di networking a supporto delle PMI italiane, nonché dei progetti speciali futuri sul territorio bulgaro e italiano, illustrando l’expertise acquisita nel corso degli anni in differenti aree di specializzazione, grazie soprattutto al contributo e supporto degli associati.

img-20161004-wa0004Presenti all’incontro il Presidente Marco Montecchi, il Vice Presidente, Ivo Russev, il delegato “alle Relazioni con le Associazioni imprenditoriali deputate alla promozione dell’italianità presenti sul territorio e Presidente della Compagnia delle Opere in BG, Franco Frattini ed il Presidente della Comunità Italiana in Bulgaria, Maurizio Ferreri unitamente al Segretario Generale, Rosa Cusmano, al Vice Segretario Generale e Responsabile del Dipartimento “Cooperazione Internazionale -Programmi UE e Fondi strutturali”, Tanya Trayanova ed al Capo dipartimento ” Fiere, Eventi e Saloni”, Teodora Ivanova.

#marketing&communication #innovativeprojects #OspitalitaItaliana #foodindustry #trainingyouthpeople

#UEprojects #networkingevents #sharingbestpractices sono stati al centro del dibattito tra i presenti e l’Ambasciatore d’Italia a Sofia.

Aperta fino al 10 ottobre la mostra personale di Luciano Fele “Graniti di Colore”, All’inaugurazione del 4 ottobre presente l’Ambasciatore d’Italia a Sofia ed il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

webbanner_mostra

Si è svolta il 4 ottobre scorso l’inaugurazione della Mostra Personale del pittore sardo Luciano Fele dal titolo “GRANITI DI COLORE” presso la sede del Circolo Sardico di Sofia, in presenza dell’Ambasciatore d’Italia a Sofia ed il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, unitamente ai rappresentanti del Circolo impegnato da sempre nella promozione delle eccellenze della Sardegna.

Diciassette opere realizzate con la tecnica ad olio su tela hanno raccontato il territorio isolano 2013 letto con gli occhi di ieri. Perché “graniti di colore“? Perché il granito è la pietra delle montagne sarde e perché granitici sono i volti dei sardi rappresentati, immersi, in contrasto, in colori vivaci attraverso cui, nonostante la disperazione spesso rappresentata, si vuole dare una lettura di speranza per il futuro.

Organizzata dal Circolo Sardico di Sofia in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, la mostra personale, aperta al pubblico da lunedì 3 ottobre a lunedì 10 ottobre 2016, sarà presente al prossimo Festival Internazionale della pittura di Pernik.

Per tutti gli appassionati della Sardegna e dell’Italia un invito ad intervenire numerosi!

25° Convention Mondiale delle Camere di Commercio Italiane all’Estero a Riva del Garda 

20161023_152813_001Dal 22 al 25 ottobre si è tenuta a Riva del Garda la 25ª Convention Mondiale delle CCIE intitolata “Il ruolo delle reti nella promozione del Made in Italy”. Presenti all’evento 66 CCIE rappresentate da 149 delegati esteri, di cui 63 Presidenti e loro delegati (Vice Presidenti e Consiglieri) e 59 Segretari Generali, oltre a vari altri membri di Consiglio, Vice Segretari Generali e collaboratori. All’evento mondiale hanno preso parte il Presidente, il Segretario Generale ed il Vice Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

img-20161013-wa00021Il pomeriggio di sabato 22 ottobre è stato dedicato al dibattito interno alle Camere riunite per Area geo-economica. Ha preceduto la sessione delle riunioni di Area una riflessione sullo stato del network: le sue dinamiche, i suoi obiettivi e l’attività di promozione in Italia da parte dell’Associazione. Domenica 23 ottobre i Presidenti e i Segretari Generali delle CCIE hanno partecipato alle riunioni parallele nelle quali sono state trattate diverse tematiche. La riunione dei Presidenti ha consentito di riflettere sul tema “Riforme, politiche per l’impresa e sviluppo: le CCIE protagoniste del cambiamento”. Ad animare la riflessione sono intervenuti Roberto Cerreto, Capo di Gabinetto del Ministro per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento, Piero Corsini, Direttore Rai Italia, l’On.le Laura Garavini, il Sen. Francesco Giacobbe e Giuseppe Tripoli, Segretario Generale di Unioncamere.

20161023_122649La riunione dei Segretari Generali, ha consentito un aggiornamento sullo stato del cofinanziamento MiSE 2017 e sul consolidamento della cooperazione tra le CCIE su specifici temi (agroalimentare, turismo, progetti europei, comunicazione, italici), a cui è seguita un’ampia riflessione sul riposizionamento del Sistema delle CCIE, attraverso una panoramica delle possibilità offerte dai Bandi UE e da quelli in via di emanazione da parte delle Regioni italiane. L’incontro si è chiuso con una riflessione sui temi della riforma delle CCIAA in Italia e i risvolti che questi avranno sul network camerale estero, una sessione a cui hanno partecipato alcuni rappresentanti delle realtà camerali italiane: Luigi Boldrin (SG CCIAA Matera), Andrea Bonalumi (Dirigente Promos), Michele De Vita (SG CCIAA Ancona) e Paola Sabella (CCIAA Chieti).

20161023_152813_001Nel pomeriggio di domenica, è stata realizzata una sessione plenaria sul tema “Internazionalizzazione e servizi delle CCIE: la voce delle imprese” avviata dal Presidente Auricchio con la Presentazione, dal Prof. Carlo Alberto Pratesi, dell’indagine Doxa Assocamerestero sulla conoscenza e l’utilizzo dei servizi del network camerale all’estero da parte delle imprese italiane.

L’obiettivo di questo confronto è stato quello di favorire il dibattito tra CCIE e soggetti istituzionali, associativi ed imprenditoriali, al fine di focalizzare le aspettative e le richieste dei principali stakeholder delle CCIE. Hanno partecipato il Sen. Francesco Giacobbe, il Ministro Nicola Lener – Dirigente della D.G. per la Promozione del Sistema Paese del Maeci, il Consigliere Fabrizio Lucentini – Direttore Generale per le politiche di Internazionalizzazione e la Promozione degli Scambi del MiSE, Giuseppe Tripoli – Segretario Generale Unioncamere, Andrea Bonardi – Consigliere AICE/Confcommercio, Mario Erba – Vice Direttore Generale Banca Popolare di Sondrio, Filippo Maria Invitti – Responsabile Relazioni Internazionali della Fondazione Nazionale Commercialisti e Andrea Novelli – Amministratore Delegato SIMEST S.p.A.

20161024_114943Lunedì 24 ottobre, presso il Palazzo dei Congressi di Riva del Garda, si è tenuto il forum “Il ruolo delle reti nella promozione del Made in Italy”. Dopo i saluti di benvenuto delle autorità locali sono seguite le relazioni del Presidente di Assocamerestero, Gian Domenico Auricchio e del Vice Presidente Vicario di Unioncamere, Giorgio Mencaroni. Il giornalista radiofonico Sebastiano Barisoni, Vice Direttore di Radio 24, ha animato un dibattito sulle sfide del Digitale, dell’Innovazione e dell’Internazionalizzazione. Nel panel di discussione, l’On.le Colomba Mongiello – Vice Presidente Commissione Anticontraffazione, Luca Arighi – Direttore generale di Adige S.p.A., Alberto Baban – Presidente Piccola Industria e Vice Presidente di Confindustria, Paolo Ghezzi – Direttore Generale di InfoCamere, Marco Goss – Chief Supply Chain Officer di Leitner S.p.A., Andrea Granelli – Presidente Kanso, Antonino Laspina – Direttore dell’Ufficio di Coordinamento Marketing dell’ICE Agenzia e Fabrizio Sala, Vice Presidente e Assessore Internazionalizzazione delle imprese Regione Lombardia.

20161024_122647A seguire una riflessione su “I territori, in Italia e nel Mondo come chiave di successo nel mercato globale animata da Barisoni con Thomas Aichner -Presidente di IDM Suedtirol – Alto Adige, Paolo Nicoletti – Direttore generale della Provincia autonoma di Trento, Giovanni Battista Angioletti – Area Patto Andino e Centro America, Ronni Benatoff – Area Mediterraneo, Michele d’Ercole – Area Asia e Sud Africa, Marco Montecchi – Area Europa, Edoardo Pollastri – Area Mercato del Sud America ed Emanuele Triassi -Area Nafta.

La Convention di quest’anno, inoltre, si è distinta per la partecipazione del Sottosegretario all’Economia e alle Finanze, On.le Pier Paolo Baretta, del Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On.le Benedetto Della Vedova e del Vice Ministro al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, On.le Andrea Olivero.

14718801_10209793412765915_6965083747972382776_nNel pomeriggio di lunedì, i delegati esteri hanno potuto approfondire la conoscenza del tessuto imprenditoriale locale attraverso la visita ad aziende leader dei territori delle province di Trento e Bolzano.

Nello specifico sono stati strutturati due percorsi alternativi: le aziende Cantine Mezzacorona (vini e spumanti Trentodoc) e e SOLIDpower Spa. Mezzolombardo (cogenerazione, pile a combustibile a ossido solido) per la provincia di Trento e le aziende Technoalpin S.p.a (impianti di innevamento personalizzati) e Stahlbau Pichler (strutture in acciaio) per la provincia di Bolzano.

Incontri con le imprese del territorio: per l’intera giornata di martedì 25 ottobre i delegati delle CCIE hanno incontrato le aziende locali per i consueti incontri one-to-one. In totale sono stati 250 gli operatori locali presenti, per quasi 1.000 incontri b2b.

Alcuni scatti fotografici della XXV Convention delle CCIE! La galleria fotografica completa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

14717177_10209793414445957_2779807169411188094_n

14680726_10209803062207145_6047825484738280719_n

 

img-20161027-wa00211

14639585_1256810691007104_1172802856504412928_n

zx980_2816132DOING BUSINESS IN BULGARIA- Joint the success of Plovdiv & Explore more destinations

Una Conferenza internazionale dal titolo “Doing Business in BulgariaJoint the success of Plovdiv & Explore more destinations” si è svolta il 1 e 2 novembre prossimo presso il Grand Hotel Plovdiv (Novotel Plovdiv).

Organizzato dai principali attori economici e soggetti istituzionali operanti nella seconda maggiore città della Paese, Kapital, Comune di Plovdiv, Trakia Economic Zone e Industry Watch, in stretta collaborazione con le più importanti Camere di Commercio Bilaterali, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, la Camera di Commercio e Industria Bulgaro-Francese, la Camera di Commercio Americana, la Camera di Commercio Bulgaro-Tedesca e l’Associazione nazionale dell’Outsourcing, l’evento convegnistico ha rappresentato un primo appuntamento di quest’anno focalizzato principalmente sulle opportunità di business e sulle potenziali economiche della Regione nonché sull’attrazione di maggiori investimenti da parte dell’imprenditoria straniera.

Rappresentanti istituzionali, autorità locali e esponenti del mondo imprenditoriale locale ed internazionale, business managers, istituzioni finanziarie, advisors and studi legali sono stati i protagonisti di un dibattito sulle seguenti tematiche:

  • la storia di successo di Plovdiv: un crocevia per gli investimenti industriali e zona economica d’interesse per tutti coloro che sono intenzionati ad investire in Bulgaria;
  • le prospettive economiche della Regione: che posizione assume la Bulgaria nella Mappa degli investimenti regionali e come orientarsi nel Paese. Alcuni esperti interverranno per fornire informazioni e scambiare idee sulle opportunità esistenti, sui soggetti deputati all’assistenza in materia legale, finanziario ed immobiliare;
  • la grande sfida il capitale umano: come ricercare, formare e fidelizzare i dipendenti. Verranno proposte e presentate idee di cooperazione tra lo Stato e settore privato nonché illustrate alcune storie di successo;
  • gli astri nascenti: le quattro città bulgare pronte ad accogliere altrettante storie di successo imprenditoriale.Un incontro tra le amministrazioni locali rappresentate dai Sindaci che discuteranno sulle possibilità di attirare investimenti nelle varie Municipalità.

All’evento convegnistico presenti come ospiti d’onore il Presidente della Repubblica di Bulgaria, Rosen Plevneliev, il Vice Primo Ministro per i Fondi e le Politiche Economiche dell’Unione Europea, Tomislav Donchev, il Vice Primo Ministro delle Politiche di Coordinamento e degli Affari Instituzionali Europee e Ministro dell’Istruzione e della Scienza, Meglena Kuneva ed il Sindaco di Plovdiv, Ivan Totev.

Per maggiori informazioni: http://www.economedia.bg/eventinfo.php?guid=2773843&page=regform

Turismo e prodotti agroalimentari certificati: tappa a Sofia del Roadshow europeo di Italianfoodxp

Web banner_ProgettoFoodEXPTappa a Sofia, con un’intera settimana dedicata alla cucina, alle produzioni tipiche e alla promozione turistica delle regioni del Sud Italia, dal 26 settembre al 2 ottobre, e con una serata di gala presso il ristorante certificato Ospitalità italiana “Cinecittà Osteria Italiana”, dell’iniziativa “Italian Food XP” ideata dall’Isnart, l’Istituto nazionale di ricerche sul Turismo del sistema delle Camere di Commercio italiane e realizzata con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (MiBACT).

Oltre 200 ristoranti italiani in 12 Paesi europei con 9 milioni di clienti l’anno, selezionati tra gli oltre 2000 certificati all’estero con il marchio Ospitalità italiana coinvolti nell’iniziativa, e 200mila persone che tra settembre e ottobre potranno vivere le emozioni dei prodotti, dei piatti tipici delle 6 regioni del Sud Italia e scoprire le località turistiche.

Si tratta della prima iniziativa internazionale che mette insieme i territori e le località turistiche delle sei regioni meridionali e l’eccellenza della produzione certificata (Dop e Bio), attraverso un’azione di promo-commercializzazione off e on line in 12 Paesi europei (Regno Unito, Svezia, Danimarca, Olanda, Belgio, Germania, Francia, Svizzera, Spagna, Repubblica Ceca, Polonia e Bulgaria).

Immagine2Per il Presidente della Camera di Commercio italiana a Sofia, Marco Montecchi:”questo progetto premia la ristorazione italiana certificata Ospitalità Italiana che è garanzia del made in Italy ormai da più di sei anni e che ha portato i consumatori di tutta Europa a riconoscere l’Italia, il buon cibo, la genuinità dei prodotti e dei territori di provenienza, anche attraverso la piattaforma sviluppata da ISNART. In Bulgaria, dove la Camera di Commercio Italiana possiede una forte specializzazione nel settore food&beverage, grazie a continue attività di promozione del made in Italy, sono sicuro che quest’iniziativa produrrà un aumento di consumatori e soprattutto di nuove intese di partenariato, importanti per mantenere la 2° posizione nell’interscambio commerciale. Italian Food XP deve continuare a servirsi delle Camere di Commercio Italiane all’Estero nella lotta al fenomeno dell’Italian Sounding e nella promozione delle eccellenze agroalimentari italiane di qualità”.

***

Serata Evento di Promozione Italian Food XP al ristorante “Cinecittà Osteria Italiana” di Sofia

Nella Capitale bulgara, compresa la città di Plovdiv, sono 13 i Ristoranti Italiani Certificati che partecipano alla Settimana dell’enogastronomia e della promozione turistica delle Regioni del Sud Italia con ricette tipiche della tradizionale cucina regionale di qualità ed etichette DOP, DOCG, STG, avviata il 26 settembre e fino al 2 ottobre.

14479790_1231539840200856_9087448730037941140_nUna serata evento si è tenuta martedì 27 settembre presso il ristorante “Cinecittà Osteria Italiana” dove sono intervenuti l’Ambasciatore designato d’Italia a Sofia, S.E. Stefano Baldi, il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, il Vicario Capo Missione e Capo dell’Ufficio Economico Commerciale dell’Ambasciata d’Italia, Cons. Emanuele Pollio, il Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Rosa Cusmano, la responsabile del progetto Italian Food XP, Flavia Coccia e tutti gli operatori e giornalisti che hanno partecipato agli Educational Tour tenutisi in Campania e Sicilia, come previsto dal progetto.

Desidero dare il benvenuto all’Ambasciatore designato, S.E. Stefano Baldi e lo ringrazio per prender parte a questa importante iniziativa che coinvolge 200 ristoranti italiani in 12 Paesi Europei con 9 milioni di clienti l’anno, selezionati tra gli oltre 2.000 certificati all’estero con il marchio Ospitalità Italiana. Tengo a ringraziare anche il Presidente di Isnart, Maurizio Maddaloni, la dott.ssa Flavia Coccia, l’anima del progetto, e tutto il suo staff”, dichiara il Presidente Montecchi in apertura della serata.

14492616_1231546313533542_9479904134186541_nUn’iniziativa lodevole a cui ho il piacere di partecipare questa sera e ringrazio tutti gli organizzatori per l’invito. Questa rappresenta una delle primissime occasioni sociali in qualità Ambasciatore d’Italia a Sofia. Non poteva esserci un inizio migliore, mi complimento inoltre per la location scelta e sono sicuro che il menù preparato per quest’iniziativa sarà altrettanto piacevole e dal gusto raffinato”, afferma S.E. Stefano Baldi.

Il locale di Sofia è un simbolo riconosciuto della tradizione gastronomica del Sud Italia e si caratterizza, come tutti i ristoranti che partecipano a “ItalianfoodXp”, per l’utilizzo di prodotti dop e biologici, proponendo menù tradizionali delle regioni del Mezzogiorno.

14523004_683254325156186_869724023818742844_nIl progetto è fondato su una strategia digitale che punta sulla promozione delle produzioni enogastronomiche certificate delle regioni del Sud Italia e su circa 400 produttori under 40 selezionati con bando pubblico attraverso un’unica piattaforma integrata con la rete dei Ristoranti italiani nel mondo certificati “Ospitalità Italiana”. E’ attiva una piattaforma multimediale (www.italianfoodxp.it) e una pagina Facebook multilingue per tutte le nazioni coinvolte con la possibilità di condividere tutti i contenuti sui social network.

Per aggiornamenti sull’iniziativa di promozione, clicca sulla pagina facebook del progetto @ItalianFXP oppure @Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e sul profilo twitter @italianfoodxp oppure @CCIE_Bulgaria.

14479606_683253978489554_4644443003365878552_n

14519690_683254141822871_6807107427807555671_n

14495455_683254198489532_880390039827663180_n

14479645_1231546260200214_4290060463014335729_n

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella incontra le Istituzioni Italiane in loco che operano a favore della promozione del “Made in Italy” in Bulgaria

14358650_1219442224743951_1155892239558049085_nLa Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, rappresentata dal Presidente Marco Montecchi, dal Vice Presidente Marcello Giavarini e dal Segretario Generale, Rosa Cusmano ha preso parte il 14 settembre, su invito dell’Ambasciatore d’Italia a Sofia, S.E. Marco Conticelli, all’incontro con il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, arrivato nella Repubblica di Bulgaria per una visita ufficiale di tre giorni e per la partecipazione al tradizionale vertice informale “United for Europe”, detto anche Arraiolos group insieme ai 12 Capi di Stato dei Paesi partecipanti.

14364716_1219442518077255_5726798010289087263_nNel corso dell’incontro in Ambasciata d’Italia, il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella ha indirizzato un saluto ai presenti, Istituzioni Italiane in loco, evidenziando la crescita delle relazioni commerciali tra l’Italia e la Bulgaria, gli ottimi rapporti in campo economico, politico, sociale e culturale tra i due Paesi e messo in evidenza l’importanza di sostenere l’occupazione giovanile e continuare a promuovere l’Italia nel Paese.

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria presente alla Presentazione del Rapporto ICE “L’Italia nell’economia internazionale” e dell’Annuario statistico Istat-Ice “Commercio estero e attività internazionali delle imprese 2016

20160712_111229_resizedSi è svolto martedì 12 luglio a Milano la presentazione del Rapporto Ice “L’Italia nell’economia internazionale” e dell’Annuario statistico Istat-Ice “Commercio estero e attività internazionali delle imprese 2016“, frutto della collaborazione tra l’Istituto nazionale di statistica e l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, nato con l’obiettivo di mettere a disposizione degli operatori economici italiani un’ampia base informativa sugli scambi di merci e servizi e sugli investimenti diretti esteri dell’Italia, in collaborazione con la Banca d’Italia. Oltre 1.000 tavole statistiche e alcune decine di grafici illustrano i principali aspetti dell’internazionalizzazione del sistema produttivo italiano e una guida alla lettura consente di orientarsi sugli aspetti metodologici e di consultare i principali indicatori.

L’evento, finalizzato alla discussione dell’evoluzione recente dell’internazionalizzazione e le opzioni aperte per le strategie aziendali e per la politica economica estera, ed al quale ha preso preso parte il Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Rosa Cusmano unitamente al Console Generale della Repubblica di Bulgaria a Milano, Rossen Roufev nonchè diversi rappresentanti delle Istituzioni e del mondo diplomatico, esponenti del sistema imprenditoriale e studiosi di economia, è stato presenziato dal Sottosegretario agli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, On. Benedetto Della Vedova.

20160712_115443_resizedNel corso del suo intervento, il rappresentante del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) ha evidenziato le potenzialità del mercato unico europeo per le imprese italiane anche alla luce della volontà politica di raggiungimento del livello di integrazione politica ed economica nonchè la politica commerciale italiana perfettamente integrata e coerente con le politiche europee, sottolineando il ruolo fondamentale della Cabina di Regia per l’Internazionalizzazione, considerato un modello di integrazione unico tramite il quale il MAECI, in collaborazione la rete delle Ambasciate e dei Consolati, Uffici ICE e Camere di Commercio nel mondo devono lavorano a favore dell’internazionalizzazione delle PMI italiane e farsì che la voce dell’export italiano aumenti progressivamente e con sè l’Italia diventi più attrattiva dal punto di vista degli investimenti diretti esteri.

Rafforzare la competitività della Lombardia in Europa e promuovere il Made in Italy: convegno “La Lombardia incontra l’Europa dell’Est

Milano foto 3Si è svolto lunedì 11 luglio mattina a Palazzo Pirelli il convegno “La Lombardia incontra l’Europa dell’Est”, promosso da Assocamerestero e Unioncamere Lombardia e alla cui realizzazione ha dato un forte contributo il Consigliere Marco Tizzoni (Lista Maroni), componente della Commissione regionale “Attività produttive”, e con le Camere di Commercio Italiane all’Estero provenienti da Bulgaria, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Serbia, Slovacchia e Ungheria, l’evento convegnistico si pone l’obiettivo, sempre più importante, di sviluppare l’attività imprenditoriale delle imprese lombarde sui mercati internazionali accelerando e favorendo il loro processo di internazionalizzazione.

Nel suo intervento Il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo ha sottolineato cherilanciare la crescita e gli investimenti senza il ruolo degli enti locali è impossibile. Dobbiamo insieme creare le condizioni per rilanciare lo sviluppo che passa anche aumentando il ruolo delle Regioni e delle Città. Le ultime scelte dell’Unione europea vanno nella direzione di ricentralizzare gli investimenti, passando dagli Stati nazionali e tagliando fuori di fatto gli Enti locali. Occorre unire le forze, anche attraverso relazioni più forti e lo sviluppo di azioni concrete, perché le istituzioni che sono più vicine alle istanze dei cittadini possano tornare al centro delle politiche europee. Nei Paesi dell’Europa dell’Est la crescita ha un ritmo più elevato ed è importante perciò anche per la Lombardia avere la possibilità di rivolgersi a economie che hanno prospettive di sviluppo ancora più significative“.

Milano foto 4Il Consigliere Marco Tizzoni (Lista Maroni), componente della Commissione regionale “Attività produttive” ha affermato che “La Commissione regionale è in costante contatto con il sistema camerale perché siamo consapevoli che anche il Consiglio regionale, espressione diretta del territorio lombardo, deve avere un ruolo attivo per creare e facilitare le relazioni tra le nostre imprese e le istituzioni dei Paesi esteri: il lavoro di accompagnamento e di sostegno è ancora più importante e fondamentale se rivolto soprattutto alle imprese di piccole dimensioni, quelle che da sole fanno fatica a sviluppare un progetto di internazionalizzazione. Per questo motivo ci faremo promotori nei prossimi mesi di numerosi focus specifici sulle opportunità e le possibilità di investimento all’estero”. Il Presidente di Unioncamere Lombardia e Assocamerestero Gian Domenico Auricchio ha evidenziato come le aziende lombarde siano sempre più attente e presenti sui mercati dell’Est europeo. “La Lombardia – ha ricordato Auricchio- vanta il 31% dell’import manifatturiero nazionale e da solaMilano foto 2 costituisce un quarto della produzione manifatturiera italiana destinata all’estero”.

A rappresentare la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria al Convegno il Segretario Generale Rosa Cusmano che, nel corso dell’intervento, anticipato dai saluti del Console Generale della Repubblica di Bulgaria a Milano, Rossen Roufev, ha illustrato le opportunità di business e investimento in Bulgaria nonchè i settori prioritari definiti dal Governo bulgaro. L’intervento del Segretario Generale è stato accompagnato da materiale documentale ed informativo, la guida agli investimenti, il Corriere Italia Bulgaria e la brochure informativa sui servizi di assistenza e consulting alle PMI italiane forniti dall’associato Alias Group Bulgaria.

Clicca ai link seguenti per visualizzare alcuni articoli post evento apparsi sulle maggiori testate giornalistiche della stampa nazionale italiana, Il Giorno, Il Corriere della Sera, ANSA, il Tempo:

http://www.pressreader.com/italy/corriere-della-sera-milano/20160712/281775628492487

http://www.legnanonews.com/news/7/60771/_la_lombardia_incontra_l_europa_dell_est_#.V4Ooev2AbIE.facebook

http://www.lombardiaquotidiano.com/comunicato/presidente-cattaneo-convegno-%E2%80%9Cla-lombardia-incontra-l%E2%80%99europa-dell%E2%80%99est%E2%80%9D

http://www.iltempo.it/adn-kronos/2016/07/11/export-lombardia-guarda-a-est-europa-in-2016-vendite-per-2-3-mld-1.1557708

http://www.ansa.it/lombardia/notizie/consiglio_lombardia/2016/07/11/imprese-lombardia-a-p.pirelli-incontro-su-est-europa_6af3a647-b831-4c1e-bd8e-74be37c803f5.html

Clicca qui per una visualizzazione completa della rassegna stampa post evento.

“Balkan SME Conference” in Sofia: l’evento faro dedicato alle piccole e medie imprese

Si è svolta il 23 giugno presso il Sofia Balkan Hotel la “Conferenza sulle piccole e medie imprese dell’area dei Balcani”, un’iniziativa organizzata dall’Associazione preposta all’assistenza alle PMI (UBK) con il sostegno dell’Agenzia per la Promozione e l’Internazionalizzazione delle PMI e l’Agenzia bulgara degli Investimenti, afferenti al Ministero dell’Economia e partner della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Countitled-1bgn l’obiettivo di porsi come l’evento faro dedicato alle PMI, l’iniziativa ha avuto al centro del dibattito le seguenti tematiche analizzate nel corso di quattro panel: trasformare gli svantaggi in opportunità – i Balcani quale fattore rilevante per il futuro dello sviluppo tecnologico e industriale dell’Europa; fondi e programmi europei – collaborazione tra le piccole e medie imprese dell’area balcanica, le autorità locali, Università e istituti di ricerca; preparazione e amministrazione dei progetti comuni; finanziamento europeo per le piccole e medie imprese nel settore della sicurezza e la lotta contro il terrorismo; piano Juncker e fondo europeo di investimenti strategici; strumenti finanziari per favorire l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese; il turismo: terzo settore economico di rilievo economico in Europa. Cooperazione tra le piccole e medie imprese ed i Comuni nel settore del turismo.

Alla conferenza, alla quale ha partecipato la responsabile del Dipartimento “Cooperazione Internazionale” della Camera di Commercio, hanno preso parte rappresentanti della Commissione Europea, del Parlamento europeo, le autorità ufficiali bulgare, compagnie multinazionali ed organizzazioni del business a livello nazionale, i rappresentanti delle piccole e medie imprese, organizzazioni non governative e autorità locali, rappresentanti delle Camere di Commercio bilaterali presenti in loco, Comuni provenienti da tutti i paesi dell’area balcanica che hanno avuto l’occasione di dialogare e confrontarsi nell’ambito di B2B e incontri di matchmaking programmati.

XVII Meeting dei Segretari Generali delle CCIE a Roma 

13508960_1038529902900769_4931765033245296659_nIl XVII Meeting mondiale dei Segretari Generali delle Camere di Commercio Italiane all’Estero (CCIE) si è sviluppato lungo tre intensi giorni di lavori e matching in due diverse location (Auditorium San Domenico e Centro Congressi Roma Eventi) ed ha visto presenti i delegati delle 78 CCIE presenti in 54 mercati del mondo. Nel corso della prima giornata, c’è stato il lancio della nuova edizione del “Business Atlas 2016” realizzato sin dal 1989 da Assocamerestero con il contributo delle Camere di Commercio Italiane all’Estero. Le schede paese del Business Atlas forniscono un quadro sintetico e funzionale delle principali caratteristiche dei diversi mercati esteri, dati sull’interscambio e flusso degli investimenti, elementi normativi e legislativi, schede anagrafiche delle Camere di Commercio Italiane all’Estero e altre informazioni utili.

IMG-20160621-WA0004Si è partiti, nella mattina del primo giorno 21 giugno, con l’introduzione ai lavori a cura del Rappresentante dei Segretari Generali, Matteo Lazzarini (CCIE Bruxelles) che ha fornito a tutti i colleghi presenti lo stato dell’arte delle tematiche affrontate in seno alle varie aree geografiche a seguito di un confronto con le Segreterie d’Area e discusse dai Rappresentanti d’Area alla riunione del Consiglio di Amministrazione di Assocamerestero. In tal senso, il Rappresentante ha invitato i colleghi Segretari Generali deputati alla gestione della Segreteria di ciascuna area ad illustrare brevemente gli argomenti condivisi: Rosa Cusmano, Segretario Generale della CCIE Sofia e quale Segreteria d’Area Europa, ha presentato due progetti specifici ai quali l’Area sta attualmente lavorando ai fini della loro implementazione e finalizzati, da un lato, a valorizzare la rete internazionale delle CCIE presenti in tutto il mondo e sostenere l’internazionalizzazione delle PMI attraverso le progettualità già consolidate e, dall’altro, facilitare la partecipazione delle CCIE a bandi europei, nazionali e regionali per rispondere alle necessità di incrementare i servizi e valorizzare il posizionamento delle CCIE verso le Istituzioni italiane ed europee nonché dar valore alle esperienze maturate da circa 20 CCIE in ambito europeo.

20160621_095544All’intervento sull’aggiornamento delle Aree, è seguito la relazione da parte dei responsabili di Assocamerestero sull’”Evoluzione della rete delle CCIE, Progetti speciali e altro” nel corso dei quali sono stati messi in evidenzia il valore ed il risultato delle azioni promozionali intraprese dall’intera rete sparsa in tutto il mondo.

Nel pomeriggio della prima giornata tutti i delegati hanno preso parte, in base all’interesse espresso, ai vari Gruppi di lavoro divisi in “Gruppo Progetti Europei 1” con la presentazione dei principali programmi europei rivolti ai Paesi UE e Paesi Terzi, ai quali le CCIE europee e non europee o i loro associati potrebbero avere accesso. L’obiettivo è stato fornire a tutti i partecipanti gli strumenti basici operativi e informativi per avviare questa tipologia di azione in parallelo. Il secondo, “Gruppo Progetti Europei 2”, ed al quale hanno preso parte le CCIE di Aarhus, Lione, Marsiglia, Monaco, Pechino, Sofia, Salonicco, Zurigo, è stato focalizzato sulle CCIE che sono già all’interno di progetti europei o che sono già ben strutturate per potervi partecipare, ad esempio attraverso l’attivazione di una risorsa professionale dedicata al tema dei progetti europei. L’obiettivo è definire le strategie comuni per implementare la qualità e la quantità dei progetti europei nei quali le CCIE sono coinvolte in parallelo. Con i “Gruppi Progetti di rete” si è trattato invece di Gruppi di CCIE che hanno discusso di Progetti che le vedono coinvolte in partnership e/o di proposte per la realizzazione di progetti pluricamera per Aree geografiche o tematiche. In approfondimento, nell’ambito dei Progetti di rete, sono state avviate le seguenti condivisioni: a) Gruppo Progetto “Valorizzazione e promozione del prodotto agroalimentare italiano autentico”; B) Programmi e progetti perle filiere di beni di consumo e servizi, DG per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi, MISE (CCIE coinvolte: Chicago, Houston, Los Angeles, Miami, New York, Montreal, Toronto, Vancouver, Città del Messico); C) Gruppo di riflessione su servizi di certificazione per gli Italici e proposte di altri servizi innovativi da parte delle CCIE. Alla conclusione è giunto il momento di condivisione delle proposte emerse durante i gruppi di lavoro.

20160622_115703Mercoledì 22 giugno, nella seconda giornata del Meeting, si è iniziato con un intervento sulle “Azioni di lobbying con le Regioni e modalità operative“, dove sono stati discussi approcci e strategie per integrare le CCIE all’interno delle linee di finanziamento regionali che riguardano l’internazionalizzazione delle imprese mentre nel pomeriggio sono stati analizzati “I progetti di rete del sistema Unioncamere” con gli interventi di Ferruccio Dardanello, Presidente Agroqualità ed Edi Sommariva, Isnart, che ha illustrato la nuova progettualità “EXPERIENCE ITALY SOUTH AND BEYOND – I ristoranti italiani nel Mondo di Ospitalità Italiana promuovono il Made in South of Italy” per la quale sono coinvolte 15 CCIE dell’Area Europa nelle azioni di promocommercializzazione internazionale agroalimentare e turistica e l’intervento del Segretario Generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli che, con veemenza, ha sottolineato il valore aggiunto da meta-comunicare in ogni occasione da parte delle CCIE, e cioè il superiore grado di conoscenza generale ed il proprio radicamento nei territori di appartenenza evidenziando, inoltre, l’importante lavoro che Unioncamere sta svolgendo su progettualità legate alla digitalizzazione ed all’innovazione.

13521978_1038530202900739_4565780720092375469_nIl pomeriggio ha visto la Plenaria “Comunicazione & Innovazione” nel corso della quale, accanto agli interventi della responsabile area comunicazione e sviluppo di Assocamerestero, Pina Costa, che ha sottolineato l’interconnessione non solo necessaria ma oramai, in vista della maturazione della comunicazione a due vie, oltremodo essenziale affinché le diverse e molteplici forme di comunicazione si possano animare per giungere al successo, è seguito l’intervento del Segretario Generale della CCIE Bruxelles, Matteo Lazzarini che ha condiviso un progetto volto ad una rete mondiale di organizzazioni commerciali bilaterali direttamente coinvolte in progetti europei.

20160623_101030Il Meeting delle Camere di Commercio Italiane all’Estero (CCIE) ha avuto, nella sua terza giornata di giovedì 23 giugno, presso il centro congressi Roma Eventi, momenti di grande partecipazione divisi nelle varie sessioni di approfondimento e negli oltre 300 business meetings corroborati anche da una piattaforma di incontri 1to1 (iiMERGE) tra le 78 CCIE e le associazioni, le camere di commercio, le agenzie di sviluppo e i soggetti di promozione dell’internazionalizzazione. In apertura della giornata si è svolto l’incontro con i Parlamentari italiani ed eletti all’estero che hanno sostenuto l’azione delle CCIE e la presenza in sala dell’On. Laura Garavini, che ha evidenziato come “le CCIE posseggono risorse umane capaci di integrarsi contemporaneamente nel tessuto economico e istituzionale estero e in quello italiano. C’è bisogno del lavoro delle CCIE perché profonde conoscitrici delle realtà d’affari internazionali“, dell’On. Fabio Porta,  deputato Pd eletto all’estero e presidente del Comitato per gli italiani all’estero e la promozione del Sistema Paese della Camera che ha sottolineato che “la rete camerale all’estero è uno “strumento tra i più efficaci e penetranti, per l’internazionalizzazione del nostro Sistema-Paese” e dell’On. Colomba Mongiello, vice Presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno della contraffazione la quale ha posto l’accento sull’importanza di promuovere  l’agroalimentare Made in Italy all’estero attraverso l’efficiente rete delle Camere di Commercio Italiane all’Estero. Alle 10.30 è seguito l’intervento del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI).

20160623_103742Nel pomeriggio tutti i delegati delle CCE sono stati impegnati in sessioni parallele focalizzate su differenti tematiche a cui la rete camerale sta attualmente lavorando: una riunione con SiCamera Scpa che ha coinvolto, accanto alla presenza del dott. Marco Annarumi, General Manager SiCamera Scpa, le CCIE di Chicago, Francoforte, Londra, Madrid, Marsiglia, Miami, Montreal, Salonicco, Sofia ed un incontro con le  start up e gli acceleratori del Progetto “InnovAzione” per il quale sono state coinvolte un gruppo di CCIE attive in tale settore, accanto alle sessioni di incontri one to one alle quali hanno preso parte tutti i delegati presenti ai fini di sostenere l’internazionalizzazione delle PMI italiane e sviluppare progettualità sui vari mercati.

 

“L’outsourcing: l’industria degli anonimi. La risposta dell’imprenditoria bulgara al panorama in evoluzione”

Il 16 giugno si è tenuta, presso il Sofia Event Center, la terza edizione della Conferenza annuale dell’Outsourcing dal titolo “L’outsourcing – l’industria degli anonimi. La risposta dell’imprenditoria bulgara al panorama in evoluzione”.
Organizzato dall’Associazione di categoria bulgara in collaborazione con Capital, con l’Associazione bulgara Software (BASSCOM), l’Associazione commerciale dei costruttori in Bulgaria (ACBO), la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, la Camera di Commercio e Industria franco-bulgara, la Camera di Commercio bulgaro-svizzera, la Camera di Commercio americana, la Camera di Commercio Bilaterale bulgaro-rumena ed i Comuni di Plovdiv, Burgas e Varna, l’evento, unico nel suo genere, ha accolto circa 250 partecipanti tra TOP Manager, direttori delle maggiori società di outsourcing operanti in Bulgaria e nel resto d’Europa per dibattere sulle opportunità dell’industria dell’outsourcing, gli impatti, le innovazioni e lo sviluppo di nuovi modelli di business legati al settore.

20160616_210930Come da programma, si è svolta, alle ore 19.00, presso l’Hotel Hilton,  la cerimonia di consegna dei “Bulgarian Business Excellent Awards” presieduta dal Vice Ministro del Lavoro e Politiche Sociali, dai Sindaci di Burgas e Varna ed a cui ha preso parte il Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria unitamente a circa 150 partecipanti, rappresentanti delle amministrazioni locali e del mondo del business in outsourcing. In tale occasione, il Presidente dell’Associazione bulgara dell’Outsourcing Stefan Bumov ha consegnato ai primi tre classificati, per ciascuna categoria predefinita, ed ai vincitori in ex aequo gli attestati e premi d’eccellenza per il contributo e lo sviluppo del settore nel Paese.

20160616_210246Il premio speciale “Bulgarian Outsourcing City with highest growth potential“, è stato assegnato alla città di Burgas il cui Sindaco, Dimitar Nikolov presente in sal,a ha sottolineato l’impegno dell’amministrazione tutta nel rendere più attrattiva Burgas sia per gli imprenditori italiani che stranieri mentre alla città di Plovdiv ed al Sindaco Ivan Totev  è stato consegnato la targa “Bulgarian Outsourcing City of the Year”.

La 2ª edizione dell’evento di social business networking sportivo “Torneo di Tennis italo-francese” è stata vinta dalla squadra italiana. Zdravko Peshakov di Auxionize e Svilena Bojikova sono i vincitori di quest’edizione!

IMG-20160612-WA0051E’ la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ad aggiudicarsi la vittoria della II° edizione del torneo di tennis Italo Francese per entrambe le categorie, uomini e donne, con Zdravko Peshakov, rappresentante della società Auxionize Bulgaria e Svilena Bojikova della Baker Tilly Bulgaria. Il secondo premio è stato invece consegnato a Martin Reynaert della Texar e Nevena Beshkova della INFG e quale rappresentante  della Camera di Commercio e Industria franco-bulgara.

A consegnare i premi ai primi classificati l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Marco Conticelli e Hans Broucke, Country Manager della BNP Paribas Sofia Branch e main sponsor dell’evento, accompagnati dai Presidenti delle due Camere di Commercio organizzatrici, Marco Montecchi e Stéphane Delahaye, che, nel corso di un breve intervento alla cerimonia di chiusura, hanno sottolineato “l’impegno e la sinergia delle strutture camerali e dei rispettivi staff nell’organizzazione di eventi sportivi in grado di creare business e momenti piacevoli tra i loro associati nonché un’occasione in più per sostenere le attività della città di Sofia quale Capitale Europea dello Sport 2018. Un ringraziamento al Sindaco Yordanka Fandakova ed al Presidente del Comitato, Anatoli Iliev per il grande impulso che stanno dando alla città affinché lo sport continui ad essere un fattore di integrazione nella società, per il miglioramento della qualità della vita e la salute di chi lo pratica. Prossimo appuntamento è l’organizzazione congiunta della 4ª edizione del torneo di golf il 9 ottobre al St. Sofia Golf Club”.

IMG-20160612-WA0063L’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria ha colto, poi, l’occasione per ringraziare gli organizzatori compiacendosi per lo spirito di collaborazione con cui ogni anno viene realizzato quest’evento, che ha visto in quest’edizione un’ulteriore competizione “amichevole” tenutasi tra il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ed il Vice Presidente di Confindustria Bulgaria esprimendo un commento #betterfriendstoday #betterplayerstomorrow.

L’evento di business social networking organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e dalla Camera di Commercio e Industria franco bulgara in collaborazione con il Comitato “Sofia Capitale Europea dello Sport 2018” e con la Bulgarian National Tennis Federation ha riscosso un enorme successo: sono stati, infatti, 150 i partecipanti, tra rappresentanti istituzionali, rappresentanti del mondo economico e imprenditoriale italiano, bulgaro e francese accompagnati dalle loro famiglie ed amici e una cinquantina i giocatori che hanno preso parte al torneo tenutosi al Centro Nazionale del Tennis di Sofia all’interno del parco Borisova e secondo lo schema dell’eliminazione diretta con ottavi, quarti, semifinale e finale in singoli uomini e donne.

IMG-20160612-WA0045Parallelamente attività di animazione quali corsi per principianti di tennis e yoga sono stati riservati ai più piccoli ed a coloro che hanno voluto cogliere l’occasione per cimentarsi in lezioni collettive con un istruttore a loro disposizione. L’edizione 2016 ha dedicato, altresì, uno spazio all’esibizione di tennis di bambini nell’ambito del progetto “3T Tennis Talent” sostenuto da BNP Paribas e dall’Associazione Nazionale di tennis.

Nel pomeriggio si è tenuto, inoltre, un exhibition match tra Stéphane Grunier e Mario Ignatov, due maestri professionisti del tennis che hanno regalato a tutti gli spettatori un divertente ed entusiasmante momento di reciproca e sana “competizione” prima di poter degustare vini di alta qualità italiana, DOC e IGT offerti dall’associato Ferreri Group Bulgaria per il cocktail di chiusura.

IMG-20160612-WA0050Un ringraziamento speciale a tutti gli sponsor che hanno reso possibile il successo di quest’iniziativa: BNP Paribas (Main sponsor), Autoitalia, Bulins, FerreriGroup accanto ai Soci sostenitori Alpetrans, Alias Group Bulgaria, Penkov Markov & Partners e Sofia Balkan Hotel che continuano a sostenere le attività della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria!

La galleria fotografica completa dell’iniziativa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Auguri ai vincitori ed arrivederci alla prossima edizione 2017 con tante altre novità!

Organizzatori

untitled-1_57

LOGO_SOFIA_SPORT_2018_NEWdownload

 

Partner Evento

car_logo_PNG1637Maserati_logo

Alfa_Romeo_logoLogo_Vespa_Green

 

 

 

 

BulinsSito

ferreri

 

 

 

Soci sostenitori annuali della CCIB

008874687photo

logo_1lux186pms-183233-For SPOT COLOR printing e g on-property collateral temp...

1ª Festa del Cinema Italiano in Bulgaria-Premi David di Donatello – Un viaggio tra cinema e arte: proiezioni e incontri per una rassegna cinematografica dedicata all’eccellenza dell’Italia

file-page1Dal 31 maggio al 6 giugno 2016 si è svolta per la prima volta a Sofia, nominata città creativa per il Cinema dell’Unesco insieme alla Capitale d’Italia, la 1ª Festa del Cinema Italiano in Bulgaria-Premi David di Donatello, un’iniziativa promossa e organizzata dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e dall’Associazione Culturale Tiziano, in collaborazione con l’Accademia del Cinema Italiano-Premi David di Donatello, l’Istituto Italiano di Cultura di Sofia, il Comune di Sofia e con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia a Sofia, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) e del Ministero della Cultura della Repubblica di Bulgaria.

Si è trattato di un ricco ed intenso calendario di eventi correlati al cinema italiano al fine di favorire la promozione dell’eccellenza italiana e del David di Donatello e di rafforzare le coproduzioni cinematografiche tra l’Italia e la Bulgaria, in linea con il Protocollo d’Intesa siglato a livello governativo nel mese di maggio del 2015 a Roma.

j20160531-206La “1° Festa del Cinema Italiano in Bulgaria” , inserita nell’ambito della tradizionale rassegna promozionale dell’Italian Festival organizzato dall’Ufficio ICE di Sofia, ha riscosso un ampio successo nelle diverse giornate di lavoro, a cominciare dalla conferenza stampa del 31 maggio presso il Sofia Balkan Hotel presenziata dall’Ambasciatore d’Italia a Sofia, S.E. Marco Conticelli, dal Vice Sindaco con delega alla cultura, Todor Chobanov e dal Vice Ministro della Cultura della Repubblica di Bulgaria, Boyl Banov nonchè dalla presenza delle maggiori testate giornalistiche nazionali, televisive e radiofoniche a questa giornata ed alle successive dedicate alle proiezioni dei film in programmazione (presenza media del pubblico partecipante pari a 200 e oltre la capienza della sala cinematografica prescelta), al convegno “Le coproduzioni cinematografiche Italia-Bulgaria: opportunità di collaborazione” tenutosi il 6 giugno presso il Grand Hotel Sofia e finalizzato a favorire intese di partenariato tra esponenti del mondo cinematografico italiano e bulgaro.

20160606-0537E ancora la visita presso gli Nu Boyana Film Studios di Sofia per concludere il 6 giugno con la serata di gala e la presenza di più di 800 partecipanti, Autorità, Rappresentanti diplomatici europei, Direttori di Agenzie Governative, sponsor e loro ospiti.

Guarda il video promozionale della “1ª Festa del Cinema Italiano in Bulgaria-Premi David di Donatello”.

 VISUALIZZA FILE IN ALLEGATO

Programma_Generale_Proiezioni_1ª Festa del Cinema Italiano in Bulgaria

Invito_ConferenzaStampa_1ª Festa del Cinema Italiano in Bulgaria

Poster_1ª Festa del Cinema Italiano in Bulgaria

Roll_up_1ª Festa del Cinema Italiano in Bulgaria

Billboard_1ª Festa del Cinema Italiano in Bulgaria

Citylights_1ª Festa del Cinema Italiano in Bulgaria

Invito_Serata_Gala_6Giugno2016

Buste_brandizzate_1ª Festa del Cinema Italiano in Bulgaria

Invito_Incontro_Istituzionale_Le coproduzioni cinematografiche Italia-Bulgaria: opportunità di collaborazione

Catalogo_Festa_del_Cinema_Italiano_in_Bulgaria

Alcuni scatti fotografici dei momenti salienti dell’evento! La galleria fotografica completa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

j20160531-232

t20160531-197

 

 

 

 

 

 

t20160531-202

j20160606-0159

 

 

 

 

 

 

t20160604-105

20160606-0184

 

 

 

 

 

 

20160606-0391

20160606-0606

 

 

 

 

 

 

20160606-0019

20160606-0191

 

 

 

 

 

 

ProgramaIT-16

Seed&Chips, il Summit internazionale sulla Food Innovation al MiCO di Milano il 13 e 14 maggio 

download (1)

Si è tenuto nei giorni 13 e 14 maggio a Milano, Seed&Chips, il Summit internazionale sulla Food Innovation. Alla sua seconda edizione, l’appuntamento italiano dedicato al mondo delle eccellenze italiane nel campo del Food e della Food Innovation, si è proposto quest’anno come naturale continuazione dell’esperienza italiana EXPO 2015.

Tra i partner istituzionali di Seed&Chips figurano: Word Food Programme; Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (UNIDO); Commissione Europea; il Ministero per lo Sviluppo Economico; il Ministero dell’Ambiente  e della tutela del territorio; il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca; Regione Lombardia; Comune di Milano ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane; RAI, Confagricoltura, la Camera di Commercio Americana in Italia, Istituto Politecnico di Milano e la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria. Come advisor scientifici ufficiali dell’evento erano presenti CREA, Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria.

L’evento è stato articolato in diverse aree tra cui spazi espositivi dove i partecipanti hanno presentato i loro progetti innovativi ed hanno avuto la possibilità di effettuare anche dimostrazioni concrete, nonché spazi entro i quali si sono tenute conferenze internazionali di alto profilo legate a temi quali la sostenibilità e al Food System ed infine aree dove è stato possibile effettuare business matching articolati in incontri individuali B2B tra startup innovative ed investitori.

Conferenza Internazionale “Education and Business – Future Leader”

edu-large-enLa Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha partecipato per il terzo anno consecutivo, in qualità di partner istituzionale, alla Conferenza Internazionale Education and Business – Future Leaders, tenutasi mercoledì 11 maggio, presso l’Hotel Balkan Sofia ed organizzata dalla Televisione Nazionale Bulgaria ON AIR e dal canale Bloomberg TV Bulgaria. 

La conferenza, articolata in diversi incontri, rientra in quelli che sono i progetti di sostegno e di investimento nel sistema di formazione ed educazione, visto come presupposto necessario per un adeguato sviluppo del sistema società.

Gli incontri hanno preso avvio dall’idea che il mondo sta cambiando rapidamente e si rende quindi necessario che anche il sistema educativo sia in grado di seguire di pari passo l’evoluzione che esso sta mostrando.

Per poter rispondere al meglio alle esigenze che la società dimostra di avere è necessario che nuove figure professionali vengano adeguatamente formate. Questi sono i quesiti e le sfide alle quali gli organizzatori si sono proposti ieri di dare una risposta: com’è possibile sviluppare al meglio le competenze e le potenzialità di quei soggetti che potranno verosimilmente configurarsi come i nuovi leader del futuro? Dove trovarli? Chi saranno? Come riconoscerli?

Agli incontri 13177419_1130322900322551_2559365996395619019_npresenti relatori di fama internazionale provenienti del settore dell’imprenditoria, emeriti docenti universitari, pluripremiati atleti olimpici, brillanti studenti che si sono distinti nel corso del loro percorso universitario.

A moderare l’incontro, anche quest’anno, la giornalista di Bloomberg TV Bulgaria, Doriana Rankova. E’ possibile consultare il programma completo al sito internet  http://edu-business.info/en/

Ottava edizione dell’incontro Internazionale sul turismo – International Meeting of Tourism (IMT) di Plovdiv

пловдив турDal 20 al 23 aprile Plovdiv, classificata al terzo posto quale “Miglior destinazione europea del 2016” ed al decimo quale città da visitare nel 2015 dagli esperti di Lonely Planet, ha ospitato l’ottava edizione dell’Incontro internazionale sul turismo – International Meeting of Tourism (IMT), un evento organizzato dal Comune di Plovdiv in collaborazione con il Ministero del Turismo.

Con l’obiettivo di porsi come valida alternativa alle classiche destinazioni tradizionali, soprattutto alla luce dell’attuale situazione geopolitica europea ed internazionale, l’evento, nella sua formula di forum con incontri d’affari, ha avuto lo scopo di presentare, innanzitutto, le varie opportunità dello sviluppo turistico della città, Capitale Europea della Cultura 2019, e della Regione di Plovdiv accanto alle possibilità di creazione di percorsi turistici legati allo sport, al benessere, alla cultura enogastronomica e religiosa.

13082767_1120131114675063_1629969670180981072_nPiù di 100 i partecipanti tra tour operators and rappresentanti della comunicazione e media provenienti da Algeria, Austria, Bulgaria, Cina, Croazia, Egitto, Germania, Grecia, Ungheria, India, Italia, Nepal, Romania, Russia, Serbia, Slovenia, Regno Unito, USA, Turchia e Ucraina che, nel corso degli incontri d’affari, hanno rilevato un alto potenziale di sviluppo e creazione di business.

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, rappresentata dal Vice Segretario Generale, Elena Tarkalanova e dal Responsabile del Dipartimento “Promozione Fiere, Eventi e Saloni, Teodora Ivanova, ha preso parte alle giornate di incontri d’affari, in un apposito spazio riservato, ed assistito alle richieste dei rappresentanti del settore turistico presenti rispetto all’offerta turistica del BelPaese.

La galleria fotografica completa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Partecipazione della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria all’apertura ufficiale dei saloni internazionali  “Technobel – Salone Internazionale della lavorazione del legno   e   The  World Furniture – Salone Internazionale dell’ arredamento”

13051677_1117567484931426_2034712423658635037_nSi è tenuta il 19 aprile la cerimonia di apertura dei Saloni Internazionali Technomebel – Salone Internazionale della lavorazione del legno e The World Furniture – Salone Internazionale dell’Arredamento presso il quartiere fieristico Inter Expo Center di Sofia.

Alla cerimonia, aperta ufficialmente dal Direttore dell’Inter Expo Center Ivaylo Ivanov, hanno partecipato il Vice Ministro dell’Economia Lyuben Petrov, il Vice Ministro dell’Agricoltura Georgi Kostov, il Vice Direttore dell’Agenzia per la promozione delle PMI Bulgare, Nikola Stoyanov ed il Presidente dell’Associazione di Categoria, Galin Gospodinov.

13015391_1117567521598089_7819030837231894910_nLa Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha partecipato alla cerimonia, rappresentata dal Segretario Generale, Rosa Cusmano e dalla Responsabile del Dipartimento “Promozione Fiere ed Eventi” Teodora Ivanova, e visitato i padiglioni dedicati ai due settori di riferimento quali legno ed arredo ed illuminazione per la casa, accogliendo successivamente le richieste delle aziende italiane e bulgare presenti, all’interno del desk informativo della CCIB, allestito presso il Padiglione di Technombel unitamente al partner – Associazione HO.RE.CA.

879434586_812684690_oPresentazione HOMI Milano, il Salone degli Stili di Vita in occasione dei Saloni Internazionali Tecnomebel and “The World of Furniture”

Nel corso della seconda giornata fieristica, la CCIB ha organizzato un workshop di presentazione dell’evento fieristico HOMI Milano – Il Salone degli Stili di Vita, presso la sala Moussala dell’Inter Expo Center, nel corso del quale la Responsabile del Dipartimento Fiere Promozione ed Eventi, Teodora Ivanova, con l’ausilio di supporti informatici e cartacei, ha illustrato le modalità di partecipazione ad HOMI Milano, organizzato da Fiera Milano, partner  ormai consolidato da anni della CCIB.

La Responsabile ha sottolineato l’importanza partecipare alla fiera HOMI Milano, per tutti i presenti. Stringere rapporti commerciali, di partnership ed ampliare il proprio networking oltre i confini nazionali coniugando esperienza ed abilità delle imprese bulgare alle medesime capacità delle imprese italiane, è la motivazione che sta alla base della volontà strategica di presentare HOMI Milano, nel corso di un’altra manifestazione fieristica quale Technobel.13054593_10209315864074202_16745812_o

Alla presentazione, hanno preso parte 50 persone, la maggior parte delle quali designer già rinomati e noti in questo settore come ad esempio, il Gruppo di designer bulgari CHERGA, i quali hanno raccontato la loro esperienza alla scorsa edizione di HOMI Milano, evidenziando l’attivazione di contatti commerciali culminati in seguito con la stipula di contratti, e nuovi designer che per la prima volta si affacciano a questo mondo.

Il Gruppo CHERGA ha successivamente tenuto una lezione sul come crescere all’interno del mondo del design, per tutti coloro i quali si configurano come neofiti nel campo presentando il loro prossimo workshop estivo.

Un approccio sistemico e multiPaese, Bulgaria, Francia, Germania e Svizzera, per sostenere l’incremento del livello di internazionalizzazione dei sistemi produttivi della Regione Calabria nell’ambito nella nuova programmazione 2014-2020: dibattito interattivo e ampia partecipazione delle aziende e startups del territorio presso la sede di Unioncamere Calabria e l’Università della Calabria.

12963362_1114397111915130_13378558960213514_nSi sono tenuti il 13 e 14 aprile scorso i due importanti appuntamenti con le aziende calabresi operanti nei settori dell’agroalimentare e dell’innovazione tecnologica presso la sede dell’Unioncamere Calabria e l’Università della Calabria.

All’evento del 13 aprile, realizzato in collaborazione con Unioncamere Calabria, Enterprise Europe Network, e che si inserisce nell’ambito delle attività di supporto all’internazionalizzazione delle PMI italiane e incremento delle relazioni commerciali e scientifiche tra l’Italia ed i Paesi target, Bulgaria, Francia, Germania e Svizzera, hanno preso parte i Segretari Generali delle Camere di Commercio Italiane di Marsiglia, Monaco, Sofia e Zurigo che hanno illustrato a circa 50 aziende partecipanti, le opportunità commerciali esistenti nel settore agroalimentare dei quattro Paesi, partendo da una presentazione dell’interscambio commerciale tra l’Italia ed i Paesi rappresentati, interscambio della Regione Calabria con questi Paesi e fornendo specifiche su diritti di importazione, analisi del mercato agrolimentare, requisiti per la commercializzazione degli alimenti, presenza di catene distributive e dei prodotti alimentari d’eccellenza italiana ed esperienza maturata dalle CCIE nell’organizzazione di B2B, incontri professionali, missioni di incoming ed eventi promozionali del made in Italy, e soprattutto è stata evidenziata l’importanza di adottare una specifica strategia di approccio al mercato di interesse per le aziende.

12998606_1114903498531158_963437773570191735_n

Alla sessione convegnistica, presieduta dal Presidente di Unioncamere Calabria, Paolo Abramo, che ha sottolineato l’eccellenza del territorio e la necessità di “portare fuori dai confini nazionali” il prodotto calabrese attraverso la rete delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, ed agli interventi dei delegati delle CCIE, è seguita la presentazione del nuovo Piano Operativo Regionale CALABRIA FESR 2014-2020 approvato il 21/10/2015 dalla Commissione Europea e degli obiettivi tematici legati alla promozione della competitività delle PMI a fronte della quale una proposta di azioni di internazionalizzazione plurimercato è stata avanzata alle aziende e condivisa con l’Ente camerale calabrese generando un vero e proprio dialogo interattivo tra i delegati ed i partecipanti desiderosi di cogliere le opportunità di finanziamento ai fini di esportazione delle loro produzioni sui quattro mercati target.

Contestualmente i  Segretari Generali delle Camere di Commercio Italiane di Marsiglia, Monaco, Sofia e Zurigo hanno tenuto incontri istituzionali con Associazioni di categoria regionali ed il sistema confindustriale regionale con lo scopo di definire modalità di collaborazione congiunta a supporto dell’internazionalizzazione delle PMI calabresi sui mercati europei di Bulgaria, Francia, Germania e Svizzera.

13015684_1114899781864863_1336776635372827113_nLa seconda giornata di lavoro, tenutasi il 14 aprile presso l’incubatore TechNest dell’Università della Calabria, è stata incentrata sull’innovazione tecnologia e sulle startups e le relative opportunità offerte dai quattro mercati europei.

Alla presenza del Responsabile delle Relazioni Internazionali dell’UNICAL, dott. Gianpiero Barbuto, del Delegato del Rettore per la Ricerca ed il Trasferimento tecnologico dell’incubatore TechNest, Prof. Passarino e del Responsabile dell’Ufficio Speciale “Liaison Office – Supporto alla Ricerca ed al Trasferimento Tecnologico”, Ing. Attanasio,  i delegati delle Camere di Commercio Italiane di Marsiglia, Monaco, Sofia e Zurigo hanno intrattenuto un interessante dibattito con 10 startups e spin-off dell’incubatore ed attive nei campi della simulazione, supporto decisionale ed addestramento per la logistica portuale ed aereoportuale e la difesa, sistemi di sorveglianza, sistemi di ottimizzazione della logistica, sistemi di controllo in ambito marino e terrestre nonché nella produzione di soluzioni per la chemioterapia intelligente.

Oltre alla presentazione delle modalità di accesso ai finanziamenti derivanti dal Piano Operativo Regionale CALABRIA FESR 2014-2020 ed agli obiettivi tematici 12961527_1114899865198188_3694623905510858496_nrelativi al rafforzamento della ricerca, innovazione e sviluppo tecnologico, i rappresentanti dell’Università della Calabria ed i delegati delle CCIE presenti hanno tenuto un incontro operativo volto ad approntare ad una strategia condivisa di supporto all’internazionalizzazione delle eccellenze tecnologiche calabresi, alcune già operanti sui mercati esteri, ed alla definizione di una collaborazione tra l’Ateneo e le quattro strutture camerali finalizzato alla promozione dell’offerta formativa calabrese in Europa ed al rafforzamento ed ampliamento delle attività di stage e placement internazionale.

La galleria fotografica completa è disponibile sul profilo facebook delle CCIE di Marsiglia, Monaco, Sofia e Svizzera.

12794898_1747386738828911_8719296364984048679_oIntervista per AISE.it al Presidente, Marco Montecchi, Rappresentante delle Camere di Commercio Italiane all’Estero dell’Area Europa. L’importanza della multilateralità e della cooperazione tra le Camere di Commercio Italiane presenti nei territori europei

Le Camere di Commercio Italiane all’Estero dovrebbero rinunciare a considerarsi organizzazioni bilaterali e cominciare a lavorare in rete con un approccio multilaterale” queste le parole di Piero Bassetti, lanciate con un articolo pubblicato recentemente dall’Aise, alle quali ci hanno risposto con entusiasmo alcuni Rappresentanti delle Camere Italiane all’Estero, dando avvio ad un vero e proprio dibattito a distanza.

Sono convinto che l’approccio verrà adottato da tutto il sistema delle CCIE, divenuto ormai un passaggio obbligatorio per salvaguardare il nostro Paese, la promozione del Made in Italy e la sempre più numerosa comunità di italiani all’estero”, afferma Marco Montecchi, Rappresentante delle Camere di Commercio Italiane dell’Area Europa. E non si sbaglia, dal momento che anche gli altri Rappresentanti d’Area delle Camere di Commercio hanno espresso con forza il loro favore per un approccio multilaterale e lo sviluppo di un lavoro sempre più reticolare: “Non possiamo rimanere ancorati a vecchi sistemi e modi di pensare e agire – dichiara Michele D’Ercole, Rappresentante delle CCIE dell’Asia e Sud Africa – ma dobbiamo cogliere le opportunità che una ‘business community italica’ ci potrebbe offrire”.

Nel suo libro Svegliamoci Italici!, Piero Bassetti scrive infatti che “la business community italica ha confermato di saper maturare una visione economica e produttiva condivisa, in grado di rivolgersi a un mercato a tutti gli effetti globale”. Ma per sviluppare questo processo di aggregazione, continua Bassetti, “la business community italica deve poter disporre di spazi transnazionali e forme di rappresentanza degli interessi in grado di superare, pur tenendola presente, la logica dei territori e dei confini, e di puntare invece più consapevolmente sulla valorizzazione di un patrimonio di saperi, costumi e abilità condivisi”.

È a questo universo valoriale che fa riferimento tutto quel mondo imprenditoriale che gira attorno al sistema camerale italiano all’estero e per questo motivo sono proprio le CCIE le prime destinatarie dell’appello lanciato da Piero Bassetti. Parola chiave del suo messaggio, accanto a “multilateralità” e “italicità”, è “glocalizzazione”, fenomeno secondo il quale nel mondo sarà sempre di più il rapporto fra la dimensione globale e quella locale a fare la differenza. “Mondializzazione ha per molto tempo fatto rimacon standardizzazione – spiega Joseph Carrozzi, Rappresentante dell’Area Australia – e sin dagli anni ’90 i dipartimenti aziendali specializzati nel marketing dei più grandi gruppi si sono messi a rincorrere il concetto think global, act local. Oggi occorre anche muoversi nella direzione inversa del think local, act global”. E conclude: “Lavorando in loco, è immediata la conoscenza delle abitudini dei consumatori da parte delle CCIE, che si trasformano così in un interprete importantissimo per vagliare i trend del mercato locale”.

Seguendo il suggerimento di Bassetti, le Camere di Commercio all’Estero dovrebbero dunque iniziare a parlare di Made by Italics piuttosto che Made in Italy, e pensare di trasformarsi da ‘Camere Italiane’ a “Camere Italiche”. Su questo punto “c’è ancora molto da discutere”, obietta Giulio Frascatani, Rappresentante dell’Area Mediterraneo. L’Italicità, infatti, è certamente un tema stimolante e condiviso finchè si fa riferimento a quell’identità ibrida che l’emigrazione all’estero comporta, ma nel momento in cui ci si sposta al mondo del mercato la questione è più delicata.

In questo scenario il tradizionale Made in Italy probabilmente ha fatto fortuna estentendosi a Italian way of life, – precisa Michele D’Ercole – ma credo che prima di tutto le Camere dovrebbero essere “garanti” dei prodotti Made in Italy e anche di quelli Made by Italians che possono essere beni o servizi prodotti all’estero da aziende italiane o miste e non credo sia una buona idea quella di estendere la promozione anche ai prodotti Made by Italics, poiché in questo caso entreremmo nella problematica dell’Italian Sounding che crea tanti problemi ai ‘veri’ prodotti Made in Italy e Made by Italians”.

Ma le Camere italiane all’Estero hanno già intrapreso un percorso “italico”? Certo. E lo confermano tutti i Rappresentanti d’Area intervistati, i quali testimoniano attività seminariali, progetti e iniziative avviati in maniera condivisa e sinergica fra le Camere della loro Area di riferimento.

Per l’Area Europa Marco Montecchi conferma “un ampio consenso sullo sviluppo di idee che si muoveranno in una direzione multilaterale, avendo esperienza alle spalle in progettualità pluricamere e multiPaese”.

Michele D’Ercole riconosce come svolgere le proprie attività in maniera ‘globale’ cercando di intercettare la ‘comunità globale italica’ grazie ad azioni multilaterali tra le Camere rappresenti un’ulteriore opportunità per incrementare il proprio business e offrirsi al mercato come partner ‘glocal’. Infine Matteo Lazzarini, Rappresentante dei Segretari Generali delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, ricorda come attraverso i progetti europei almeno un quarto delle 79 CCIE operino già in un mercato internazionale e multilaterale, e aggiunge “Le Camere Italiane all’Estero, senza rinunciare alla loro vocazione bilaterale, potrebbero proporsi ancor di più come luogo che incarna, tramite il multilateralismo, sia gli interessi nazionali che quelli locali e globali.” E conferma, infine, che il tema degli italici sarà all’ordine del giorno del Meeting dei Segretari Generali delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, che si terrà a Roma dal 21 al 23 giugno prossimi.

Al Sofia Balkan Hotel l’Assemblea Generale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria. Un augurio di buon lavoro a tutti i Membri del nuovo Consiglio Direttivo

Si è tenuta il 24 marzo la riunione assembleare annuale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria presso il prestigioso Sofia Balkan Hotel nel corso del quale il Presidente Marco Montecchi, unitamente al Segretario Generale, Rosa Cusmano, affiancato da tutti i collaboratori della struttura camerale, ha illustrato ai Soci presenti i risultati raggiunti dall’Associazione nel 2015 e gli obiettivi che la struttura camerale si pone per l’anno in corso.

Prima dell’avvio ufficiale dell’Assemblea, il Presidente ha espresso, con grande commozione, il suo più profondo rammarico per la recente scomparsa del Consigliere Francesco Giorgio, invitando tutti i Soci ad osservare qualche minuto di silenzio in Suo ricordo.

12494711_1100123950009113_5267834067130296759_nIn fase di apertura, il Presidente, nel dare inizio ai lavori della riunione, ha rivolto un particolare ringraziamento a tutti i Membri del Consiglio Direttivo, allo staff della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, agli associati, in particolare Alias Group, Bul Ins, Ferrerigroup, EuFarma, Penkov Markov & Partners che si sono dimostrati attivi, propositivi e collaborativi per la realizzazione delle attività 2015, citando alcuni progetti di successo quali i Forum Economici tenutisi in aprile, luglio e novembre in occasione delle visite istituzionali del Sottosegretario agli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Benedetto Della Vedova, del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini e del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni, gli ExpoBulgaria Days, i progetti internazionali “SignaMaris” e “Ospitalità Italiana-Ristoranti Italiani nel Mondo”, le fiere internazionali Tuttofood e Host, biennali di apertura e chiusura dell’Expo di Milano, l’evento “Viva l’Opera, Viva la Musica” di Plovdiv, l’evento “Masterpiece of World Opera” di Sofia e tanti altri che hanno mostrato la qualità e la quantità dei contatti d’affari tenutisi tra le diverse comunità d’affari presenti in loco.

Attraverso il lancio di un video di presentazione delle attività e progetti realizzati lo scorso anno si è voluto riassumere in formula di una vera e propria storytelling fotografica la vita camerale del 2015 fatta di emozioni, concrete azioni, contatti d’affari e partecipazione di più di 400 operatori economici bulgari ed italiani a 50 eventi promozionali organizzati in Italia ed in Bulgaria a sostegno del Made in Italy.

1918754_1100123696675805_8573454763399398895_nIl Segretario Generale ha, inoltre, illustrato il bilancio preventivo ed relativo piano di attività per l’anno 2016 sottolineando l’importanza di continuità delle azioni promozionali attraverso l’organizzazione di fiere, missioni commerciali, country presentation, progetti speciali, progettazione europea ed eventi di networking di carattere commerciale e culturale. A tal riguardo, un accenno significativo da parte del Presidente, è stato posto sull’evento “I° Edizione della Festa del Cinema Italiano-Premio David di Donatello” del prossimo 31 maggio – 6 giugno a Sofia che avrà l’obiettivo di promuovere l’industria cinematografica italiana di qualità nel suo complesso in Bulgaria, celebrando il talento e l’eccellenza del cinema italiano, un patrimonio unico per l’industria culturale dell’Italia riconosciuto in tutto il mondo e nel sostegno all’internazionalizzazione del “Premio David di Donatello”, l’Oscar Italiano.

12718008_1100123773342464_4160446308717107613_nAccanto all’approvazione all’unanimità dei punti all’ordine del giorno, il Presidente ha consegnato i certificati di adesione a tutti i Soci ordinari e sostenitori presenti quale “segno di appartenenza” ad un’Associazione che lavora con gli associati ed è al loro servizio per sostenerli nel loro processo di internazionalizzazione e instaurazione contatti d’affari in loco e che intende avvalersi continuamente delle professionalità ed expertise di tutti per favorire sempre più la promozione dell’Italia nel Paese e la creazione di nuovi progetti. In tale occasione, il Presidente ha invitato alcuni associati, EuFarma, Ferrerigroup ed il nuovo socio Health Collection ad introdurre brevemente l’attività imprenditoriale in loco.

Infine il Presidente ha evidenziato come il nuovo Consiglio Direttivo, insieme al Segretario Generale, si impegnerà nell’implementazione dei differenti progetti e sarà pronto ad accogliere idee progettuali da promuovere insieme alla base associativa.

1510712_1100123976675777_6158708487638568686_n

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria dà il benvenuto al nuovo Membro del Consiglio Direttivo, Vesselin Pavlov, attivo nel settore farmaceutico e parafarmaceutico in Bulgaria e ringrazia i quattro soci sostenitori Alias Group, Alpetrans Bulgaria, Penkov Markov & Partners e Sofia Balkan Hotel per la fiducia accordata a tutto lo staff ed all’Associazione.

La galleria fotografica completa dell’evento è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Incontro con il Gruppo Parlamentare di Amicizia Bulgaria – Italia

IMG-20160324-WA0019Si è tenuto il 24 marzo, presso il Parlamento della Repubblica della Bulgaria, un incontro tra il Gruppo Parlamentare di Amicizia Bulgaria – Italia ed i rappresentanti delle Istituzioni italiane e gli soggetti della promotion italiana in Bulgaria, tra cui l’Ambasciatore d’Italia a Sofia, S.E. Marco Conticelli, il Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Sofia, Luigina Peddi, il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, il Direttore dell’ICE Sofia, l’Agenzia per la Promozione all’Estero e l’Internazionalizzazione delle imprese italiane, Cinzia Bruno.

All’evento incentrato su vari argomenti di carattere economico e culturale, hanno preso parte il Presidente del Gruppo Parlamentare di Amicizia, Kristian Vigenin ed altri Parlamentari in qualità di rappresentanti di diversi partiti bulgari membri del Gruppo. Sono stati evidenziati i risultati conseguiti da tutti gli attori del Sistema Italia in Bulgaria ed è stata l’occasione per discutere delle nuove iniziative di promozione dei rapporti bilaterali tra Italia e Bulgaria.

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha presentato gli eventi realizzati durante il corso dello scorso anno, come le numerevoli iniziative promozionali e di business networking “EXPO Bulgaria Days 2015”, organizzati per l’occasione dell’esposizione universale EXPO Milano 2015 dalla Camera assieme al Ministero dell’Economia della Repubblica di Bulgaria, l’Agenzia governativa degli Investimenti, l’Agenzia per la Promozione delle PMI bulgare (BSMEPA), Promos Milano e Parma Alimentare.

Il Presidente della CCIB Marco Montecchi ha inoltre presentato alcuni degli eventi che la Camera intende realizzare nel 2016.

10995574_1680848885507732_4782767051944480788_nIl Festival Culinario Internazionale: una campagna pubblicitaria la Bulgaria abbraccia i gusti di tutto il mondo” e il tour enogastronomico a maggio

Il 1 marzo è iniziata la campagna online “Bulgaria abbraccia i gusti di tutto il mondo” parte del Festival Culinario Internazionale, un evento unico organizzato da GTC Bulgaria con il supporto del Ministero del Turismo della Repubblica di Bulgaria, Accademia Culinaria HRS, il Club Internazionale delle donne e 17 ambasciate esteri in Bulgaria: Azerbaijan, Belgio, Croazia, Cuba, Egitto, Gran Bretagna, India, Irlanda, Israele,  Italia, Marocco, Messico, Paesi Bassi, Polonia, Romania, Ungheria e Venezuela. La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, su invito dell’Ambasciata d’Italia a Sofia, organizza la promozione dell’Italia.

13227093_1138339306187577_1448432034727553374_nIl festival si è svolto in due parti: la prima parte, che è già attiva, consiste in una piattaforma online (www.iknowbulgaria.bg)  sulla quale è stato possibile caricare ricette di pietanze tipiche bulgare, divise in 4 categorie, e le relative foto riguardanti le fasi della loro preparazione. Alla fine di aprile una giuria professionale, composta da chef dell’Accademia Culinaria HRS e da membri dell’Associazione dei cuochi professionisti, ha scelto le migliori 100 ricette ed i vincitori hanno avuto la possibilità di presentare la Bulgaria durante la seconda parte del festival, composta in un tour in 7 diverse città bulgare, tra il 12 e il 28 maggio, a cominciare con la città di Plovdiv, dove sono state realizzate dimostrazioni, cooking show eseguiti dal vivo da chef stranieri e presentazioni di prodotti.

12801364_1682401442019143_2102764693568153723_nLa Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha assicurato la presentazione dell’Italia al Festival coinvolgendo i propri associati italiani con lo scopo di cogliere le opportunità di promozione delle eccellenze enogastronomiche ed agroalimentari italiani e ricevendo le manifestazioni di interesse di partecipazione al tour da parte di Intrade Srl e Ferreri Group Bulgaria. La campagna di quest’anno è stata una continuazione dell’iniziativa realizzata nel corso del 2015 “Pensi di conoscere la Bulgaria!?” che ha avuto l’obiettivo di promuovere il Paese come meta turistica tra il popolo bulgaro. Il  focus cade quindi nuovamente sul cibo quale elemento capace di connettere i popoli. Il progetto assume, inoltre, un impegno sociale: parte del ricavato è stato devoluto in beneficenza e utilizzato per  l’acquisto di attrezzature per ospedali, nelle stesse città, nonchè per assistere bambini effetti di leucemia.

La presentazione ufficiale e la conferenza stampa del Progetto si sono tenute il 1° marzo in presenza del Vice Ministro del Turismo Irena Georgieva еd i rappresentanti degli organizzatori insieme a diplomatici provenienti dalle diverse Ambasciate partecipanti. Il Vice Ministro si è complimentato con gli organizzatori esprimendo il suo entusiasmo circa la concomitanza del debutto dell’iniziativa, che darà un ulteriore risalto alle specialità culinarie della Bulgaria, con il giorno del 1 marzo,  giorno in cui si festeggia Baba Marta, festa unica che contraddistingue il Paese. “Uno degli scopi di questo festival è il promuovere il mercato interno bulgaro e riaffermare la Bulgaria come meta turistica anche per gli stessi viaggiatori bulgari”, ha affermato il Vice Ministro Georgieva.

12744638_1682138742056682_6730338382180882041_nInsieme per crescere: questo è lo slogan adottato dalle CCIE Area Europa

Si sono conclusi con ottimi risultati gli incontri che si sono svolti il 22 e 23 febbraio a Bruxelles, nell’ambito della Riunione dell’Area Europa delle Camere di Commercio Italiane all’ Estero.

Nella prima giornata dei lavori tenutasi l’Espace Banca Monte Paschi Belgio cinquanta delegati tra Presidenti e Segretari Generali delle 25 Camere di Commercio partecipanti sono stati impegnati, unitamente ai responsabili e collaboratori di Area di Assocamerestero, in lavori interni sul tema dell’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese italiane e monitoraggio dei 20 progetti europei avviati insieme per il biennio 2015/2016.

Oggi e domani ci confronteremo sui rapporti e le collaborazioni che intercorrono tra le Camere dell’Area Europa e i partner istituzionali in Italia e all’estero, analizzeremo lo stato dell’arte delle progettualità che attualmente coinvolgono le Camere e ci consulteremo in merito ai risultati finora raggiunti, ma soprattutto avanzeremo proposte concrete per la valorizzazione del Made in Italy”, ha dichiarato il Presidente Montecchi, Rappresentante delle Camere dell’Area Europa, nei saluti di apertura della prima giornata dei lavori. Un confronto costruttivo, fatto di valutazioni e proposte a più voci, al termine del quale i Rappresentanti delle CCIE intendono raggiungere nuovi accordi per una collaborazione sempre più dinamica ed efficace con enti ed associazioni imprenditoriali.

12734234_1079608865393955_6523808916092249872_nLa seconda giornata dei lavori ha visto i delegati delle CCIE impegnati in conferenze ed incontri al Parlamento europeo.

Un seminario del titolo “Internalizzazione delle imprese: progetti, proposte e nuove sinergie con le Camere di Commercio Italiane all’Estero – Area Europa” si è svolto nella prima parte della giornata, alla presenza dell’On. Lara Comi, Europarlamentare e Vice Presidente Gruppo Partito Popolare Europeo e dell’On. Salvatore Cicu, Europarlamentare Gruppo Partito Popolare Europeo, al quale hanno preso parte il Direttore dell’Ufficio di Rappresentanza per le Relazioni con le Istituzioni dell’Unione Europea di Coldiretti, Maurizio Reale e del Presidente Confprofessioni e Vice Presidente CEPLIS, Gaetano Stella con il prosieguo dei lavori in presenza dell’On. Marco Zanni, Europarlamentare Gruppo Europa della Libertà e della Democrazia Diretta e degli Ospiti Arnaldo Abruzzini, Segretario Generale Eurochambres, Flavio Burlizzi, Direttore dell’Ufficio di Rappresentanza di Unioncamere Bruxelles.

La seconda giornata dei lavori si è conclusa con una conferenza pubblica intitolata “La promozione del Made in Italy: la risposta europea delle Camere di Commercio Italiane all’Estero”, riguardante appunto il Made in Italy ed il ruolo attivo delle Camere di Commercio dell’Area Europa nella sua promozione all’estero. Durante l’apertura della conferenza il Rappresentante Area Europa nonché Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, ha evidenziato che “è importante valorizzare il Made in Italy a tutto tondo e sostenere la lotta  alla contraffazione alimentare servendosi della rete delle Camere di Commercio Italiane all’Estero dell’Area Europa, un mercato che vede i nostri migliori prodotti fortemente sottoposti a falsificazioni, come testimoniato anche dalle Camere di Commercio Italiane di Francoforte e Monaco che hanno sviluppato un eccellente progetto sul tema dell’Italian Sounding e sul quale tutta la rete delle CCIE dell’Area si attiverà sui differenti mercati nei prossimi mesi”.

DSC_6440Durante l’evento, moderato dal Vice Direttore della Testata Giornalistica Regionale TGR RAI, Dario Carella, sono stati presentati i  progetti che le Camere di Commercio Italiane all’Estero dell’Area Europa  hanno realizzato e che intendono sviluppare nel corso dell’anno, tra i quali ricordiamo il Marchio “Ospitalità italiana-Ristoranti Italiani nel Mondo”, il “Temporary Export Manager” e “Italian Sounding” oltre ad altri progetti europei nei settori dell’imprenditorialità, del turismo, dell’agroalimentare e della formazione.

Nel corso della conferenza finale sono intervenuti gli europarlamentari, On. Andrea Cozzolino (Gruppo Alleanza Progressista dei Socialisti  e dei Democratici) e On. Massimiliano Salini (Partito Popolare Europeo) che hanno evidenziato l’importanza di sostenere le PMI e il ruolo delle CCIE nel processo di internalizzazione sui mercati d’Europa.

A Bruxelles, il laboratorio di idee delle Camere di Commercio Italiane all’Estero per la promozione del Made in Italy

Intervista a Marco Montecchi, Rappresentante delle Camere di Commercio Italiane all’Estero dell’Area Europa

j20150414-531Le Camere di Commercio Italiane all’Estero dell’Area Europa si riuniranno a Bruxelles il 22 e 23 febbraio. Sessanta delegati, tra Presidenti e Segretari Generali, delle Camere saranno impegnati in una fitta agenda di lavori interni e di incontri professionali e istituzionali. Ne parliamo con Marco Montecchi, Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e Rappresentante delle Camere di Commercio Italiane all’Estero dell’Area Europa.

Presidente Montecchi, per quale ragione avete scelto di riunirvi proprio a Bruxelles?

Alla luce dei più recenti sviluppi della politica italiana nell’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese, riunirci a Bruxelles rappresenta sicuramente una scelta chiave per un riposizionamento strategico della nostra Area; a questo si aggiunga l’opportunità di presentare ad un pubblico internazionale la nostra rete, fatta da 30 Camere dinamiche e proattive, le quali lavorano da anni al servizio delle PMI e si adoperano costantemente per adattarsi ai differenti scenari economici europei e internazionali.
Ho scelto Bruxelles come sede di questa riunione anche per sensibilizzare il pubblico riguardo l’attività di europrogettazione in cui le Camere di Commercio Italiane all’Estero sono particolarmente impegnate. La nostra rete gestisce, infatti, progetti europei in differenti settori di attività: dalla promozione dell’agroalimentare, alla valorizzazione del turismo e alle applicazioni delle nuove tecnologie per il business. Inoltre, operiamo una ricerca costante di partenariati strategici a supporto delle PMI italiane.

Le riunioni delle Camere di Commercio sono molto importanti per rafforzare le relazioni Istituzionali reciproche e quelle con gli enti locali. Quali sono i punti principali sui quali vi confronterete?

Indubbiamente il confronto porta notevoli vantaggi a tutta la rete delle Camere di Commercio ed è proprio grazie a periodiche riunioni che nascono progetti vincenti a sostegno della promozione del Made in Italy in tutto il mondo. In questa occasione ci confronteremo sui rapporti e le collaborazioni che intercorrono tra le Camere dell’Area Europa e i partner istituzionali in Italia e all’estero, analizzeremo lo stato dell’arte delle progettualità che attualmente coinvolgono le Camere e ci consulteremo in merito ai risultati finora raggiunti, ma soprattutto avanzeremo proposte concrete per la valorizzazione delle Camere di Commercio dell’Area, la quale costituisce una rete capillare performante in Europa, unico presidio italiano su 23 mercati europei, in grado di favorire la crescita delle imprese e sostenere l’internazionalizzazione in maniera efficiente e professionale.

Martedì 23 febbraio organizzerete una conferenza al Parlamento europeo. Una vetrina o un laboratorio di idee?

Senza dubbio un laboratorio di idee! E aggiungo: lo spirito con cui ho intrapreso il ruolo di Rappresentante d’Area è esattamente quello di costruire insieme ai colleghi un nuovo modo di dialogare con Enti e Istituzioni, di evidenziare le capacità professionalizzanti delle Camere italiane all’Estero e di avviare una diversa politica di comunicazione, affiancata da una forte azione commerciale condivisa a beneficio delle PMI italiane. La conferenza organizzata in Parlamento sarà anche un’occasione per presentare i progetti che abbiamo avviato nel 2016 a favore della promozione dei prodotti italiani, tra cui il Marchio di Qualità “Ospitalità Italiana-Ristoranti Italiani nel Mondo”, il “Temporary Export Manager”, “Signa Maris” e tanti altri progetti europei nei settori dell’imprenditorialità, del turismo, dell’agroalimentare e della formazione.

Con la nuova Legge di Stabilità approvata lo scorso dicembre il processo di internazionalizzazione delle PMI italiane è cambiato: che ruolo svolgeranno le Camere di Commercio Italiane in questo contesto? Quali nuove prospettive si sono aperte?

Per rispondere a questa domanda è necessario innanzitutto fare una premessa: le Camere di Commercio Italiane all’Estero sono 79. Si tratta di Associazioni bilaterali di diritto privato locale riconosciute dal Governo Italiano, e pertanto pubblico-private, le quali fanno parte integrante di Assocamerestero, l’Associazione che le rappresenta in Italia. Esse rendono servizio ogni anno a oltre 70.000 aziende, realizzano oltre 300.000 contatti d’affari, organizzando, sul versante fieristico, un volume di 300 missioni a fiere nazionali e 200 a fiere internazionali. Sono finanziate dal Ministero dello Sviluppo economico su specifici progetti e per un ammontare di circa il 10% dei costi rendicontabili. Costiamo dunque molto poco allo Stato Italiano. La nuova Legge di Stabilità, indubbiamente, ci induce a ripensare i rapporti con il Sistema camerale italiano e a ripensare il nostro modo di amministrare le strutture estere. Siamo consapevoli di un’ulteriore riduzione del cofinanziamento alle nostre Camere all’Estero da parte dell’Italia, ma sappiamo anche riconoscere che si tratta per noi di una grande opportunità in quanto ci consente di mettere in evidenza l’esperienza acquisita e la grande forza di agire come “portale di accesso”, facilitatore verso i mercati europei per tutte quelle imprese che hanno la voglia e la potenzialità di crescere.

A cura di Francesca Palombo – europa@ccitabel.com

L’intervista è stata anche pubblicata sui siti delle agenzie di communicazione Aise e 9 colonne.

Più visitatori per la fiera Holiday&SPA di quest’anno. Il Governo guarda con ottimismo al 2016: maggiore interesse verso la Bulgaria come meta turistica. CCIB con un desk istituzionale

download (1)Sabato, 13 febbraio, si è conclusa la 33° edizione della più grande fiera turistica in Bulgaria, Holiday&SPA, organizzata da PRIM Expo, presso l’Inter Expo Center a Sofia. La manifestazione si è svolta sotto il segno dell’ottimismo per una stagione turistica forte e il ritorno dei turisti stranieri nel Paese Balcanico.

Tra i più di 400 stand istituzionali e stand di aziende turistiche, anche la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha avuto un suo desk, presso lo stand di Astral Holidays, dove i visitatori hanno potuto approfondire le loro conoscenze del Bel Paese e informarsi sulle attività della CCIB.

1Nella cerimonia dell’inagurazione, tenutasi giovedì 11 febbraio, hanno preso parte il Ministro del Turismo Nikolina Angelkova, il Sindaco di Sofia, Yordanka Fandakova, i sindaci di altre città, rappresentanti del business bulgaro e internazionale e numerosi visitatori professionisti e appassionati del viaggio.

Secondo il Ministro del Turismo, Nikolina Angelkova, “negli ultimi mesi l’interesse dimostrato verso Bulgaria come meta turistica è più alto. Gli operatori turistici segnalano che la richiesta al Paese è aumentata di 50%. Aumenta nuovamente l’interesse anche del turista russo, si mira ad una crescita di 20-30% secondo le previsioni dei tour operator russi, ha aggiunto il Ministro. Inoltre, c’è anche una maggiore curiosità da parte dei turisti europei, per esempio la compagnia britannica “Tomas Cook”  prevede il ritorno del turista francese, dopo una pausa di 6 anni. Il Ministro si è rivolta ai  rappresentanti del business alberghiero e della ristorazione presenti, invitandoli ad essere più attenti alle esigenze del mercato ed a offrire prodotti con il dovuto rapporto tra qualità e prezzo“. Non lasciando da parte il turismo invernale, il Ministro Angelkova ha rilevato che anche questo è tra le priorità del Governo su cui si avrà un maggiore focus. Non come ultimo, il Ministro ha sottolineato l’importanza del settore turistico, che contribuisce con un 13% al PIL del Paese.

Anche il Sindaco di Sofia, Yordanka Fandakova, ha rilevato la tendenza dell’aumento dei visitatori a scopo turistico presso la capitale che nello scorso anno Sofia ha registrato un aumento del 10%. Interessante è il fatto che aumenta il numero dei bulgari che hanno visitato Sofia (12%) invece gli  stranieri a Sofia provengono dalla Germania, Grecia, Gran Bretagna, Italia e dagli Stati Uniti.

3Alla fiera hanno preso parte oltre 390 imprese bulgare e straniere, non solo operatori turistici ma imprese connesse al turismo,  25 associazioni di categoria, stand istituzionali di diverse città e municipi bulgari, oltre ai stand istituzionali della Turchia, Serbia, Macedonia, Indonesia, Cuba, Croazia e Russia.

Nell’ambito della fiera, inoltre, si sono svolte diverse conferenze, seminari e presentazioni. Nell’ambito di una tale presentazione di Astral Holiday, la Responsabile del dipartimento “Fiere, eventi e saloni”, Teodora Ivanova, ha fatto conoscere Sardegna, le sue peculiarità, la sua cultura.

Clicca qui per vedere immagini dell’evento fieristico.

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria partecipa all’evento nazionale di consegna del Premio “Investitore dell’Anno 2015″ – gli Oscar dell’Economia

downloadPer il decimo anno consecutivo, l’Agenzia governativa degli Investimenti, InvestBulgaria, partner istituzionale della Camera di Commercio, organizza l’evento di premiazione dell’Investitore dell’Anno, che quest’anno segna un giubileo. Alla cerimonia, tenutasi nella sala “Royal” dell’Hotel Sofia Balkan lo scorso 10 febbraio, erano presenti i Vice Premier Meglena Kuneva e Tomislav Donchev, i Ministri Bojidar Loukarski, Nikolina Angelkova, Liliana Pavlova e Ivelina Vasileva, diversi ed altri vice Ministri, Presidenti delle Commissioni, rappresentanti del mondo imprenditoriale e capi della vita pubblica e politica bulgara.

Tra gli ospiti, presenti anche gli Ambasciatori della Germania, Giappone, Kazakhistan, Turchia, Romania, Azerbejdzan, Algeria, Belgio, Slovakia, Repubblica di Sud Korea, unitamente a rappresentanti governativi di differenti Paesi, rappresentanti del Sistema camerale bilaterale in loco, compresa la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria con il suo Presidente, Marco Montecchi, e il Segretario Generale, Rosa Cusmano, membri del Parlamento provenienti dai diversi gruppi parlamentari, giornalisti ed operatori radio televisivi.

7E’ stato il Direttore esecutivo di InvestBulgaria Stamen Yanev ad inaugurare l’evento che ha ringraziato tutti gli ospiti presenti e ha aggiunto che c’è un grande lavoro dietro la significativa crescita del 20% nel settore degli investimenti nel 2015. InvestBulgaria insieme ai suoi partner ha contribuito a un cambiamento nella mentalità degli investitori facendo divenire la Bulgaria nuovamente attrattiva per gli investimenti. “Nel 2015 è stato raggiunto un alto livello di intensità di impegno e speriamo di continuare questa tendenza”, ha rilevato il Direttore.

Nel periodo che ha preceduto la cerimonia oltre 70 richieste, provenienti dalle imprese di diversi settori dell’economia, ITC e salute, sono pervenute ai Ministeri, amministrazioni regionali e municipali. Dopo una discussione ed attenta valutazione nel rispetto dell’oggettività, diciasette sono state le imprese valutate positivamente per aver realizzato importanti progetti di investimento nel 2015 e partecipanti alla competizione “Investitore dell’Anno”.

Il Vice Premier con Delega ai Fondi Europei e Politica Economica Tomislav Donchev ha consegnato il premio per l’Investitore dell’Anno a Lachezar Coconkov, Presidente del Consiglio di Supervisione della società monetaria “Asarel Medet AD” premiata per la costruzione del centro medico “Asarel Panagiurishte Zdrave”, il quale disponerà di 268 posti di letto e uno staff di 700 persone. Il valore totale del progetto è di 55 millioni di lev, di cui Asarel Medet investirà 28,3 millioni di lev.

Il premio “Il Toro d’oro”, realizzato dallo scultore Seyfetin Shekerov, è stato consegnato inoltre a “Woodward Inc.”, “Standard Profil Bulgaria EAD”, “Kostal Bulgaria EOOD” e “Walltopia OOD”.

Di seguito i premi, ripartiti per categorie.

Categoria “Investimento green”: “Woodward Inc.” per un investimento di 9,135 millioni di lev. Il Premio è stato consegnato del Ministro dello Sviluppo Regionale Liliana Pavlova ha assicurato che ci si mette tanto impegno nell’assicurare un più facile processo di investimenti.

Categoria “Investimento in capitale umano”:  “Standard Profil Bulgaria EAD” che ha creato 268 posti di lavoro nel 2015.

Categoria “Investimento per estensione”:  la società tedesca “Costal Bulgaria” che a dicembre ha aperto una seconda azienda a Smolian. Il premio è stato consegnato dal Ministro dell’Economia Bojidar Lukarski che ha espresso la propria gioia che una grande parte degli investitori stranieri rimangono in Bulgaria e decidono di estendere il loro business qui, che è un segno positivo delle condizioni che offre il Paese.

Categoria “Investimento per acquisizione”: “Mohawk Industries” cha ha acquisito la società bulgara “KAI Group” per circa 195 millioni di euro.

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria partecipa all’incontro promosso dal Sindaco di Sofia per il lancio del nuovo piano strategico della Città

0кSi è tenuto il 10 febbraio scorso, presso il Comune di Sofia, un incontro di presentazione del nuovo piano strategico della città di Sofia promosso dal Sindaco, Yordanka Fandakova  e volto a migliorare il clima degli investimenti nella Capitale. Alla presenza di più di quaranta rappresentanti del mondo imprenditoriale straniero, delle Camere di Commercio bilaterali presenti in loco, delle rappresentanze diplomatiche, il primo cittadino ha sottolineato innanzitutto i progressi ottenuti nell’ambito delle infrastrutture di trasporto e l’importanza di proseguire in tale direzione definita come una delle priorità dell’amministrazione locale per lo sviluppo urbano, accanto allo sviluppo di un ambiente ecologico “verde” e al rafforzamento del settore High Tech e della digitalizzazione intelligente.

12657970_10153215379406277_6587158452001850071_oProprio nell’ambito del settore High Tech che il Sindaco ha ufficialmente presentato la prossima iniziativa che si terrà a Sofia dal 18 al 20 aprile, 8° edizione del Webit Festival, il maggiore evento economico e commerciale legato al mondo del digitale e delle tecnologie che si svolgerà nella capitale bulgara scelta come Hub per l’Europa.

Con il patrocinio della Commissione Europea, del Presidente della Repubblica di Bulgaria e del Sindaco di Sofia, Webit Festival (www.webit.bg) ospiterà i Presidenti dei Paesi europei, Ministri, Sindaci da tutta Europa, innovatori, startups e accademici per una due giorni di incontri bilaterali, business meetings e forum economici destinati a creare le condizioni per lo sviluppo della digitalizzazione in Europa. Un invito a partecipare con stand nazionali e delegazioni di imprenditori è stato esteso ai rappresentanti del business partecipanti all’incontro.

IMG-20160211-WA0000Accanto a ciò, il Sindaco di Sofia ha evidenziato come l’amministrazione locale intenda adoperarsi per favorire gli investimenti nella città e contribuire alla sua crescita con l’aiuto delle associazioni economiche ed imprenditoriali presenti nel Paese presentando, in tale occasione, la nuova agenzia per gli investimenti in seno al Comune che dovrà essere il punto di riferimento per tutti gli imprenditori stranieri operanti già in loco e per tutti quelli che vorranno contribuire allo sviluppo della città di Sofia.

All’incontro hanno preso parte il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi accompagnato dal Vice Presidente, Ivo Russev, dal Segretario Generale, Rosa Cusmano e dalla Responsabile del Dipartimento “Cooperazione Internazionale”, Tanya Trayanova.

Italia come meta turistica. La CCIB a supporto della promozione del settore turistico

IMG-20160203-WA0000Si è tenuta il 3 febbraio, presso il ristorante “La vita è bella” dell’Hotel City Best Western di Sofia, la presentazione dell’Italia come meta turistica organizzata dall’operatore Astral Holidays. Lo staff di Astral Holidays ha fatto conoscere agli oltre 50 ospiti e clienti il Bel Paese come destinazione turistica e in particolare le eccellenze dei territori di Sardegna, Puglia e Campania (Napoli) e i nuovi pacchetti turistici per quest’anno. Il 2016 è stato presentato come l’anno dedicato all’Italia  per il quale Astral Holidays svilupperà nuovi servizi che possano rafforzare la promozione dell’Italia come migliore destinazione, accanto all’avvio di voli charter verso la Sardegna, già attivi dal prossimo maggio.

All’inizio dell’evento è intervenuto il Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Rosa Cusmano, che ha parlato dei progetti legati alle Regioni Sardegna, Puglia e Campania come migliori destinazioni per il turismo estivo. Il Segretario Generale ha sottolineato l’importanza della Camera come rete di contatti d’affari in tutto il mondo, evidenziando progetti camerali come il Marchio “Ospitalità Italiana – Ristoranti italiani nel mondo” rivolto alla certificazione di ristoranti italiani all’estero e il progetto “Signa Maris”, del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT) – Organismo Intermedio del POIn “Attrattori culturali, naturali e turismo” cheIMG-20160203-WA0001 promuove le ricchezze del territorio italiano, attraverso un nuovo sistema turistico che unisce mare e terra, appositamente creato per i turisti che approdano nei porti del Sud Italia proponendo un mix tra cultura, natura, arte e eccellenze gastronomiche.

Un ulteriore intervento a cura del Responsabile del Dipartimento “Fiere, saloni ed eventi”, Teodora Ivanova, sul territorio sardo e le peculiarità di quest’isola conosciuta in tutto il mondo.

Inoltre continueranno gli eventi legati al turismo: la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria sarà presente con un proprio stand, nel padiglione di Astral Holidays, alla prossima fiera sul turismo, unica del settore,  Holiday&SPA che si terrà presso il quartiere fieristico Inter Expo Center di Sofia dall’11 e 13 febbraio 2016.

Incontro dei rappresentanti del Governo con le dieci Camere di Commercio bilaterali firmatarie della lettera aperta al Premier

Nella giornata di mercoledì 27 gennaio, si è svolto un incontro congiunto con i rappresentanti del Governo della Repubblica di Bulgaria, il Vice Premier per le politiche di coalizioni e amministrazione statale e Ministro degli Interni, Rumyana Bachvarova, il Vice Premier sui fondi UE e la politica economica, Tomislav Donchev ed il Vice Premier e Ministro della Giustizia Ekaterina Zaharieva a seguito della trasmissione di una lettera aperta a supporto della riforma giudiziaria indirizzata al Primo Ministro Boyko Borissov.

In rappresentanza della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria presenti il Vice Presidente, Ivo Russev, il Segretario Generale, Rosa Cusmano ed il Managing Director dello Studio Legale Penkov, Markov & Partners (socio sostenitore e partner), Vladimir Penkov.

open letter -bigger ENGAttraverso la lettera aperta, sottoscritta dall’Amcham, Business Club bulgaro-belga-lussemburghese, Associazione del business bulgaro-britannico, Camera di Commercio e Industria della Spagna, Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Camera di Commercio bulgaro-olandese, Camera di Commercio e Industria franco-bulgara, Camera di Commercio bulgaro-tedesca, Confindustria Bulgaria e Camera di Commercio bulgaro-svizzera, si è voluto esprimere ai rappresentanti del governo lo stato di preoccupazione circa il rallentamento nell’implementazione della riforma giudiziaria ed il sentimento, da parte di investitori e del business locale, dell’assenza di una certezza del diritto, con la conseguente crescita di un clima di scarsa fiducia sentito sia dagli imprenditori e dalle Associazioni economiche operanti nel Paese.

Grazie alla condivisione di un comune approccio, definito nel corso di una riunione interna tenutasi nella prima mattinata, nei confronti del Governo e con l’obiettivo di porsi come unico interlocutore del business internazionale in Bulgaria (l’81% degli IDE registrati nel 2014 proviene dai Paesi di appartenenza delle Camere firmatarie), il gruppo delle Camere di Commercio presenti all’incontro ha voluto, in primis, conoscere lo stato dell’arte del processo di riforma giudiziaria, anche a fronte della pubblicazione, in data odierna a Bruxelles, del Rapporto sulla Bulgaria elaborato dalla Commissione Europea sulla riforma giudiziaria, lotta alla corruzione e crimine organizzato nell’ambito del Meccanismo di verifica e Cooperazione.

Nel dibattito con i rappresentanti del Governo, le Camere di Commercio hanno sollevato la necessità di avviare un dialogo direttamente con i soggetti camerali bilaterali per far fronte alla crescente riduzione degli investimenti esteri nel Paese e per migliorare il clima del business nonché l’immagine del Paese all’estero, che gode di scarsa reputazione a detta dei vari rappresentanti camerali, e proponendo riunioni periodiche su temi chiave, oggetto della lettera aperta, e scambio di know how e buone pratiche applicate nei Paesi rappresentati dalle Camera di Commercio, finalizzate a costruire insieme un clima favorevole a favore degli investimenti stranieri e nel rispetto delle norme giudiziarie.

Ad intervenire è il vice primo Ministro sui Fondi UE e la politica economica, Tomislav Donchev che, ringraziando i presenti, ha sottolineato, nel fare riferimento alla lettera aperta, come il tema del sistema giudiziario rappresenta una priorità per il Governo tale da essere trattata con estrema attenzione nel corso degli ultimi mesi soprattutto in virtù del fatto che ciò impedisce al Paese di attrarre nuovi investimenti ed ha condiviso l’importanza di un dialogo con le Camere di Commercio, rappresentanti del business straniero, e grazie alle quali si potrà giungere al processo di completamento della riforma giudiziaria, combattendo, così, la pressante resistenza di chi si manifesta contro le riforme. Il Vice Premier ha, inoltre, voluto ricordare come la collaborazione con le singole Camere di Commercio presenti sia stata proficua negli anni scorsi e come un’azione congiunta di tutta la rete camerale insieme sia un fattore determinante ed unico in questo momento.

Un’opinione simile è stata espressa dal Vice Premier e Ministro degli Interni, Rumyana Bachvarova che evidenzia l’importanza di procedere rapidamente sottolineando la volontà di insistere affinché ci sia un’evoluzione del sistema giudiziario.  Dello stesso avviso è stato il Ministro della Giustizia, Ekaterina Zaharieva, che, nel corso del suo intervento, ha delineato tre priorità principali che spettano al suo dicastero, tra cui quello principale della legge sulla magistratura, che, secondo stime realistiche, dovrebbe essere presentata per l’esame in Parlamento agli inizi di Marzo, oltre al lavoro che il Ministero della Giustizia sta conducendo per quanto attiene alla legge commerciale ed al codice di diritto civile.

A conclusione della discussione, il vice primo Ministro sui Fondi UE e la politica economica, Tomislav Donchev ha invitato il gruppo di Camere di Commercio a formulare proposte di lavoro da discutere congiuntamente nell’ambito di incontri periodici, in un’ottica di dialogo e crescita dell’economia del Paese.

Ricordiamo che il mondo del business straniero rappresentato dalle Camere di Commercio bilaterali firmatarie del documento, presentato al Governo lunedì, il 25 gennaio, si è espresso a favore della riforma giudiziaria, importante veicolo di sviluppo economico e sociale della Bulgaria.

Il documento è stato trasmesso ufficialmente al Primo Ministro della Repubblica di Bulgaria, Boyko Borissov, informandone il Presidente della Repubblica di Bulgaria, Rossen Plevneliev, il Vice Primo Ministro e Ministro degli Interni, Rumiana Bachvarova, il Vice Primo Ministro per il coordinamento delle politiche europee e gli affari istituzionali, Meglena Kuneva, il Vice Primo Ministro per i Fondi Europei e la politica economica, Tomislav Donchev, il Vice Primo Ministro per la politica sociale e demografica e Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ivaylo Kalfin ed il Ministro della Giustizia, Ekaterina Zaharieva nonché il Presidente dell’Assemblea Nazionale, Tsetska Tsacheva.

Di  seguito i link delle interviste rilasciate dal Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, ad AskaNews e ANSA:

AskaNews: http://www.askanews.it/nuova-europa/bulgaria-camera-commercio-italiana-delusi-attendiamo-riforma_711716416.htm

ANSA: http://www.ansa.it/nuova_europa/it/notizie/nazioni/bulgaria/2016/01/26/bulgaria-investimenti-a-rischio-senza-riforma-giustizia_23affffa-4e0e-437f-bdcd-8fc57f34a50a.html

EVENTI 2015

 

 
Gran successo per il “MASTERPIECE OF WORLD OPERA, on the occasion of Christmas celebrations”al Teatro dell’opera di Sofia 

t20151210-668Giovedì 10 dicembre la sala dell’Opera e Balletto di Sofia ha accolto oltre 900 spettatori, associati camerali, partner, rappresentanti del business straniero in Bulgaria per l’evento di social business networking “MASTERPIECE OF WORLD OPERA, on the occasion of Christmas celebrations” organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e dalla Camera di Commercio ed Industria Franco-Bulgara, con il supporto dell’Opera e Balleto di Sofia.

Il concerto si è svolto sotto l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica di Bulgaria Rosen Plevneliev e una parte del ricavato sarà destinata all’iniziativa di beneficenza “Bulgarskata Koleda” promossa dallo stesso Presidente.

MASTERPIECE OF WORLD OPERA, ha ricevuto il patrocinio dell’Ambasciatore dell’Italia a Sofia, S.E. Marco Conticelli, dell’Ambasciatore di Francia a Sofia, S.E. Xavier Lapeyre de Cabanes, unimamente all’Istituto Italiano di Cultura a Sofia e dell’Institut français de Bulgarie.

t20151210-324L’evento è stato reso possibilie grazie al prezioso contributo dei nostri partner Bul Ins, Alias, Arsov Natchev&Ganeva, Associazione culturale “Tiziano”, BNP Paribas, EDM Business Consulting, Eventi Ivanoff, Gastrothèque  – L’Art de Vivre, McDonald’s, Novotel Sofia, Penkov.Markov&Partners e Trattoria “Giuseppe Verdi”.

All’evento hanno aderito soci delle camere, rappresentati del corpo politico e diplomatico, rappresentanti delle diverse business comunities in Bulgaria, artisti ed altri ospiti, che sono stati allietati nel corso della serata da arie, duetti e canzoni dai maggiori compositori italiani e francesi, interpretati da il soprano Mariana Panova, il mezzo soprano Daniela Diakova, il tenore Ivan Momirov, il baritono Atanas Mladenov, i solisti del teatro litico di Sofia: il soprano Mariana Tsvetkova, il baritono Martin Iliev, il basso Dimitar Stanchev, Hrisimir Damianov, accompagnati dal coro e dall’orchestra del Opera e Balletto di Sofia e diretti dal Maestro Luciano Di Martino.

t20151210-286L’Ambasciatore d’Italia e l’Ambasciatore di Francia con le loro consorti, il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria Marco Montecchi, il Presidente della Camera di Commercio ed Industria Franco-Bulgara Stéphane Delahaye, il Consigliere per gli affari economici del Presidente Rosen Plevneliev Evgeni Angelov, il Direttore Generale della Agenzia Bulgara per gli Investimenti Stamen Yanev, l’ex Ministro della Cultura Georgi Yordanov sul red carpet del MASTERPIECE OF WORLD OPERA” – edizione 2015.

Durante la cerimonia d’apertura il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria Marco Montecchi ha sottolineato la continua cooperazione tra le due strutture camerali e l’importanza dell’evento di benificenza, lanciando a tutti gli ospiti la quarta iniziativa di networking, un ballo in maschera, che verrà realizzata nel mese di febbraio 2016Il Presidente della Camera di Commercio Franco-Bulgara Stéphane Delahaye ha anche ricordato il tragico evento successo a Parigi il 13 novembre scorso.

j20151210-314Alla prima parte del Concerto è seguito l’Italian Quality Cocktail presso la sala VIP Room del Teatro Lirico, organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria in collaborazione con la Trattoria “Il Maestro Giuseppe Verdi”, certificato con il Marchio “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo”.

La seconda parte del concerto è stata particolarmente entusiasmante per la performance del duetto Nessun dorma di Turandot, mentre la performance del famoso Libiamo nei lieti calici tratto da La Traviata ha portato a una standing ovation e tre bis.

Al termine dell’evento la Camera di Commercio ed Industria Franco-Bulgara ha invitato ospiti, amici, associati ad un cocktail offerto e organizzato dal ristorante francese Gastrothèque – L’Art de Vivre.

Il Masterpiece of World Opera è stato al centro di due interviste rilasciate sull’emittente radiofonica Classic FM e sull’emittente televisiva bulgara – BNT nel corso della trasmissione mattutina “Il giorno comincia con la cultura“. Il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi ed il Direttore della Camera di Commercio e Industria Franco-bulgara, Vessela Mosettig hanno illustrato il programma lirico ed evidenziato il partenariato con l’iniziativa di beneficienza “Bulgarskata Koleda” promossa dal Presidente della Repubblica di Bulgaria, Rosen Plevneliev.

Link Intervista BNT: http://bnt.bg/part-of-show/blagotvoritelen-gala-kontsert 

Link Intervista Classic FM: https://www.youtube.com/watch?v=QzRvv8mzdds.

Link Audioclip realizzato per l’evento e trasmesso su Classic FM (dal 01/12/15 al 10/12/15): Audiospot Classic FM

La galleria fotografica completa dell’evento è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

VISUALIZZA FILE IN ALLEGATO

Programma_Masterpiece_World_Opera

Invito_Masterpiece_World_Opera

Poster_Masterpiece_World_Opera

LOGHI

 

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, attraverso il suo Dipartimento “Cooperazione Internazionale-Desk Europa” presenterà la propria esperienza nell’ambito della progettazione europea e la strategia camerale futura i prossimi 1 e 2 dicembre al Parlamento Europeo.

In occasione del Corso di Europrogettazione – Mediterraneo e Balcani, organizzato e promosso dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, nelle persone del Segretario Generale, Rosa Cusmano e della Responsabile del Dipartimento “Cooperazione Internazionale-Desk Europa”, Tanya Trayanova, e’ stata invitata a Bruxelles (1-2 dicembre 2015) a partecipare in qualità di relatore in un panel dedicato ai futuri progetti imprenditoriali che le Camere di Commercio Italiane all’Estero intendono realizzare nel 2016.

euromedL’evento, che avrà luogo presso la prestigiosa sede del Parlamento Europeo di Bruxelles, si rivolgerà a ca. 50 soggetti italiani tra Regioni, imprese, ONG e Parlamentari italiani presenti a Bruxelles, che hanno dimostrato interesse a vari mercati europei tra cui la Bulgaria.

Verranno presentati alcuni progetti principalmente nel settore dell’internazionalizzazione delle imprese, del turismo, dell’occupazione ed innovazione sociale, della formazione e della green economy, per i quali le Camere sono alla ricerca di nuovi partner italiani: imprese, ong ed enti pubblici. Il nuovo periodo di programmazione ha dato una maggiore enfasi al ruolo baricentrico della Bulgaria nell’area dei Balcani attraverso l’accesso a due dei programmi transnazionali, Danubio e Balcani-Mediterraneo.

Grazie all’approfondita esperienza maturata in questi ultimi anni nell’implementazione di progetti europei nel campo dell’imprenditoria sociale e nello scambio di informazioni per la gestione proattiva della crisi economica, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria continuerà a realizzare progetti legati all’imprenditoria ed innovazione con l’obiettivo di promuovere l’innovazione sociale, digitale e delle imprese, creando un legame fra business e istruzione ed ottenendo un risultato finale che renda ancor più attrattiva l’area per le imprese e gli investitori italiani.

Parteciperanno alla Conferenza stampa gli Onorevoli Caterina Chinnici (S&D), Salvatore Cicu (PPE), Andrea Cozzolino (S&D) e Marco Zanni (EFD). Interverranno Fabio Morvilli, Presidente della Camera di Commercio Belgo-Italiana, Matteo Lazzarini, rappresentante dei Segretari Generali delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, Gaetano Fausto Esposito, Segretario Generale di Assocamerestero, Marco Montecchi, Rappresentante “Area Europa” delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, Marta Bronzo (CCIE Bruxelles), Mirco Iadarola (CCIE Lione), Rosa Cusmano (CCIE Sofia), Marco Della Puppa (CCIE Salonicco) e Antonella Donadio (CCIE Marsiglia).

L’evento, come detto, é coordinato dalla CCIE di Bruxelles e prevede la partecipazione, oltre che della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, anche delle Camere di Commercio Italiane di Marsiglia, Salonicco e Lione.

Clicca qui per il programma completo.

La galleria fotografica è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

7° Ed. dell’International Meeting of Tourism of Plovdiv: nuovo appuntamento di business per le aziende italiane del settore turistico.

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, partner dell’evento, ha garantito la partecipazione di due aziende italiane operanti nel settore del turismo religioso ed enogastronomico attraverso il suo ufficio regionale

IMG-20151126-WA0001

Si è tenuta dal 25 al 28 novembre presso l’Hotel Trimontium Princess di Plovdiv la settima edizione dell’Incontro Internazionale sul Turismo (IMT) inaugurata dal Sindaco della città Capitale della Cultura 2019, Ivan Totev e dal Vice Sindaco Stefan Stoyanov che hanno evidenziato il potenziale sviluppo turistico della città e della stessa Regione di Plovdiv nonchè la variegata offerta turistica  culturale, religiosa, per il weekend, enogastronomica e spa.

Nel corso dell’apertura ufficiale il Sindaco di Plovdiv ha, inoltre, ricordato a circa 300 operatori turistici, rappresentanti dei media internazionali, professionisti del settore turistico nel mondo, rappresentanti dei media locali e agli ospiti presenti che la Capitale della Cultura 2019 è stata scelta per ospitare dal 29 aprile al 1 maggio 2016 il Concorso Mondiale di Bruxelles, rivelatore delle ultime tendenze e mutazioni del pianeta vitivinicolo di cui fornisce una panoramica istantanea e annualmente aggiornata, che dopo l’edizione 2015 tenutasi a Jesolo, approda in Bulgaria.

IMG-20151126-WA0000

Il primo cittadino di Plovdiv ha, inoltre, ringraziato tutti gli sponsor dell’evento ponendo l’accento sulle partnership create con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e con la Camera di Commercio bulgaro tedesca definendole partner strategici per la crescita dell’economia locale e l’attrazione di nuovi investimenti nella Regione di Plovdiv augurando inoltre che tali Associazioni di imprenditori possano dare il loro prezioso contributo nel far crescere il flusso turistico verso la Capitale della Cultura 2019.

Il programma dell’evento si è composto di incontri B2B nel corso dei quali oltre 120 partecipanti, e le due aziende italiane, hanno avuto l’opportunità di presentare la propria offerta turistica, il settore di attività, le esperienze professionali ed incontrare potenziali partner ed espandere la rete aziendale a livello internazionale. 

image-0cc730a1e4d41d1c93d44ae6ccb56aa6c540a79817c16ff3651af0cfbcb63a33-VUn desk informativo della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, rappresentata dalla referente dell’Ufficio regionale, Diana Stoyanova, è stato allestito nel corso dell’evento internazionale per dare supporto alle aziende italiane partecipanti e per accogliere le richieste degli operatori partecipanti all’iniziativa promossa dal Comune di Plovdiv, dalla Municipal Enterprise for Tourism di Plovdiv e dal Ministero del Turismo della Repubblica di Bulgaria.

La galleria fotografica è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

 

“Rafforzare la competitività delle imprese del settore”: questo il tema della Conferenza Annuale organizzata dall’Associazione di categoria bulgara dell’Industria del Legno ed Arredo, Timber Chamber, a Plovdiv.

 Si è svolta il 27 novembre scorso nella città di Plovdiv la conferenza annuale promossa ed organizzata dall’Associazione di categoria bulgara del settore “Lavorazione del legno e produzione dei mobili” alla quale ha preso parte la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, tramite il suo ufficio regionale, su invito degli organizzatori, unitamente a più di 150 partecipanti tra rappresentanti istituzionali,  dell’industria di settore, esperti  e professionisti nel campo del legno e arredo.

Alla cerimonia ufficiale hanno partecipato il Vice Ministro dell’Economia, Lyuben Petrov, il Vice Ministro dell’Agricoltura e dell’Alimentazione, Georgi Kostov, il Direttore esecutivo dell’Agenzia bulgara per gli investimenti, Stamen Yanev, il Vice Direttore dell’Agenzia bulgara per la promozione delle PMI, Nicola Stoyanov, il Presidente dell’Associazione bulgara del Capitale Industriale, Vasil Velev, il Segretario Generale dell’Associazione bulgara degli industriali, Petar Danev ed i rappresentanti delle Camere di Commercio Italiana in Bulgaria, nella persona di Diana Stoyanova, responsabile assistenza alle imprese dell’ufficio regionale, e bulgaro tedesca.

L’evento si è configurato come un’importante occasione di creazione di nuove partnership e di scambio di informazioni utili nel settore della lavorazione del legno e produzione di mobili oltre che esser stato un evento unico nel suo genere in quanto per la prima volta la Timber Chamber ha voluto evidenziare la capacità imprenditoriale delle sue aziende. Si è  tenuta, infatti, una cerimonia di premiazione delle aziende del settore legno e arredo finalizzata a promuovere le eccellenze, suddivise in varie categorie:

“Investitore dell’anno 2015”, “Esportatore dell’anno 2015”, “L’innovazione dell’anno 2015”, “L’azienda in più rapida crescita dell’anno 2015”, “Responsabilità sociale d’impresa”, “Miglior sito Web dell’anno 2015” e “Attivi dell’anno 2015”.

INTERFOOD&DRINK edizione 2015 riconferma il successo quale evento fieristico di settore di grande qualità e con un’ampia affluenza di visitatori professionali e buyers nazionali ed internazionali

Sabato 14 novembre si è conclusa la 14° edizione del Salone internazionale dedicata all’industria alimentare ed agroalimentare, packaging, macchinari e tecnologie, meglio conosciuta come Interfood&Drink. Manifestazione promossa ed organizzata annualmente dall’Inter Expo Center e dalle Associazioni di categoria in collaborazione con le Camere di Commercio bilaterali e le Istituzioni estere presenti nel Paese e che, nelle quattro giornate di lavoro, ha favorito un ampio sviluppo di contatti d’affari tra le aziende bulgare e le controparti estere, in visita o in qualità di espositori, lasciando spazio a business meetings per stabilire nuovi contatti e consolidare intese di partenariato.

intrade

L’evento, appuntamento ormai annuale del business nel Paese unitamente agli altri Saloni fieristici Meatmania, The World of Milk, Bulpek, Salon de Vin e SIHRE, ha ricevuto il sostegno delle Istituzioni bulgare accogliendo, nella prima giornata inaugurale, il Ministro dell’Agricoltura e dell’Alimentazione, Desislava Taneva e dell’Economia Bozhidar Loukarski, entrambi pienamente consapevoli che il settore alimentare riveste un ruolo predominante nell’economia bulgara e sul quale il Governo sta puntando per lo sviluppo di una strategia nazionale sostenibile.

Con l’Italia quale Host Country nella precedente edizione 2014 a celebrazione dell’apertura della Manifestazione Universale di Milano Expo che si sarebbe aperta dopo qualche mese, l’Inter Expo Center ha accolto quest’anno l’Ungheria  nel ruolo di Paese Partner e le Istituzioni (Governo, Ambasciata e Camera Bulgaro-ungherese) quali partner organizzativi (15 aziende ungheresi presenti all’Interfood&Drink).

Per l’occasione, infatti, sono  intervenuti il Vice Ministro dell’Agricoltura ungherese Katalin Tóth e l’Ambasciatore di Ungheria in Bulgaria S.E. András Klein nel corso della prima giornata inaugurale.

Accanto all’Ungheria quale presenza rilevante all’interno del Salone Internazionale, l’Italia si è riconfermata il Paese con un’ampia partecipazione di aziende italiane, di cui una ventina venute appositamente dal Bel Paese per esporre le eccellenze dei territori italiani ed incontrare i potenziali clienti all’interno del Padiglione Italia, gestito e coordinato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, che quest’anno ha goduto di un posizionamento centrale e di piena visibilità per la promozione del Made in Italy che è stata rappresentata dalle seguenti aziende: In Trade Srl , ‎Lab Caffe , ‎Fadi Incoming Service , ‎IMA Food‪, ‎Unione Pastori di Nurri, ‎Su Sirboni, Sarda Affumicati,  ‎Pasta F.lli Cellino‪, La Casa del Grano, Chessa Winery,  ‪Cantina Paulis di Monserrato, Silvio Carta,  ‎Copar,  ‪‎Sa Marigosa,  ‪‎Fornaio di Talana e Ferreri Group in Bulgaria con le aziende ‪‎Industria Carni F.lli Scarlino‪, RDS Food Service Divisione Robo, ‎Cantina Montepascini, ‪‎Cantina Caruso&Minini,  ‪‎Cantine Europa , ‎Pasta Lori,  ‪‎Zi Caffe, ‪‎Caseificio Antica Fattoria,  Cantina F. lli Lombardo,  Sommariva e Olio Guglielmi.

Accanto alla gestione del Padiglione Italia ed all’assistenza in maniera continuativa alle aziende italiane espositrici, degno di nota è l’organizzazione della Cerimonia di Premiazione del Marchio “Ospitalità Italiana-Ristoranti Italiani nel Mondo-Edizione 2015/2016 organizzata alla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e tenutasi il 13 novembre 2015 all’interno del prestigioso foyer centrale dell’Inter Expo Center di Sofia in concomitanza delle Esposizioni Internazionali legate al mondo dell’industria alimentare ed agroalimentare e del settore Ho.Re.Ca.

presambasAlla cerimonia di consegna degli attestati e delle targhe “Ospitalità Italiana” a 14 Ristoranti italiani che hanno mantenuto gli standard qualitativi della tradizione tipica italiana ed ai 3 nuovi ristoranti italiani, e presieduta dal Presidente e Segretario Generale della Camera di Commercio e dal Direttore dell’Inter Expo Center di Sofia, è intervenuto l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Marco Conticelli che ha dichiarato “E’ chiaro che l’Italia in questo settore ha molto da dire, ha molto da offrire, e non a caso noi siamo tradizionalmente uno dei Paesi espositori principali della Fiera Interfood&Drink..il premio che noi assegniamo questa sera ha, infatti, l’obiettivo di incentivare e valorizzare le eccellenze enogastronomiche italiane conosciute e riconosciute in tutto il mondo…Faccio le mie sincere congratulazioni alla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria per aver organizzato l’evento e per il continuo impegno nella realizzazione di iniziative promozionali di alto valore aggiunto legate al made in Italy ed all’agroalimentare italiano…”.

Non è mancato un Suo intervento sull’economia…vorrei, però, sottolineare una cosa importante dal punto di vista generale della quale tutti noi italiani dovremo essere molto orgogliosi…questo primo semestre l’interscambio tra l’Italia e la Bulgaria in particolare le esportazioni italiane in Bulgaria sono cresciute del 7% e l’Italia è diventata ormai il secondo partner commerciale…è un avvenimento importante che premia le nostre capacità, la nostra presenza tradizionale su questo mercato e soprattutto la visione e la fiducia dei nostri imprenditori su questo mercato…noi continueremo ad impegnarci affinché questo 2° posto diventi definitivo e possa anche portare in prospettiva ad un prossimo 1° posto”.

12246629_10153703233944817_1656108223612432398_nA ciò il Presidente Montecchi ha aggiunto “…le parole dell‘Ambasciatore sono molto confortanti per tutti noi imprenditori e cercheremo di fare del nostro meglio grazie al sostegno che l’Ambasciata d’Italia offre quotidianamente insieme alle Istituzioni ed Associazioni che promuovono la Bulgaria…Quanto alla certificazione di qualità e lotta all’Italian Sounding, sottolineo che il nostro è un impegno che parte nel 2010 quando la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria è stata identificata come l’unico soggetto promotore del progetto di Qualità e con massima dedizione che continueremo, anche per questa sesta edizione, a realizzare iniziative di promozione e valorizzazione del prodotto agroalimentare italiano e dell’autenticità dei marchi tipici (DOP/IGP) assicurando, inoltre, una chiara informazione sul corretto modello di consumo, le produzioni autentiche e certificate ed i territori d’origine attraverso il desk “Ospitalità Italiana” (ospitalita@camcomit.bg) istituito presso la sede camerale in maniera permanente ed al quale invito tutti a riferirsi”.

20151113_153214

Inoltre, accanto alle attività di manutenzione e individuazione di nuovi ristoranti, il Segretario Generale insieme al suo staff ed con il supporto dell’ufficio regionale di Plovdiv, sarà impegnato per quest’edizione nell’organizzazione di iniziative promozionali e di comunicazione della piattaforma Italian Quality Experience al fine di illustrare i territori italiani partendo dalle imprese, presentandone il paesaggio, la cultura, l’ospitalità e le loro eccellenze con l’obiettivo di rilanciare il modello Italia come originale intreccio tra territorio, talento e tradizione….un primo intervento sarà nel corso del prossimo evento del 10 dicembre “Masterpiece of World Opera 2015” e l’iniziativa di promozione delle eccellenze agroalimentari italiane”.

Congratulazioni ai 17 Ristoranti Italiani Certificati con il Marchio di Qualità “Ospitalità Italiana”!

Visita anche il sito www.10q.it e cerca i Ristoranti Italiani Certificati in Bulgaria!

Cinecittà Osteria Italiana, Confetti Gelateria Ristorante, La Bottega Prima , La Bottega All’angolo, La Bottega Centro, La Bottega Due Piani, La Bottega Al Vicolo, La Capannina, La Vita è Bella, Leo’s Trattoria Pizzeria, Leo’s Pizza “Il Rustico”, Panorama, Piccola Italia, The Residence Exclusive Club (Sofia), Trattoria “Il Maestro Giuseppe Verdi” di Sofia, Trattoria “Il Maestro Giuseppe Verdi” di Plovdiv e Vip Room Club.

La galleria fotografica delle differenti giornate di lavoro è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Forum Economico “Missione Imprenditoriale: Tecnologie per l’agro-industria, la meccanica e le infrastrutture”

20151102_101036Il 2 novembre a Sofia si è tenuto il Forum Economico “Tecnologie per l’agroindustria, la meccanica e le infrastrutture” organizzato da Agenzia ICEUnioncamere e Confindustria sotto l’egida del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del Ministero dello Sviluppo Economico e con il supporto operativo dell’Agenzia ICE – Ufficio di Sofia, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e Confindustria Bulgaria, d’intesa con l’Ambasciata d’Italia a Sofia.

L’evento, tenutosi in occasione della visita istituzionale del Ministro degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, On. Paolo Gentiloni, si è presentato come un’occasione di rilancio delle relazioni economiche e di business tra Italia e Bulgaria nel quadro di questo nuovo slancio di ripresa economica.

KRUM5715L’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria Marco Conticelli ha inaugurato la giornata dei lavori con l’apertura della prima sessione, moderata dalla Direttrice dell’Agenzia ICE Sofia, Cinzia Bruno, ed alla quale hanno preso parte la Presidente del Comitato Tecnico Internazionalizzazione di Confindustria, Licia Mattioli, il Direttore InvestBulgaria, Stamen Yanev, che ha espresso il proprio compiacimento delle relazioni tra i due Paesi, facendo notare che in questo momento l’Italia si colloca al decimo posto tra i maggiori investitori in Bulgaria ed augurando al Bel Paese di posizionarsi sempre più in avanti e di investire nel Paese balcanico, servendosi anche dei fondi strutturali, il Direttore dell’Ufficio di coordinamento servizi di promozione del Sistema Italia ICE, Giovanni Sacchi ed il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, in rappresentanza del Presidente di Unioncamere, Ivanohe Lo Bello che per l’occasione ha voluto trasmettere un messaggio di saluto ed augurio letto all’audience dal Presidente Montecchi.

KRUM5853L’evento è proseguito con due panel tecnici, tenutisi in contemporanea, dedicati alle tecnologie per l’industria e agroindustria ed alle infrastrutture che hanno visto la partecipazione di rappresentanti delle Associazioni ed Istituzioni Italiane e bulgare per relazioni ed aggiornamenti delle opportunità dei settori focus: il Vice Presidente per l’internalizzazione OICE Alfredo Ingletti lanciando un invito a rafforzare la partnership commerciale con i partner italiani, Massimo Rustico dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che si è congratulato con la Bulgaria per la capacità di utilizzo dei fondi europei, evidenziando la decima posizione che il Paese detiene nella capacità di impiego in Europa e per le alte previsioni di crescita del Fondo Monetario Internazionale.

KRUM5880Sempre rimanendo in tema di PO, da parte bulgara, Galina Vasileva, Direttore Programma Operativo “Trasporti” presso il Ministero dei Trasporti, delle tecnologie informatiche e comunicazioni, ha invitato gli imprenditori italiani presenti a monitorare le opportunità derivanti dalla partecipazione ai differenti appalti per la costruzione della rete ferroviaria, parte della nuova Programma Operativo 2014-2020, soprattutto in vista della nuova legge sugli appalti pubblici che la Bulgaria realizzerà entro il mese di marzo 2016, andando cosi ad implementare appieno le vigenti direttive europee.

A partire dalle ore 13.00 si sono tenuti oltre 200 incontri d’affari tra 30 aziende italiane, giunte appositamente dall’Italia e le controparti bulgare interessate a stabilire ed approfondire i rapporti commerciali.

KRUM6159A chiudere la giornata dei lavori sono stati i Ministri degli Esteri di entrambi Paesi che hanno onorato l’evento con la loro illustre presenza, On. Paolo Gentiloni e Daniel Mitov. Nel corso del suo intervento, il Ministro Gentiloni ha ringraziato il Ministro e collega Daniel Mitov complimentandosi inanzitutto per l’incipit in lingua italiana tenuto e nel contempo ha sottolineato, “l’interesse italiano è quello di rafforzare le relazioni economiche e gli investimenti in Bulgaria in una congiuntura particolarmente propizia, come dimostra la sostenuta crescita dell’interscambio nel primo semestre di quest’anno (+6,25%) che ha reso l’Italia il secondo partner commerciale della Bulgaria“.

E proprio sul tema dei Balcani occidentali, Gentiloni è intervenuto sottolineando le opportunità che le aziende italiane hanno partendo dalla Bulgaria, quale piattaforma per l’intera Regione e ribadendo che l’Italia sostiene la politica delle porte aperte dell’Ue nei confronti della regione. “Per quanto riguarda l’ingresso dei Paesi dei Balcani occidentali noi siamo favorevoli e questo perché l’Ue ha dimostrato di poter contribuire a stabilizzare e superare i conflitti nella regione”, ha detto il Ministro.

KRUM6208Il titolare della Farnesina ha poi sottolineato i tanti progressi raggiunti dai Paesi dell’area balcanica che hanno garantito una maggiore stabilità negli ultimi anni. Gentiloni, inoltre, ha garantito il sostegno italiano all’adesione della Bulgaria all’area Schengen, un tema tanto caro al paese balcanico. Pienamente inserita nell’Unione europea e nella Nato, la Bulgaria tuttavia resta ancora soggetta al Meccanismo di cooperazione e verifica (Mcv) in materia di riforma giudiziaria e lotta alla corruzione ed alla criminalità organizzata, le cui valutazioni sono decisive per accelerare il processo di adesione del paese all’area Schengen.

Chiudendo a Sofia il forum economico italo-bulgaro con oltre 200 imprenditori dei due Paesi, Paolo Gentiloni ha detto che per le imprese italiane “la Bulgaria può essere una piattaforma e un’opportunità di investimenti non solo nel mercato interno ma in tutta la regione”“In Bulgaria ci sono delle condizioni di competitività per le nostre imprese, in termini di fiscalità agevolata, qualità della manodopera, costo del lavoro e dell’energia”, ha aggiunto. L’interscambio tra Italia e Bulgaria, ha precisato il Ministro è di oltre 4 miliardi di euro, negli ultimi sei mesi è cresciuto del 6% e ciò “ci ha portato a raggiungere il secondo gradino del podio tra i partner internazionali della Bulgaria dopo la Germania”.

Per visualizzare le aziende italiane partecipanti alla missione di Sistema, si prega di cliccare qui .

Alcuni scatti fotografici dei momenti salienti del Forum Economico! La galleria fotografica completa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

20151102_104531

12191902_1025149977506511_2739903123115270083_n

KRUM5877

KRUM5811

XXIV Convention mondiale CCIE a Trieste: a rappresentare l’area Europa per il Triennio 2015-2018 è il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria Marco Montecchi

12038097_1021492347872274_1133432085994810185_nSi è conclusa a Trieste la 24a Convention mondiale delle Camere di Commercio italiane all’estero, organizzata da Assocamerestero in collaborazione con la Camera di Commercio di Trieste e l’Azienda Speciale Aries. La Convention è iniziata sabato 24 ottobre e si è conclusa nella giornata di martedì 27 ottobre.

11224718_1023123814375794_1697539797399947465_nLe giornate di sabato 24 e domenica 25 ottobre sono state riservate ai lavori interni dei delegati esteri ed alle elezioni dei Rappresentanti delle 7 Aree Geografiche e del Rappresentante dei Segretari Generali per il prossimo triennio 2015-2018. Con la maggioranza dei voti, il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, è stato eletto Rappresentante d’Area Europa.

11147174_1023123751042467_6276322434505970081_nLa giornata di lunedì 26 ottobre, tenutasi presso la Stazione Marittina di Trieste,  ha riguardato momenti di incontro pubblico, un convegno dal titolo “EXPOrtare: nuovi scenari per il Made in Italy”, con una prima sessione incentrata su “l’EXPO visto dal mondo e il ruolo del sistema camerale all’estero” ed una seconda sul tema “Nuovi scenari per la promozione del made in Italy”, che hanno visto la partecipazione di rappresentanti del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero delle Finanze, della Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Trieste, Comune di Trieste, Unioncamere Friuli Venezia Giulia e la presenza costante per l’intera durata della Convention del Presidente della Camera di Commercio di Trieste, Antonio Paoletti.

E ancora i ca 200 delegati esteri, tra Presidenti e Segretari Generali, sono stati impegnati in due Laboratori di progettazione incentrati sul tema dell’agroalimentare e sulle imprese innovative, Start up e Spin off che hanno visto il coinvolgimento, in qualità di keynotes, delle maggiori eccellenze produttive del territorio friulano.

12004686_1023140734374102_5436220027311871638_nMartedi 27 ottobre, invece, è stata la giornata dedicata agli incontri one to one tra i rappresentanti del sistema camerale italiano all’estero e le aziende del territorio interessate ad espandere la propria attività oltre i confini nazionali ed individuare, con il sostegno delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, i mercati più “attraenti” ed “attrattivi” per lo sviluppo dei loro progetti di internazionalizzazione.

Il Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Rosa Cusmano, accanto alla partecipazione alle precedenti giornate di lavoro e di confronto con i colleghi circa lo sviluppo di progettualità congiunte e con i rappresentanti delle Istituzioni presenti (MiSE, MAECI, Unioncamere, Regione, ecc), ha incontrato le aziende ed Enti del territorio friulano realizzando un totale di 15 incontri one-to-one.

Alcuni scatti fotografici della XXIV Convention delle CCIE! La galleria fotografica completa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

12189019_1642801989323691_4348991895933010526_n

12046837_1906287346263611_8542541962122819602_n

 

12074774_1017838368237672_3773728224445398264_n (1)Conferenza “Good Food is Power”

Si è svolta il 15 ottobre 2015 presso l’Università di Sofia “St. Kliment Ohridski” (Aula di Sofia) la Conferenza “Good Food is Power”. Giunta alla sua terza edizione ed organizzata da Tandem in collaborazione con le Associazioni di categoria del settore alimentare ed agroalimentare, la Conferenza ha permesso di approfondire le tematiche connesse al valore nutrizionale e della sicurezza alimentare, controllo e protezione della qualità dei prodotti alimentari, corretto e consumo degli stessi, certificazione e tracciabilità delle produzioni, accanto a porre l’accento sulle modalità di sviluppo di una strategia di promozione del comparto alimentare bulgaro.

L’evento seminariale ha coinvolto un centinaio di partecipanti tra rappresentanti del mondo accademico ed afferenti alle discipline dell’alimentazione e della buona e sana nutrizione, studenti dei corsi di laurea di riferimento, aziende del settore, riviste specializzate, media del settore alimentare ed agroalimentare, operatori dell’emittente radiofonica Darik Radio, rappresentanti delle associazioni di categoria dell’industria lattiero-casearia, del comparto dell’ortofrutta, di trasformazione delle carni e dei produttori agricoli.

12141617_1017838171571025_3524938088854631359_nAccanto alle relazioni di diversi accademici ed esponenti delle Agenzie statali preposte alla difesa e sviluppo di un piano che possa preservare i prodotti alimentari bulgari e migliorare la loro qualità ai fini di minore incidenza di problematiche legate alla salute del consumatore, il Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Rosa Cusmano, su invito degli organizzatori, ha illustrato al pubblico partecipante l’esperienza italiana in materia di protezione dei prodotti alimentari, di promozione delle eccellenze agroalimentari, dei loro territori di provenienza e dell’imprenditorialità adottata dalle aziende italiane di talento, tracciabilità e certificazione delle produzioni italiane nonché di sviluppo di un tool che unisca i produttori ed i consumatori finali.

È stata, in tal senso, presentata la piattaforma web “Italian Quality Experience – il Bel Paese, la sua storia e le sue produzioni in mostra a Expo 2015”  promosso da Unioncamere ed il relativo progetto, cinquennale promosso in loco dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Ospitalità Italiana- Ristoranti Italiani nel Mondo come sinonimo di  best practice in un’ottica di promozione dell’autenticità dei marchi tipici (DOP/IGP), lotta alla contraffazione delle produzioni italiane e del fenomeno dell’Italian Sounding.

banner 2 italianexperience

In particolare, il progetto “Ospitalità Italiana- Ristoranti Italiani nel Mondo” ha permesso di portare avanti iniziative promozionali al fine di dare più ampio respiro agli obiettivi del“Italian Quality Experience”, piattaforma web per presentare il modello italiano della filiera agroalimentare allargata e per permettere alle strutture di ristorazione certificate, attraverso il Sistema CRM, di collegare la clientele estera con le 700.000 imprese che raccontano il Made in Italy, quale sapiente intreccio tra territorio, talento e tradizione.

12143168_1017838241571018_9086599104982964593_nNell’illustrare la valenza e la best practice Made in Italy, il Segretario Generale ha evidenziato alla platea l’importanza del necessario raccordo tra Istituzioni, Associazioni di categoria e imprenditoria per lo sviluppo di modelli di cooperazione a più livelli nel settore alimentare finalizzati all’adozione di una strategia incentrata sulla valorizzazione delle tre T -Territorio, Talento, Tradizione.

La galleria fotografica dell’evento seminariale è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Prima cinematografica del film “Twice upon a Time in the West” al Cinema City di Sofia

12068953_10153620226367560_1208914093099517384_oMercoledì 7 ottobre si è tenuta la prima cinematografica del film “Twice upon a Time in the West” presso il Cinema City di Sofia (Paradise Centre) che ha coinvolto più di 450 invitati, tra associati camerali, partner locali ed internazionali, rappresentanti del mondo diplomatico e consolare europeo presente in Bulgaria, media specializzati ed operatori radiotelevisivi. Alla Prima hanno preso parte l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Marco Conticelli ed il Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, Luigina Peddi, unitamente al Direttore dell’ICE Sofia, Cinzia Bruno.

12112085_1014248141930028_7183088510410666263_nProdotto dalla Arthouse Blockbasters con il supporto del National Film Center ed in coproduzione con la Televisione Nazionale Bulgara ed Audiovideo Orfeo, la proiezione in prima mondiale, organizzata da Cinescope e la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia a Sofia e dell’Istituto Italiano di Cultura, è stata presenziata dall’attrice italiana di fama internazionale, Claudia Cardinale, arrivata a Sofia per l’occasione unitamente al produttore e regista Boris Despotov.

La proiezione è stata anticipata da una conferenza stampa tenutasi nella mattinata. Per l’occasione è stato servito un cocktail di benvenuto al termine del primo evento informativo, organizzato dal socio Ferrerigroup.

12107058_10153620222702560_2259822648195409805_nIn occasione della prima cinematografica del film “Twice Upon a Time in the West”, film di debutto del regista Boris Despotov, un pranzo espressione dell’italianità a Sofia, è stato organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria in collaborazione con il Ristorante Italiano Certificato con il Marchio di Qualità “Ospitalità Italiana”, Trattoria “Il Maestro Giuseppe Verdi”, dopo la conferenza stampa tenutasi al Cinema Odeon.

Al momento conviviale ha preso parte l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Marco Conticelli, il Presidente ed il Segretario Generale, lo sponsor della Prima, Bovardia Film ed il cast del film.

Per una visione delle scene girate tra il deserto di Tabernas nel Sud della Spagna e la casa di Claudia Cardinale a Parigi, si rimanda al trailer disponibile sul canale you tube https://www.youtube.com/watch?v=t73vYahJYPg.

Il 9 ottobre “Twice upon a Time in the West” sarà nei programmi dei saloni di Cinema City MALL Sofia, Cinema City a Plovdiv, Cinema City  a Russe, Cinema City a Blagoevgrad, Cine Grand Sofia, Cine Grand Sofia Ring Mall, La casa del cinema, Euro Cinema, Odeon, G8 Cinema e l’Istituto francese a Sofia.

 IMG_-egqvpeLa Camera di Commercio Italiana in Bulgaria desidera ringraziare i suoi associati: Grand Foods International  e Trattoria Il Maestro Giuseppe Verdi per l’organizzazione del gala cocktail targato “Ospitalità Italiana” in occasione della prima cinematografica, Ferrerigroup per l’organizzazione del cocktail di benvenuto durante la conferenza stampa e Sofia Balkan Hotel.

Una galleria fotografica completa dei momenti salienti dell’iniziativa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

”Education and Media Conference”

12052461_1013117182043124_6265916043533211573_o

Si è svolta il 5 Ottobre 2015, presso il Sofia Hotel Balkan, la conferenza “Education and Media”. L’obiettivo dell’evento, dichiarato già dal titolo, è stato quello di mettere a fuoco i complessi rapporti che, nel mondo contemporaneo, legano l’evoluzione della società a quella dei mass media.

Gli speakers Dr. Yuwei Lin (University of Creative Arts, UK), Vaselin Vachkov (Lidovenoviny, Repubblica Ceca), Barçin Yinanç (Hurriyet daily, Turchia), Prof. Massimiliano Dibitonto (Centro Amministrazione Digitale e Innovazione Sociale Link Campus University, Italia), si sono confrontati in particolare sulle ripercussioni sociali ed educative conseguenti all’universalizzazione, anche grazie alla nascita dei social media, dei mezzi di comunicazione e informazione.

12072653_1013117622043080_1080181676298192759_nÈ emersa così la necessità di dover ripensare le tappe dello sviluppo critico dei soggetti in una società nella quale chiunque è potenzialmente un creatore di notizie.

L’evento è stato organizzato da Bulgaria On Air Media Group e Bloomberg Television in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, VFU “Chernorizets Hrbar”, Unicredit Bulbank, University of Economics – Varna, Provident, Bulgarian Business Leaders Forum, UN Global Compact, Bulgarian Industrial Association, Camera di Commercio e di Industria Bulgara, Camera di Commercio e Industria Franco-Bulgara, Bulgarian Association for People Management, BDVO, JobTiger.bg, Junior Achievement Bulgaria, Aiesec, Akademika.bg, Bica

Per visualizzare la presentazione del Prof. Dibitonto della Link Campus University, partner e socio della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, cliccare qui.

Banner mostra (2)

ONIRICUM – Mostra personale di Viola Vistosu

Si è tenuta il 5 ottobre alle ore 18,30, presso il Circolo Sardica di Sofia Evlogi Georgiev Blvd 113, l’inaugurazione di ONIRICUM, mostra personale di Viola Vistosu, organizzata dal Circolo Sardica di Sofia, l’Istituto Italiano di Cultura e la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

La mostra, la cui partecipazione è gratuita, resterà aperta fino a domenica 11 ottobre.

…desiderio del vento salmastro….quiete delle montagne aspre; i frutti di una terra feconda…non dipingo nulla di naturalistico, nonostante la natura sia un soggetto…. un’eco sempre presente delle mie origini” sono le parole della pittrice Viola Vistosu al suo esordio in Bulgaria con la Mostra “Oniricum”, composta da quindici opere inedite. Reduce dall’Expo di Milano con la mostra “Gli eclettici-Fame di vita” offre un percorso onirico, interiorizzato allo scandire del ritmo potente degli elementi naturali ed espresso con il ritratto, con cui coglie l’essenza  vitale dell’essere umano.

In contemporanea a Pernik, l’artista rappresenta l’Italia nel festival di pittura internazionale, prestigiosa manifestazione dei Balcani e punto di riferimento per artisti europei ed extraeuropei. In questi sette giorni di interscambio culturale due delle opere create da ogni artista rimarranno in dono al Comune di Pernik.

Grande successo per la 3° edizione del Torneo di Golf Italo-Francese. Vittoria della Francia dopo due anni consecutivi di successi italiani

ROS_3084Si è tenuto sabato 26 settembre presso il St. Sofia Golf Club la 3° edizione del Torneo di Golf organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e la Camera di Commercio e Industria Franco-bulgara. Il torneo giunto alla sua terza edizione ha riscosso, come negli anni precedenti, molto successo.

Numerosi sono stati infatti le adesioni dei soci e dei partner delle due Camere che si sono sfidati in un’appassionante giornata di golf. Ottantaquattro giocatori, divisi in squadre di due, hanno preso parte al torneo disputato secondo la modalità Texas Scramble mentre trenta i partecipanti ad una lezione di golf (golf clinic) con un maestro professionista.

La pioggia durante la giornata non ha influito sull’umore dei giocatori che hanno gareggiato per aggiudicarsi i ricchissimi premi messi in palio dai partner: due biglietti di andata e ritorno da Sofia a Varna grazie a Bulgaria Airlines, assicurazione gratuita e voucher offerti da Bulins, champagne e vino di “La Cave”, buoni sconto per servizi forniti dall’Agenzia Immobiliare First Estates e “last but not least” prodotti tipici DOP e IGP delle Regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia nell’ambito del progetto Signa Maris.

12019766_1501241910190567_3258638011795086413_nNel corso della giornata, gli 84 golfisti sono stati, altresì, allietati dai sapori tipicamente italiani e degni della migliore Ospitalità Italiana nonchè della tradizionale pasticceria francese, offerti da Trattoria Giuseppe Verdi e Gastrotèque – l’Art de Vivre, nel corso del lunch ad essi dedicato nella Halfway House del circuito golfistico.

Ad aggiudicarsi la 3° edizione del torneo è stata la squadra formata da Elizabeth Boyadzhieva e Ivan Boyadzhiev con 49 punti. Il premio biglietti aerei per un viaggio con la compagnia Bulgaria Air è stato consegnato nel corso di una cerimonia ufficiale presenziata dai Presidenti delle due Camere organizzatrici, Marco Montecchi e Stéphane Delahaye. Secondo classificato, con 48 punti, il duo formato da Plamen Hrankov e George Golomeev mentre la “medaglia di bronzo” è andata a Martin Danovski e Petar Stratiev con 45 punti. Ulteriori premi sono stati assegnati a, Elizabeth Boyadzhieva per “il colpo più vicino alla bandiera   e a  Ross Ronen per il tiro più lungo” .

IMG_0457A conclusione della consegna premi, è avvenuto il passaggio di consegna della Coppa che, dopo due anni consecutivi, di vittoria riportata dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, passa alla Camera di Commercio e Industria Franco-Bulgara.

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria tiene a ringraziare nuovamente i partner senza i quali non sarebbe stato possibile ottenere i risultati conseguiti: Bulins, Intermarket Diamond Business, Orsetti Pasticceria e Trattoria Giuseppe Verdi!

Una galleria fotografica completa dei momenti salienti dell’iniziativa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Auguri ai vincitori ed arrivederci alla prossima edizione 2016 con tante altre novità!

***

SIGNA MARIS – Porti e aeroporti d’Italia come porte d’accesso alle bellezze culturali ed ai sapori delle Regioni del Sud: Campania, Calabria, Sicilia e Puglia

signa_maris

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria è stata scelta come partner del progetto SIGNA MARIS attuato dall’Organismo Intermedio del POIn “Attrattori culturali, naturali e turismo” del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per le attività di promocommercializzazione  degli itinerari turistici delle Regioni del Sud Italia ed in particolare del “Polo Baia di Napoli” grazie al collegamento aeroportuale Sofia-Napoli.

La promozione del territorio per favorire lo sviluppo di un’offerta integrata turismo-cultura-mare in grado di generare nuovi flussi turistici nei territori del Sud Italia. E’ questa la mission del progetto SIGNA MARIS, attuato dall’Organismo intermedio del POIn “Attrattori culturali, naturali e turismo” del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, con la collaborazione di Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa ed il coinvolgimento di 44 Camere di Commercio Italiane all’Estero.

Il progetto SIGNA MARIS offre un’innovativa modalità di fruizione dell’offerta turistica italiana attraverso una rete di 38 porti turistici ed aeroporti minori in Puglia, Sicilia, Campania e Calabria, naturali porte d’accesso ai territori.

12096409_1011206382234204_6736316804942768092_n

L’obiettivo è, infatti, intercettare nuovi flussi turistici utilizzando la nautica da diporto e la rete degli aeroporti regionali minori quali declinazioni del turismo per valorizzare il patrimonio culturale, naturalistico ed enogastronomico dei territori, favorire ancor più la capacità di attrazione turistica dei territori italiani e promuovere il complesso di capacità imprenditoriali locali funzionali e sinergiche per la rete della portualità ed aeroportualità turistiche.

Nell’ambito dell’iniziativa di social business networking “3° Edizione del Torneo di Golf Italo-francese” del 26 settembre, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha realizzato un evento di presentazione del progetto Signa Maris, alla presenza di rappresentanti di agenzie di viaggio, tour operator, operatori audiovisivi  – Bulgarian National Television.

11959988_1011206718900837_54617306969400411_nAccanto alla sensibilizzazione, promozione attraverso materiale promozionale ed audiovisivo, distribuito nel corso dell’evento, un cocktail con prodotti d’eccellenza provenienti dalle Regioni Campania, Calabria, Puglia e Sicilia è stato organizzato per meglio avvicinare il consumatore bulgaro e tutti i partecipanti al gusto del territorio d’origine dei prodotti alimentari italiani e soprattutto un invito a scoprire le bellezze culturali e naturali delle Regioni del Sud Italia, promosse dal POIn “Attrattori culturali, naturali e turismo”.

Per maggiori informazioni, si prega di contattare segretariogenerale@camcomit.bg

Per scoprire tutti gli itinerari turistici delle Regioni del Sud Italia, si rimanda al sito Internet www.signamaris.it, la pagina Facebook, il profilo Twitter e l’App per smartphone (iOS e Android).

logo_UE_FESRLogo-PCM-vettoriale-con-linee-288x231 poinmibact

EXPOBulgaria  Days 2015”: una serie di iniziative promozionali e di business networking a Milano e Parma, grazie alla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, il Ministero dell’Economia della Repubblica di Bulgaria, l’Agenzia governativa degli Investimenti, l’Agenzia per la Promozione delle PMI bulgare (BSMEPA), Promos Milano e Parma Alimentare.

12009752_1005049072849935_6867944155071772155_nDal 8 al 11 settembre si sono svolti a Milano “EXPOBulgaria  Days 2015”, una serie di iniziative promozionali e di business networkingideate dalla struttura camerale, e sostenute istituzionalmente dal Ministero dell’Economia della Repubblica di Bulgaria con l’obiettivo di accrescere le opportunità di business tra le PMI bulgare ed italiane ed al contempo farsì che la Bulgaria riveli ancor più il suo ruolo strategico nell’Area dei Balcani.

L’idea progettuale è innanzitutto il prosieguo della storica e costante partecipazione di collettive bulgare alle principali manifestazioni fieristiche che hanno luogo annualmente nella città di Milano e per le quali la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria assicura ogni anno più di 300 operatori economici ed aziende agli incontri d’affari con le controparti italiane”, spiega il Presidente della Camera di Commercio, Marco Montecchi nel corso del Convegno Economico tenutosi lo scorso 14 aprile a Sofia.  A ciò aggiungo il fatto che da più di due anni, la strategia camerale si è maggiormente orientata sullo sviluppo di progetti promozionali ad alto valore aggiunto finalizzati ad accelerare il processo di crescita delle PMI sul mercato locale e favorire l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese bulgare in Italia, ovviamente di concerto con le Istituzioni italiane e bulgare.

12036678_1005023606185815_5162072661237135587_nL’iniziativa promozionale è stata anche il frutto di una proficua collaborazione con Promos Milano, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano, AICE – Associazione Italiana Commercio Estero, Assolombarda e tutto il sistema confindustriale, Consolato Generale della Repubblica di Bulgaria a Milano, Consolato Onorario della Repubblica di Bulgaria per la Regione Lombardia e l’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria a Roma, con le quali la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha organizzato l’8 settembre a Milano presso il prestigioso edificio di Palazzo Turati la “Country Presentation Bulgaria: new strategy for strengthening investment and business opportunities between Italy and Bulgaria” in occasione di EXPO 2015 ed un primo momento di business networking/data speed meetings.

11053342_1005028079518701_6474120458137032485_nUna visita guidata presso l’Esposizione Universale di Milano – EXPO 2015 ed ai Padiglioni Italia, Regione Lombardia e Commissione Europea si è tenuta il 9 settembre con contestuali incontri istituzionali e business meetings mentre nella giornata del 10 settembre la delegazione imprenditoriale bulgara guidata dal Vice Ministro dell’Economia della Repubblica di Bulgaria ha visitato Parma, dove, presso l’Unione Parmense degli Industriali e la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Parma, si sono svolti incontri d’affari atti alla conoscenza ed approfondimento delle eccellenze della Regione Emilia Romagna.

La giornata dell’11 settembre ha riguardato le visite presso le migliori realtà del territorio lombardo, Parchi Tecnologici, Distretti ed Università e ciò per incrementare lo scambio di best practices tra l’Italia e la Bulgaria.

Un ringraziamento speciale a tutti gli sponsor che hanno reso possibile il successo di quest’iniziativa: Penkov, Markov & Partners, Alias Group, Alpetrans, Italia Comfidi, Mc Donald’s, Sofia Tech Park , Termoraggi e Timako Work Agency!

Alcuni scatti fotografici dei momenti salienti degli ExpoBulgaria Days! La galleria fotografica completa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

12036856_1005023119519197_2735677988582022239_n

12039655_1005024696185706_3533195131324270361_n

12039312_1005023636185812_1862915345184050008_n

11145079_1005046456183530_483197649789278702_n

12003986_1005030859518423_725715155419667876_n

11145105_1005051722849670_643520346339405762_n

Più di 2.500 spettatori presenti nell’Anfiteatro Romano di Plovdiv in occasione del Concerto “Viva l’Opera, Viva la Musica”: un omaggio alla lirica italiana ed alla cultura che lega l’Italia e la Bulgaria

opera-open6Si è tenuto il 9 luglio 2015 il secondo evento di social business networkingViva l’Opera, Viva la Musica”, organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria in collaborazione con l’Opera di Plovdiv, che ha goduto del patrocinio dell’Ambasciata d’Italia in Bulgaria e dell’Istituto Italiano di Cultura nonché del supporto dei Comuni di Plovdiv e Matera e le Fondazioni “Matera Capitale Europea della Cultura 2019” e “Plovdiv Capitale Europea della Cultura 2019”.

Un’occasione unica per ascoltare la migliore tradizione lirica italiana ed assistere alle performances del Balletto dell’Opera di Plovdiv delle arie, duetti e cori del Verdi, Puccini, Rossini e Donizetti all’interno della prestigiosa e suggestiva location dell’Anfiteatro Romano di Plovdiv.

Standing ovation a più riprese per le interpretazioni dei solisti Vera Girginova, Alexander Nossikov, Mariana Panova, Evgenia Ralcheva, Elena Chavdarova, Evgeni Arabadjiev, Borislav Filipov, Peter Danailov, Stoyan Daskalov, Mihail Puliev, Mark Fowler che, sotto la direzione del maestro Luciano Di Martino, ed accompagnati dal tenore italiano Paolo Bartolucci, hanno interpretato magistralmente i brani in programma e coinvolto 2.500 spettatori, ad ogni attimo entusiasti dell’aria o del duetto cantato e recitato anche attraverso i costumi delle singole opere.

DSC_8564Come dichiarato in apertura dello spettacolo dal Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, “l’idea del Concerto “Viva l’Opera, Viva la Musica” nasce dalla concomitanza di importanti appuntamenti nel 2015 che interessano l’Italia e la Bulgaria e che mostrano come le forti e storiche relazioni bilaterali siano capaci di generare sviluppo economico e sociale ed accrescere le sinergie a livello territoriale e nazionale”.

I due Paesi Europei ospitano, infatti, le città nominate Capitali Europee della Cultura 2019 – Matera e Plovdiv, un’opportunità per scoprire e approfondire i legami che li già uniscono da secoli ed a cui è dedicato lo spettacolo di questa sera…Ringrazio, infatti, il Sindaco di Plovdiv, dott. Ivan Totev, il Vice Sindaco qui presente, Stefan Stoyanov ed il Sindaco di Matera, Avv. De Ruggieri, per aver contributo alla realizzazione di questo evento che spero possa costituire un importante momento di omaggio alla cultura nell’ambito dei Programmi che vede coinvolte Plovdiv e Matera quali Capitali Europee Della Cultura 2019».

Accanto a ciò il Presidente Marco Montecchi sottolinea il prezioso contributo degli sponsor Mistral Group, parte di Alias Group, Intermarket Business Diamond ed Orsetti Pasticceria unitamente ai soci sostenitori Alpetrans e Centro Medico Italiano ai quali rivolge un sentito ringraziamento per il loro supporto.

DSC_8793Al termine dell’evento artistico è seguito un Italian Quality Cocktail organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e dall’Opera di Plovdiv, quale ulteriore momento di networking e testimonianza delle tradizioni italiane dove la cultura del gusto artistico e legato alle produzioni enogastronomiche, ha fatto da padrona.

All’evento conviviale, offerto dalla Pasticceria Orsetti di Sofia hanno partecipato le Autorità locali, tra cui il Vice Sindaco e Presidente della Fondazione “Plovdiv Capitale Europea della Cultura 2019”, la Direttrice dell’Agenzia ICE Sofia, Cinzia Bruno, la Direttrice dell’istituto Italiano di Cultura, Luigina Peddi, gli Sponsor ed loro ospiti, nonché gli associati ed i rappresentanti dell’Opera di Plovdiv, solisti e balletto accompagnati dal direttore d’Orchestra, Luciano Di Martino.

La galleria fotografica completa dell’evento è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, www.facebook.com/Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Visualizza file in allegato

Programma_Concerto

Organizzatori:

logo

800x400px

Con il patrocinio di:

Ambasciata logoimage-14

Con il supporto di:

Loghi ConcertoSuppoter

Partner Evento:

intermarket diamond businessMistral logo NUOVO

file-page13

footer

Forum Italia-Bulgaria sulle opportunità di cooperazione commerciale ed industriale bilaterale in ambito turistico.

10995684_969518203069689_2118349723393081422_nIl 6 luglio 2015, presso il Military Club di Sofia, si è svolto il Forum Italia-Bulgaria sulle opportunità di cooperazione commerciale ed industriale bilaterale in ambito turistico.

Una conferenza stampa si è tenuta prima del convegno economico, dove il Ministro del Turismo Bulgaro, Nikolina Angelkova, ha presentato lo stato attuale dei rapporti in ambito turistico tra i due Paesi ed ha successivamente introdotto il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Italiano, Dario Franceschini.

Quest’ ultimo ha affermato che le relazioni di partenariato tra Bulgaria ed Italia sono in continua crescita anche grazie alla posizione strategica ricoperta dai due Paesi e dalla loro appartenenza all’Unione Europea che ha incentivato l’afflusso di visitatori asiatici. Il Ministro Franceschini si è poi soffermato sulla creazione di specifici itinerari religiosi che consentono di collegare Italia e Bulgaria, sottolineando in aggiunta l’importanza che le città di Matera e Plovdiv ricopriranno nel 2019 grazie alla nomina di Capitali Europee della Cultura. “Vogliamo aumentare lo scambio di turisti tra Italia e Bulgaria e cercare insieme delle opportunità per richiamare il turismo internazionale su percorsi e itinerari bulgari” ha dichiarato il Ministro On. Dario Franceschini.

11667365_969519023069607_5445254141088485225_nIl Forum è stato aperto dal Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, il quale ha dato il benvenuto a tutti i presenti, al Ministro Franceschini, al Ministro Angelkova ed al Sindaco di Sofia dottoressa Fandakova ed ha ringraziato l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Marco Monticelli.

Inoltre, il Presidente ha sottolineato le attività della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria orientate verso iniziative promozionali che danno risalto al business in ambito turistico  e soprattutto alle luce di opportunità di finanziamento derivanti dall’Unione Europea a cui la Camera di Commercio presta particolare attenzione per far sì che le imprese italiane che operano in tale area economica possano riceverne informazioni e far crescere i loro business in Bulgaria ed Europa.

Il Presidente Marco Montecchi ha, altresì, aggiunto che gli asset fondamentali per garantire lo sviluppo del business e la crescita degli investimenti nei due Paesi sono un turismo di qualità e la valorizzazione dei territori.

11227941_969519669736209_2216087735970315712_nNell’ambito del panel “Turismo Bulgaria-Italia: potenziali segmenti di settore per la cooperazione” il Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Rosa Cusmano, invitando a prendere visione del mensile camerale il “Corriere Italia-Bulgaria”, ha evidenziato l’importanza del “Food quale volano per l’aumento del flusso tra Italia e Bulgaria in occasione di EXPO 2015”.

Il Segretario Generale ha sottolineato l’importanza di promuovere e valorizzare i territori e la terra da cui trae origine l’eccellenza agroalimentare italiana presentando l’esperienza maturata dalla Camera di Commercio nell’ambito del progetto “Ospitalità Italiana- Italian Quality Experience for EXPO 2015”.

Durante il Forum sono intervenuti oltre ai Ministri, il Sindaco di Sofia, il Vice Sindaco di Plovdiv, rappresentanti di Confindustria Alberghi, ristoratori e rappresentanti del settore turismo termale ed spa. Sono stati, altresì, presenti alla conferenza più di 200 soggetti tra cui Istituzioni Italiane – l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Marco Conticelli, la Direttrice dell’Agenzia ICE Sofia, Cinzia Bruno, la Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Sofia, Luigina Peddi, rappresentanti delle associazioni di ristoratori e alberghieri, agenzie turistiche, tour operator, bulgari ed italiani nonchè i Soci camerali.

11705092_969519159736260_5046302979524028296_n

11737834_969519333069576_525897905336310650_n

11705358_969516783069831_8389237689087545152_n

11705129_969519456402897_2393784889427643013_n

La galleria fotografica completa dell’evento è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, www.facebook.com/Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

SEE_Growth_Summit-680x580

GROWTH SUMMIT: SouthEast Europe Bucarest 2015 – Il maggiore evento di business dell’anno è in arrivo 

• Vuoi che la tua azienda cresca senza abbandonare l`operazione in questione?

• Avete maggiormente bisogno della risorsa più preziosa – TEMPO?

• Avete bisogno di più denaro nel vostro conto in banca?

• Vuoi conseguire risultati in tempi brevi e secondo le tue esigenze: come persuadere?

 See Growth Summit 2015 è solo per voi!

A Bucarest si riuniranno esperti di livello mondiale per condividere idee e dare suggerimenti, pratici e facili da capire. Segui “Verne- Growth guy” in diretta. Si tratta dell’autore del bestseller “The Rockefeller Habits“, promosso da oltre 100 managers e pubblicato in 28 Paesi. Il sistema “Rockefeller” è utilizzato da più di 20.000 manager in differenti parti del mondo.

L’imprenditore di serie, come viene definito, Ari Meisel ed autore di “Less doing, more living (Fare di meno,Vivere di più)” presenterà il metodo”Doing Less” e condividerà idee e novità con i presenti che vi faranno  risparmiare tempo e validi in ogni ambito della vostra vita.

Alan Miltz – “Il re del cash” condividerà con i partecipanti del See Growth Summit 2015 alcune tecniche pratiche per l’analisi finanziaria che possono migliorare in modo significativo la situazione finanziaria della vostra azienda.

Steve Martin condividerà alcune tecniche scientificamente provate per influenzare e persuadere, che possono migliorare il comportamento dei vostri clienti, dipendenti e chiunque altro necessiti di essere convinto.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni visitare il sito: http://www.seegrowthsummit.com/

Approfitta dello sconto speciale del 15% come SOCIO della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ed acquista il Tuo BIGLIETTO. Il codice promozionale da digitare nel modulo di registrazione è ICCB3a15.

Non vediamo l’ora di vedervi a Bucarest!

“La Dolce Vita Food&Wine Event” – presentazione e degustazione di vini e prodotti alimentari italiani di qualità

file-page1

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e ICE  Sofia, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane hanno organizzato, nell’ambito dell’Italian Festival Bulgaria 2015, l’evento professionale “LA DOLCE VITA – Food&Wine Event”, una presentazione con degustazione di vini e prodotti alimentari italiani che si tenutasi 3 Giugno presso il Grand Hotel Sofia.

 L’evento professionale, ribattezzato per la sua VII° Edizione “La Dolce Vita Food&Wine Event“, è stata occasione per dare ampio risalto alle eccellenze alimentari italiane e soprattutto per accrescere la presenza dell’Italian food and beverage in Bulgaria. State selezionate 26 Aziende italiane da diverse regioni  (Abruzzo, Campania, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Veneto) che hanno presentato prodotti d’eccellenza italiana DOP, DOC, DOCG,  IGT, quali vino, olio extra vergine d’oliva, pasta per celiaci, mozzarella, dolci, salumi e formaggi.

Oltre a poter proporre le proprie creazioni autentiche, è stata data loro la possibilità di incontrare le controparti locali, conoscerne le tradizioni ed i gusti.

Il consumatore bulgaro da sempre mostra una notevole ricettività nei confronti delle specialità e degli ingredienti tipici della cucina italiana: basti pensare alla rete dei Ristoranti Italiani presenti su tutto il territorio della Bulgaria certificati con il Marchio di Qualità “Ospitalità Italiana”  per conoscere l’attenzione che il consumatore bulgaro riserva alle eccellenze enogastronomiche italiane ed in generale all’italianità.

L’evento professionale ha dato vita a incontri commerciali B2B tra le aziende italiane e gli operatori bulgari del settore: importatori, distributori, direttore acquisti della GDO, ristoratori, sommelier, negozi specializzati e food&beverage ,manager dei principali hotel della Bulgaria, società di catering, media e stampa specializzata.

Visualizza qui il catalogo delle aziende italiane partecipanti.

Grande successo per la prima edizione del torneo di tennis organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e la Camera di Commercio e Industria Franco – Bulgara

11233426_947289728625870_2918984836951467080_n (1)

E’ la Camera di Commercio e Industria Franco – Bulgara ad aggiudicarsi la vittoria della I° edizione del torneo di tennis Italo Francese con Dusan Cvektovic, Vice-direttore e Segretario Generale della BNP Paribas Bulgaria. Il secondo premio è stato invece consegnato a Zdravko Peshakov, della Auxionize Ltd e quale rappresentante  della Camera di Commercio italiana in Bulgaria.

A consegnare i premi al primo e secondo classificato l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Marco Conticelli e Anatoli Iliev, Segretario del Comitato “Sofia Capitale Europea dello Sport 2018” e rappresentante di ACES Europe per la Bulgaria 2015-1016 (con delega dal dott. Andrej Kovacev, deputato europeo e vice – presidente di ACES Europe), accompagnati da un breve speech dei Presidenti delle Camere di Commercio, i quali hanno sottolineato l’impegno e la sinergia delle strutture camerali nell’organizzazione di eventi sportivi in grado di creare business e momenti piacevoli tar i loro associati. Prossimo appuntamento è l’organizzazione congiunta della 3 edizione del torneo di golf il 28 settembre.

11214072_947289801959196_3543943887545883637_nL’evento di business social networking organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e dalla Camera di Commercio e Industria Franco – Bulgara in collaborazione con il Comitato “Sofia Capitale Europea dello Sport 2018” ha riscosso un enorme successo: sono stati, infatti, 150 i partecipanti, tra rappresentanti istituzionali, rappresentanti del mondo economico e imprenditoriale italiano, bulgaro e francese accompagnati dalle loro famiglie ed amici e una cinquantina i giocatori che hanno preso parte al torneo tenutosi secondo lo schema dell’eliminazione diretta con ottavi, quarti, semifinale e finale.

Parallelamente attività di animazione quali “atelier” e corsi per principianti sono stati riservati ai più piccoli ed a coloro che hanno voluto cogliere l’occasione per cimentarsi in lezioni collettive con un istruttore a loro disposizione.

11168024_947288911959285_7947054562971520621_n

Al termine della prima parte della giornata sportiva con la conclusione dei quarti di finale gli organizzatori hanno ospitato tutti i partecipanti all’interno della struttura ristorativa certificato con il Marchio di Qualità “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo” presente presso il Maleeva Tennis Club. Leo’s Trattoria Pizzeria, questo è il nome del noto ristorante italiano, è stato il luogo dove conoscitori ed appassionati della cucina italiana hanno potuto degustare le prelibatezze ed i sapori della tradizione enogastronomica italiana e approfondire il territorio di provenienza dei piatti serviti attraverso un viaggio esperienziale e il folder consumatori dell’Italian Quality Experience.

 

Al lunch di networking è seguita la fase finale del torneo e prim’ancora un exhibition match tra i Presidenti delle Camere di Commercio organizzatori, Marco Montecchi e Stéphane Delahaye che hanno regalato a tutti gli spettatori un divertente ed entusiasmante momento di reciproca e sana “competizione”!

11219605_947322551955921_9158029026210037193_nUn ringraziamento speciale a tutti gli sponsor che hanno reso possibile il successo di quest’iniziativa: BNP Paribas (Main sponsor), Edenred, Eufarma e Sade, Alpetrans, Bioderma, Centro Medico Italiano, Chevernata Tochka, Danone, Ricard e Torrecorta!

La galleria fotografica completa dell’iniziativa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Auguri ai vincitori ed arrivederci alla prossima edizione 2016 con tante altre novità!

VISUALIZZA FILE IN ALLEGATO

Press Monitoring Evento

Organizzatori:

immagine evento tennis eventi camerali

 

Partner dell eventobanner loghi tennis

Soci Sostenitori 

alpetrans e cmi

bubspaSecondo Congresso annuale di Sandanski “Tourism and Health – 2020”: “Accessible tourism: an investment in the future” è il titolo dell’intervento a cura del Dipartimento “Cooperazione Internazionale” della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

 Si è tenuto il 27 e il 28 maggio a Sandanski il Secondo Congresso Annuale “Tourism and Health – 2020” organizzato dall’Unione bulgara della Balneologia e del Turismo termale in collaborazione con il Comune di Sandanski ed il Ministero del Turismo. All’evento congressuale hanno preso parte esponenti del Governo: con la presenza dei Ministri del Turismo, Nikolina Angelkova, della Salute, Petar Moskov e dell’Ambiente e Acque, Ivelina Vasileva nonché rappresentanti dell’Associazione Europea delle SPA nella persona di Joao Barbosa e la Responsabile del Dipartimento “Cooperazione Internazionale” della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Tanya Trayanova.

Hanno inoltre fatto seguito alcune testimonianze volte  ad evidenziare le best practices acquisite dall’Italia, attraverso la testimonianza del Sindaco di Bagno di Romagna, Marco Baccini, e dalla Repubblica Ceca nel campo della gestione del flusso turistico così come si relazionerà, attraverso l’intervento di esperti del settore ed Università, nel campo della gestione albeghiera e la stretta correlazione tra il turismo e la salute. Il secondo giorno si è svolto  un workshop con incontri B2B al fine di permettere ai partecipanti di interagire e dialogare per future partnership.

25-31 maggio: ottava edizione della FESTA DEL CINEMA BULGARO a Roma

image-0001 (1)Cent’anni di cinematografia bulgara

Dal 25 al 31 maggio 2015 la Casa del Cinema (Villa Borghese) di Roma ospita l’ottava edizione della Festa del cinema bulgaro. Organizzata dall’Istituto Bulgaro di Cultura a Roma, la Festa del Cinema Bulgaro è una finestra sulle migliori nuove produzioni di una cinematografia con la quale l’Italia da anni, oramai, ha intessuto uno straordinario dialogo.

Un anno di particolare significato questo 2015: esattamente cent’anni fa, infatti, aveva luogo la proiezione della prima pellicola bulgara: Il bulgaro è galante (Българан е галант) di Vasil Gendov0.

Questa edizione del Festival, quindi, prevede alcuni titoli fra i più significativi del 2014 come Il giudizio (Съдилището), ultimo lavoro del regista Stefan Komandarev che vede protagonisti Asen Blatechky insieme al serbo Miki Manojlović (Underground e Gatto Nero Gatto bianco di Kusturica o Il macelliaio di Grimaldi) e Il dossier Petrov (Досието Петров): uno sguardo intrigante sui temi dell’amicizia e del tradimento durante gli ultimi anni del regime comunista in Bulgaria dello sceneggiatore francese Jean-Claude Carrière (autore della sceneggiatura, fra gli altri, de: La bella di giorno e Quell’oscuro oggetto del desiderio di Bunuel, La cagna di Ferreri, fino a L’ultimo inquisitore di Forman).

Ma anche un’approfondita retrospettiva sulla cinematografia bulgara del passato. La presentazione del format della Televisione Nazionale Bulgara, Le scarpe lucide del cinema bulgaro, è l’occasione per proporre dieci tra i film più amati dai bulgari e scelti in questi mesi tramite televoto. Una delle iniziative più fortunate promosse dal celeberrimo programma televisivo bulgaro in occasione del centenario.

A Roma, quindi, verranno trasmessi alcuni tra i film più amati dai bulgari, selezionati fra cento fra i titoli degli ultimi cento anni. Fra i film prescelti anche alcuni molto noti in Italia, come Corno di capra (1972, Premio Carlovi Vari 1972 e Hugo d’argento a Chicago nel 1973) e Il ladro di pesche di Vălo Radev (1964, presentato alla Mostra del cinema di Venezia dello stesso anno).

Come tradizione, la Festa del Cinema Bulgaro è un’importante occasione di incontro fra registi, attori e produttori bulgari con i colleghi italiani. Per l’inaugurazione di quest’anno a Roma è presente una numerosa delegazione di protagonisti del Cinema bulgaro guidata dal Ministro della Cultura della Bulgaria Vezdhi Rashidov. Fra gli ospiti delle passate edizioni, ricordiamo fra tutti: Ettore Scola, Maria Grazia Cucinotta, i fratelli Taviani, Luigi Perelli, Sebastiano Somma e altri.

In programma anche una mostra di poster intitolata I love this film a cura dei giovani grafici bulgari del collettivo Plakat Kombinat: una rivisitazione artistica contemporanea di emblematici film bulgari e stranieri. L’esposizione avrà luogo nei giorni del festival sempre presso le sale Sergio Amidei e Cesare Zavattini della Casa del Cinema.

Si ricorda che l’evento è organizzato grazie al sostegno del Ministero della Cultura della Repubblica Bulgara e in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria in Italia e quella presso la Santa Sede. Ma anche con la preziosa collaborazione della FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori) e in collaborazione con il Centro Nazionale di Cinematografia bulgaro, l’Associazione Culturale Italo-Bulgara “La Fenice” e la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Media partner dell’evento sono:  Televisione Nazionale Bulgara (BNT), presente fin dalla prima edizione e, a partire da quest’anno, i magazine cinecorriere, cineuropa, what’s up, Corriere Italia-Bulgaria e il quotidiano online affaritaliani.it.

Visualizza file in allegato

Orari

Programma e Schede film

FORUM ECONOMICO “ITALIA-BULGARIA: insieme per la crescita”  il 14 aprile

11150179_927036100651233_7824865044443135969_nDal 13 al 14 aprile pv. il Sottosegretario agli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Benedetto Della Vedova ha effettuato una visita istituzionale in Bulgaria finalizzata al confronto con le controparti bulgare su temi macroeconomici e sulle prospettive delle relazioni economiche tra l’Italia e la Bulgaria.

Per l’occasione, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Bulgaria, l’Ufficio ICE di Sofia – Agenzia per la promozione all’estero e l’Internazionalizzazione delle imprese italiane, Confindustria Bulgaria, ha organizzato il Forum Economico “Italia – Bulgaria: insieme per la crescita” tenutosi il 14 aprile presso il Sofia Balkan Hotel.

11178222_927037113984465_3434823304842188298_nI lavori sono stati aperti dagli interventi del Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione internazionale, Sen. Benedetto Della Vedova, e del Ministro dell’Economia  della Repubblica di Bulgaria, Bozhidar Loukarsky. Tra gli altri, hanno preso parte all’evento il Presidente dell’Agenzia ICE, Riccardo Monti, il Direttore dell’Agenzia Invest Bulgaria, Stamen Yanev, il Vice Presidente di Confindustria, Alberto Baban, il Responsabile Affari Istituzionali e Regolatori di Unicredit, Giuseppe Scognamiglio, il Segretario Generale di Assocamerestero, Gaetano Fausto Esposito e il Vice Direttore dell’Agenzia bulgara per le PMI, Nikola Stoyanov.

In occasione del Forum Economico è stata presentata la “Guida agli investimenti in Bulgaria 2015”, realizzata per la prima volta da tutti gli enti del “Sistema Italia” nel Paese con il contributo dell’Agenzia Invest Bulgaria.

La Camera di Commercio ringrazia le aziende italiane associate alla struttura camerale per il prezioso contributo finalizzato alla realizzazione dell’evento. 

11156314_927035840651259_527263903107360371_n

10409595_927037800651063_5943539695466650104_n

11147088_927037250651118_5309252932758864322_n

11149502_927036263984550_721819242486001601_n

Programma dell’evento

Sponsor dell’evento

banner1-NUOVO21

IV EFSE Bulgaria – Presenza Eurodesk della Camera di Commercio  Italiana in Bulgaria

IMG-20150326-WA0001

Si è tenuta nella giornata di giovedì 26 marzo presso l’International Fair Plovdiv, la prima giornata della IV edizione di EFSE Bulgaria, il Forum Europeo per l’Imprenditoria Sociale che quest’anno ha visto la partecipazione di oltre 90 imprese provenienti da Bulgaria, Belgio, Italia, Romania e Turchia che hanno esposto prodotti realizzati da persone con disabilità. Il Forum propone un modello innovativo per rafforzare e sostenere le imprese sociali, le cooperative e l’occupazione specializzata di persone con disabilità.  La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria è stata presente con uno stand informativo promozionale all’interno del quale il personale dell’ ufficio regionale di Plovdiv ha fornito assistenza alle imprese unitamente alla presenza dal Capo dipartimento “Cooperazione Internazionale”, Tanya Trayanova.

La cerimonia d’apertura ha visto coinvolti il Vice Primo Ministro e Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ivaylo Kalfin, il CEO di Plovdiv Fair, Ivan Sokolov, il sindaco di Plovdiv, Ivan Totev, il Direttore Generale Imprese, PMI & Industria della Commissione, UE Marko Curavic e il Presidente di CICOPA-CE COP Manuel Mariscal.

Al Panel d’apertura dal titolo “Imprenditoria per la crescita e il lavoro” (“Entrepreneurship for growth and jobs”) hanno preso parte il Direttore Generale Imprese, PMI & Industria della Commissione UE Marko Curavic, il Vice Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Lazar Lazarov, Manuel Mariscal, Presidente CICOPA-CE COP e altri importanti ospiti che hanno discusso il ruolo dello Stato Bulgaro e dell’Unione Europea in merito alla legislazione sulle imprese sociali. E’ stato sottolineato come le imprese sociali siano meglio in grado di affrontare la crisi: il loro numero, infatti, è in continuo aumento e stanno progressivamente diversificando i loro campi d’attività. I relatori del convegno hanno inoltre posto l’accento sull’importanza della formazione e dell’informazione che l’Unione Europea dovrebbe fornire a tutti gli Stati Membri in modo da aumentare il numero delle aziende coinvolte.

Nel secondo Panel, “Approcci innovativi per lo sviluppo dell’imprenditoria sociale” (“Innovative approaches for social entrepreneurship development”), i relatori hanno fornito le loro proposte per lo sviluppo delle imprese sociali. E’ intervenuto Risto Raivio, DG Employment Commissione Europea che ha nuovamente trattato e sottolineato l’importanza della formazione; nel suo intervento, Teodora Todorova, dirigente del Ministero del Lavoro e dello Sviluppo Economico, ha spiegato come le attività del suo dipartimento possano essere d’aiuto alle politiche sociali e alle imprese di nuova costituzione.Hanno preso parte alla conferenza anche Garcia Torres, rappresentante della FAECTA e Mincho Koralski, IMG-20150326-WA0000Direttore Esecutivo APD che hanno riportato rispettivamente l’esperienza nella regione andalusa con le cooperative ed imprese sociali e una relazione sull’occupazione di persone con disabilità. E’ stata poi la volta della rappresentante della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Tanya Trayanova, che ha presentato i risultati di EASE&SEE, il progetto di cooperazione transnazionale il cui obiettivo consiste nell’individuazione e promozione dell’imprenditoria sociale, sottolineando la recente creazione Business Unit Support presso la Camera  di Commercio Italiana in Bulgaria,  sulla falsariga del  modello italiano,  di supporto all’ imprenditoria sociale.

Il Forum si è concluso il 29 marzo registrando un’affluenza di pubblico superiore rispetto gli anni passati.

Assemblea Generale Ordinaria della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

8468_ho_00_p_953x385Il Consiglio Direttivo della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, in conformità all’art. 26 Legge sulle Persone Giuridiche Senza Scopo di Lucro ed all’art. 10 dello Statuto dell’Associazione, convoca l’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci in data 25 marzo 2015 alle ore 17.00, presso Hotel Novotel Sofia, sala Europa, bul. Tzarigradsko shausse, 115N, 1784 Sofia.

Ordine del giorno:
1. approvazione del rendiconto di attività e bilancio contabile annuale per l’anno 2014;
2. approvazione del programma di attività e del bilancio preventivo per l’anno 2015;
3. approvazione della relazione sull’attività del CD per l’anno 2014;
4. cancellazione soci a causa di mancato pagamento per rinnovo della quota associativa e di soci che non rispettano le regole della Camera e lo Statuto. Approvazione nuovi soci;
5. approvazione di modifiche ed integrazioni allo Statuto;
6. modifiche del numero e della composizione del CD. Esonero e nuova nomina dei membri del CD;
7. modifiche della composizione dell’Organo di Controllo. Esonero e nuova nomina dei membri dell’OC;
8. varie ed eventuali.

Si informano tutti che alla riunione assembleare è invitato a prendere parte S.E. l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, Marco Conticelli e il Vicario Capo Missione e Capo Ufficio Economico – Commerciale, conformemente all’art.12 p.2 dello Statuto dell’Associazione ed all’art. 7 della Legge 518/70.

Si invitano tutti i membri dell’Associazione ad essere presenti personalmente o tramite un rappresentante delegato (art.7 p.3). In caso di mancanza di quorum, secondo quanto stabilito dall’art. 27 della Legge per le Persone Giuridiche Senza Scopo di Lucro e dall’art. 11 dello Statuto, la riunione si svolgerà un’ora più tardi allo stesso posto e con lo stesso ordine del giorno, indipendentemente dal numero dei membri presenti.

Si ricorda inoltre, che, come regolamentato dall’art. 29 (p.2) dello Statuto dell’Associazione, il socio che non abbia provveduto al versamento della quota associativa per l’anno in corso entro la data dell’Assemblea Ordinaria perde il diritto di partecipazione alla stessa.

La documentazione riguardante la convocazione dell’Assemblea Generale è a disposizione di tutti i Soci, ottenibile su richiesta al personale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

L’Ara Pacis di Roma ospiterà le due installazioni Il Cammino della speranza e Il Fuoco della speranza

Per le celebrazioni ufficiali dei Santi Cirillo e Metodio, precursori dell’unità spirituale dei cristiani e co-patroni d’Europa, si svolgerà il 13 e il 14 marzo 2015 presso l’Ara Pacis in Roma un evento unico e suggestivo, dal titolo Oltre il tempo.

La manifestazione è patrocinata dal Pontificium Consilium de Cultura, Eparchia della Chiesa Ortodossa Bulgara per l’Europa Centrale e Occidentale,  il Pontificio Istituto Orientale, Radio Vaticana – Uff. Relazioni Internazionali, l’ Istituto Bulgaro di Cultura, Roma, l’Università di Roma La Sapienza e l’Università degli Studi Roma Tre.

L’esibizione, inoltre, viene organizzata in collaborazione con Roma Capitale, Assessorato alla Cultura e al Turismo – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, l’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria in Italia, l’Ambasciata di Bulgaria presso la Santa Sede e presso il SMOM, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, l’ Istituto Bulgaro di Cultura e la Galleria Sinopia di Roma.

Il Fuoco della speranza al San Michele kbNella serata inaugurale saranno illuminate le opere “Il Cammino della speranza” e “Il Fuoco della speranza” delle artiste Marussia Kalimerova e Tania Kalimerova per esprimere la continuità della luce della fede e della spiritualità cristiana nei secoli. Ispirandosi all’opera dei Santi Cirillo e Metodio, secondo cui ogni popolo deve comunicare attraverso la propria cultura il messaggio salvifico, il percorso si propone come sentiero umano e religioso nell’incontro tra diverse esigenze culturali, laiche e religiose.

Nell’ambito dell’Evento è prevista una Giornata di studi con un ciclo di conferenze sul tema dei due Santi fratelli con alcune importanti presenze nel campo della storia, degli studi linguistici, della storia dell’arte e del giornalismo.

Oltre il tempo vuole mettere l’accento sull’importanza della crescita spirituale dell’Europa sulla scia della sua storia migliore, nella speranza della maturazione progressiva dell’unità del continente nelle coscienze delle persone oltre che sul versante politico, per un’effettiva collaborazione tra i popoli al di là dei meri interessi economici. Lo spirito delle celebrazioni dei Santi Cirillo e Metodio è quello di ribadirne l’eredità morale e culturale, auspicando che tutto questo alimenti il desiderio di valorizzare il patrimonio spirituale e culturale di ogni popolo.

VISUALIZZA I FILE IN ALLEGATO

Comunicato stampa

Invito

Locandina_Eventi

L’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria inaugura l’ufficio regionale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria 

_MG_2237La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria è lieta di annunciare che, in occasione dell’apertura ufficiale dei Saloni fieristici dell’International Fair of Plovdiv e dell’Esposizione legata alle eccellenze produttive italiane, è stato inaugurato l’ufficio regionale della struttura camerale nella città di Plovdiv alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Marco Conticelli, del Console Onorario di Plovdiv, Giuseppe De Francesco e del Presidente, Marco Montecchi, affiancato dal Segretario Generale, Rosa Cusmano e del Manager della filiale regionale, Giuseppe Accardo.

Sono onorato di essere qui oggi per inaugurare l’antenna della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria nella città di Plovdiv. Credo che rappresenti un importante passo in avanti per l’intero Sistema Italia presente nel Paese e sono fiducioso che la Camera di Commercio continuerà a svolgere con efficacia ed efficienza le attività di internazionalizzazione sul territorio bulgaro ed a farsi portavoce, unitamente a tutti gli altri soggetti istituzionali italiani, della promozione del Made in Italy.

10856767_888803387830042_3357395013471790095_o

Ribadisco la mia piena disponibilità nel fornire supporto per l’attrazione di investimenti italiani in Bulgaria“, dichiara l’Ambasciatore d’Italia.

Alla cerimonia sono intervenuti alcuni Membri del Board della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, il team della struttura camerale di Sofia, associati camerali ed operatori della stampa locale.

La galleria fotografica dell’evento inaugurale è disponibile su www.facebook.com/Camera di Commercio ItalianainBulgaria.

SAPORI D’ITALIA, il Salone dedicato alle produzioni enogastronomiche di eccellenza italiana

Vkusove2015enza_saitaLa Camera di Commercio Italiana in Bulgaria è lieta di informarVi che dal 4 all’8 marzo presso il quartiere fieristico di Plovdiv si svolgerà l’11° edizione di Sapori d’Italia (Padiglione 11), il Salone dedicato alle produzioni enogastronomiche di eccellenza italiana, organizzato dalla Bulgarian Fair Service Ltd con il supporto dell’ufficio regionale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, l’Università delle Tecnologie Alimentari di Plovdiv, Euro Sviluppo ltd ed il liceo linguistico Italiano “Ivan Vasov”.

Come di consueto, il Salone dedicato alle eccellenze italiane, si svolgerà in concomitanza con la Fiera “AGRA” dedicata all’agricoltura, “VINARIA” fiera dei vini, dei macchinari e delle attrezzature per la produzione del vino, “FOODTECH” fiera dei prodotti alimentari e delle attrezzature per la produzione ed il confezionamento, “CATERING & HORECA” fiera della ristorazione ed “API BULGARIA” fiera dell’apicoltura. Una grande iniziativa, dunque, che permetterà, alle aziende italiane espositrici di poter entrare in contatto con potenziali partner locali ed approfondire la conoscenza del mercato bulgaro.

L’apertura ufficiale è programmata per le ore 10.00 presso il Padiglione 6 alla presenza del Ministro dell’Agricoltura e dell’Alimentazione, Desislava Taneva. Alle fasi inaugurali dei Saloni specializzati prenderanno parte l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Marco Conticelli, il Console Onorario d’Italia a Plovdiv, Giuseppe De Francesco ed il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, unitamente al Manager dell’Ufficio Regionale, Giuseppe Accardo ed al Segretario Generale, Rosa Cusmano.

Con l’inaugurazione ufficiale delle manifestazioni fieristiche si darà il via alle giornate espositive dove aziende provenienti da 24 Paesi avranno l’occasione di presentare le loro produzioni e tecnologie, incontrare i loro potenziali partner locali ed interfacciarsi anche con operatori del settore, rappresentanti della grande distribuzione e visitatori professionali per attivare partenariati e stabilire rapporti commerciali.

Prenderà avvio, sempre nella giornata del 4 marzo, il ciclo di seminari info/formativi, promosso dall’Università delle Tecnologie Alimentari di Plovdiv, Ente patrocinatore di “Sapori d’Italia” e punto di riferimento dell’Est Europa in quanto a prestigio e valore, e dall’Ufficio regionale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, avente l’obiettivo di porre all’attenzione dei partecipanti (consumatori – operatori e rappresentanti del settore) le diverse tematiche correlate all’alimentazione, al diritto al cibo, alla sostenibilità alimentare, oggetto, peraltro, di EXPO MILANO 2015 e della “CARTA DI MILANO”.

Sarà, anche, l’occasione per evidenziare il ruolo delle aziende italiane produttrici delle eccellenze del territorio italiano attraverso il lancio della piattaforma “Italian Quality Experience – Il Bel Paese, la sua storia e le sue produzioni in mostra a Expo 2015” e la diretta testimonianza delle aziende, Consorzi e GAL espositori (sostenuti dalla Camera di Commercio di Catania), quali migliore espressione di territorio, talento e tradizione. Un focus sulle modalità di accesso al Marchio “Ospitalità Italiana-Ristoranti Italiani nel Mondo”, progetto istituzionale ed internazionale, gestito dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, contribuirà ad accrescere la consapevolezza del consumo di prodotti di qualità Made in Italy e la necessità di mangiar sano e genuino.

Uno stand istituzionale dell’Ufficio Regionale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria è allestito presso il Padiglione 11 di Sapori d’Italia e destinato ad assistere le imprese italiane espositrici ed a favorire la creazione di contatti d’affari. Lo stand fungerà, altresì, come punto di informazione e promozione delle maggiori manifestazioni fieristiche italiane del settore food&beverage e hospitality.

VISUALIZZA I FILE IN ALLEGATO:

Programma Eventi Promozionali d’Eccellenza Italiana

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria partecipa all’evento nazionale di consegna del Premio “Investitore dell’Anno 2014″

default_file-857-2509Per il nono anno consecutivo, l’Agenzia governativa degli Investimenti, InvestBulgaria, partner istituzionale della Camera di Commercio, organizza l’evento di premiazione dell’Investitore dell’Anno. Alla cerimonia, tenutasi nella prestigiosa location dell’Hotel Sofia Balkan lo scorso 4 febbraio, erano presenti il Presidente della Repubblica di Bulgaria, Rosen Plevneliev, i Vice Premier Meglena Kuneva e Tomislav Donchev, i Ministri Bojidar Loukarski e Nikolina Angelkova, diversi ed altri vice Ministri, Presidenti delle Commissioni, Menda Stoyanova, Naiden Zelenogorski, Petar Kanev, rappresentanti del mondo imprenditoriale e capi della vita pubblica e politica bulgara.

Tra gli ospiti, presenti anche gli Ambasciatori d’Italia, Giappone, Turchia, Kazakhistan unitamente a rappresentanti governativi di differenti Paesi, rappresentanti del Sistema camerale bilaterale in locoCamera di Commercio Italiana in Bulgaria nella persona del Presidente e Segretario Generale, la Camera di Commercio e Industria Franco-Bulgara ed altre, membri del Parlamento provenienti dai diversi gruppi parlamentari, giornalisti ed operatori radio televisivi.

L’apertura dell’evento è stata affidata al Direttore esecutivo di InvestBulgaria Stamen Yanev che ha ringraziato tutti i presenti augurando ai rappresentanti del mondo imprenditoriale di proseguire i loro successi in Bulgaria anche per il 2015 ed incrementare il numero dei vincitori alla prossima e decima edizione del Premio. Obiettivo della competizione di InvestBulgaria è quella di premiare i progetti di investimento più significativi nel Paese nel rispetto delle differenti categorie.

Nel periodo che ha preceduto la cerimonia oltre 80 richieste provenienti dalle imprese di diversi settori dell’economia, IT e salute, sono pervenute ai Ministeri, amministrazioni regionali e municipali. Dopo una  discussione ed attenta valutazione nel rispetto dell’oggettività, trenta sono state le imprese valutate positivamente per aver realizzato importanti progetti di investimento nel 2014 e partecipanti alla competizione “Investitore dell’Anno”.

default_file-858-2510Il Presidente della Repubblica di Bulgaria, Rosen Plevneliev ha consegnato la statuetta “Golden Bull”, realizzata dallo scultore Seyfetin Shekerov, per l’Investitore dell’Anno a Serge Schmidt, CEO della “Devnya Cement Italcementi Group JSC” premiata per la ricostruzione ed ammodernamento dell’impianto produttore di residuo incombusto e cemento realizzato nel 2014.

Il nuovo progetto, il cui costo d’investimento è del valore di 114 milioni di leva, condurrà ad un miglioramento complessivo in materia di efficienza energetica e ad una significativa riduzione del consumo dei combustibili ed acque fossili; inoltre si arriverà ad una notevole riduzione di CO2, SO2 ed altri emissioni di gas e polveri- Il progetto contribuirà allo sviluppo sostenibile a livello locale e nazionale in quanto il nuovo impianto potrà utilizzare combustibili alternativi, compresi quelli modificati come il RDF- Refuse Derived Fuel e le biomasse. Per maggiori informazioni sull’investimento della Denvya Cement Italcementi Group, clicca qui.

Di seguito i premi, ripartiti per categorie.

  1. Categoria “Investimento green”: “Behr Hella Thermocontrol (BHTC)” consegnato da Meglena Kuneva, Vice Premier con Delega per le Politiche Europee ed Affari Istituzionali
  2. Categoria “Investimento in capitale umano”:  “Yazaki Bulgaria” (produttore di cavi) consegnato da Tomislav Donchev, Vice Premier con Delega ai Fondi Europei e Politica Economica
  3. Categoria “Investimento per estensione”:  “Lukoil Neftochim” Burgas consegnato da Stamen Yanev, direttore esecutivo di InvestBulgaria
  4. Categoria “Investimento per acquisizione”: Telerik consegnato da Bojidar Loukarski, Ministro dell’Economia  

 Di seguito le targhe di cristallo di InvestBulgaria, ripartite per categorie.

  1. Categoria: “Investimento per la protezione dell’ambiente”:  “Aurubis Bulgaria” (gruppo integrato produttore di rame) consegnato da Menda Stoyanova, Presidente della Commissione Bilancio e Finanza presso l’Assemblea Nazionale
  2. Categoria “Investire nell’innovazione”:  “Teklas Bulgaria” di Kardjali (produttore di edifici, uffici  e magazzini, impianti ed attrezzature) consegnato da Lyuben Petrov, Vice Ministro dell’Economia
  3. Categoria “Investimento per la conquista di un nuovo mercato”: “Bulfarma” Ltd consegnato da Nikolina Angelkova, Ministro del Turismo.

Inoltre InvestBulgaria ha consegnato certificati speciali ad aziende ed organizzazioni che si sono distinte per la lotta alla disoccupazione giovanile, lo sviluppo sostenibile in Bulgaria e la creazione di impiego nei Comuni ad alto tasso di disoccupazione, e la creazione di partnership di successo.

“Fare Impresa in Bulgaria”: giornata di studio e di approfondimento delle opportunità commerciali e d’investimento nel Paese balcanico

DIM_2066Una giornata di studio su “Fare Impresa in Bulgaria” si è tenuta lo scorso 30 gennaio nella città di Torino. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del programma di attività della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria per l’anno 2015 e costituisce la prosecuzione del roadshow di presentazione Paese avviato lo scorso anno.

La giornata di studio, promossa dal Console Onorario della Repubblica di Bulgaria per le Regioni Piemonte e Valle d’Aosta, Gianni Stornello, ha visto la partecipazione dell’Ambasciatore della Repubblica di Bulgaria a Roma, S.E. Marin Raykov, del Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, che ha illustrato il ruolo determinante della Camera di Commercio a supporto delle imprese, e ancora la presenza del Direttore dell’Agenzia bulgara degli Investimenti (InvestBulgaria) e del Responsabile del Dipartimento Investimenti con una panoramica su “Le Misure a sostegno dei nuovi investimenti in Bulgaria ed il contesto fiscale”.

Alla giornata  informativa hanno preso parte, altresì, il Presidente e Direttore di Confindustria Bulgaria per  porre in evidenza i casi di successo d’impresa italiana sul territorio bulgaro mentre il Direttore Generale Unicredit Bulbank, ha evidenziato alle aziende partecipanti lo scenario macro-economico e di supporto finanziario alle imprese italiane interessate ad investire in Bulgaria. Il seminario si è concluso con un intervento su “Il sistema legale in Bulgaria: opportunità e sfide per gli investitori” dello studio legale Blagoeva, Gancheva & Strateva.

ALE_6499Una giornata di studio di estremo rilievo che ha contribuito ad accrescere la conoscenza del mercato bulgaro da parte di 30 imprese del territorio piemontese ed avere l’occasione di interlocuire con i soggetti della promotion italiana che operano in loco a supporto dello sviluppo dei loro progetti d’internazionalizzazione.

Un evento di networking, a seguito del seminario, in una prestigiosa cornice, quella del Teatro Vittoria di Torino, è stato organizzato in onore della Repubblica di Bulgaria.

EVENTI 2014

 

BULGARIA ON THE EU ROAD TO 2020

Bulgaria on the EU road to 2020: questa la tematica discussa in seno all’annuale edizione del Bulgaria Economic Forum. Novità dell’edizione 2014 è stata l’evento b2b “Balkan Trade Bridge” organizzato in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Si è tenuto nelle giornate del 3 e 4 dicembre, presso il Sofia Hotel Balkan, l’evento economico di rilievo internazionale “Bulgaria Economic Forum”, organizzato annualmente dal principale soggetto bulgaro specializzato nell’organizzazione di eventi economici grazie al sostegno della Rappresentanza della Commissione Europea in Bulgaria ed in collaborazione con la First Investment Bank, la Camera di Commercio Bulgaro-Serba e la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, partner strategici locali. Quest’edizione è stata focalizzata sul ruolo del Paese Bulgaria nel contesto economico e finanziario europeo, la sua correlazione con la programmazione europea 2014-2020, le strategie e gli strumenti di promozione dell’export bulgaro sui mercati esteri (accanto all’analisi del quadro normativo ed istituzionale che governa l’accesso di prodotti e beni made in Bulgaria sul mercato internazionale).

Questi argomenti sono stati al centro dei sessioni seminariali del 3 e 4 dicembre che hanno visto la partecipazione di autorevoli rappresentanti del mondo della finanza, dell’economia e delle politiche comunitarie provenienti dalla Bulgaria e dall’area Balcanica, accanto all’intervento dei rappresentanti governativi afferenti ai Dicasteri bulgari di riferimento e responsabili dei Programmi Operativi dei Fondi Strutturali.

1402217_837428616300853_4158160994002452124_o

Tra i relatori, il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria è intervenuto alla tavola rotonda che ha visto il Vice Ministro dell’Economia Luben Petrov aprire i lavori intorno al tema “The promotion of foreign trade – factor for economic Prosperity” e, al contempo, la responsabile del Dipartimento “Cooperazione Internazionale” della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, ha illustrato ai partecipanti, nella sessione “Best practices in promoting of SMEs

Le buone pratiche hanno mostrato come i Paesi coinvolti nel progetto agiscono contro la crisi per rilanciare le economie locali. in Germania, Italy, Spain and Romania as a measure against the crisis in Europe,   le buone  pratiche proattive contro la crisi raccolte nell’ambito del progetto Proactive Change.

Per l’elenco completo dei relatori e la ripartizione dei differenti panel si rimanda al seguente link: http://issuu.com/camcomitbg/docs/detailed_programme_bef_2014_eng.

La seconda parte della giornata del 4 dicembre è stata dedicata ad incontri d’affari come il  “Balkan Trade Bridge”, organizzato dalla Bulgaria Economic Forum in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria. Questo è il primo ed unico evento b2b dove 32 buyers (titolari, CEO e responsabili acquisti operanti in 8 settori differenti) provenienti da 10 Paesi (Albania, Belgio, Bosnia and Herzegovina, Bulgaria, Germania, Italia, Montenegro, Romania, Serbia, Spagna) avranno l’opportunità di interfacciarsi con suppliers e produttori di beni e servizi bulgari.

10801750_836621809714867_2691839921867509243_nUn grande plauso e standing ovation per il Masterpiece of World Opera all’Opera e Balletto di Sofia

Si è tenuto il 1 dicembre con forte apprezzamento da parte degli oltre 1.200 partecipanti il Masterpiece of World Opera, on the occasion of Christmas celebration, organizzato dalle Camere di Commercio Italiana in Bulgaria e Franco Bulgara,  con il patrocinio della Presidenza Italiana del Consiglio dell’ Unione Europea, del Ministro della Cultura della Repubblica di Bulgaria, del Sindaco di Sofia, dell’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria e dell’Ambasciatore di Francia in Bulgaria, dell’Istituto Italiano di Cultura di Sofia e l’Institut Francais de Bulgarie.

L’idea del Masterpiece of World Opera deriva della realizzazione di iniziative di cooperazione e momenti di networking promossi dalle Camere di Commercio Italiana e Francese, che, in una logica di sinergia, alla base di un Memorandum of Understanding, intendono sviluppare per favorire una maggiore promozione della Bulgaria e delle sue opportunità di sviluppo imprenditoriale, nei diversi settori d’attività, tra la business community italiana, francese ed internazionale e consentire, al contempo, la creazione e conclusione d’affari tra gli imprenditori.

La perfomance del Masterpiece, tenutasi presso il National Sofia Opera and Ballet, ha visto l’esecuzione di diverse arie, duetti, canzoni interpretati magistralmente da un gruppo di sei solisti, dall’orchestra e coro dell’Opera, sotto la direzione del Maestro Luciano Di Martino.

10386282_836626659714382_6013313446892372489_nL’evento si è aperto con un breve saluto del Presidente della Camera di Commercio Italiana, Marco Montecchi e del Presidente della Camera di Commercio Franco bulgara, Stèphane Delahaye che hanno espresso i doverosi e sentiti ringraziamenti agli sponsor del Masterpiece, Chirico Caffè, EDM Business Consulting, Novotel Sofia, Ross&McKenzie, Indesit, Ristorante Il Viaggio, Medi e PrismaGroup, ai partner istituzionali che hanno patrocinato l’evento ed un saluto caloroso al Vice Premier per le Politiche Europee, Meglena Kuneva.

Il Maestro Di Martino ha dato inizio all’esecuzione musicale accompagnato da solisti di grande fama come i soprani Tanya Ivanova e Ilina Mihaylova, il mezzosoprano Kamelia kader, il tenore Kamen Tchanev, il baritono Krum Galabov e il basso Deyan Vatchkov. Molti i le arie ed i brani universalmente conosciuti, tutti provenienti dalle ricche tradizioni musicali italiane e francesi, estratti da grandi opere di artisti come Verdi, Bellini, Gounod, Bizet, Rossini, Cottrau, Edith Piaf e Puccini.

1610847_836630126380702_6208923850263010556_n

Alla prima parte del Concerto è seguito l’Italian Quality Cocktail presso la VIP Room del Teatro Lirico, e organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, a supporto e testimonianza delle tradizioni italiane dove la cultura del gusto, artistico e legato alle produzioni enogastronomiche, fa da padrona.

All’evento conviviale, offerto dal Ristorante Italiano Certificato con il Marchio “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo” Trattoria Il Maestro Giuseppe Verdi, hanno partecipato le Autorità locali, tra cui il Vice Premier per le Politiche Europee, Meglena Kuneva, gli Ambasciatori S.E. Marco Conticelli e S.E. Xavier Lapeyre de Cabanes, il Vice Sindaco di Sofia, Dontcho Barbalov, gli Sponsor ed loro ospiti, direttori degli Istituti di Cultura Italiano e Francese, nonché alcuni degli associati e membri dei Consigli Direttivi delle Camere di Commercio promotrici.

Il Masterpiece of World Opera si è concluso alle ore 21.45 si è concluso con grande plauso e standing ovation degli spettatori di fronte alle performances degli artisti sul palcoscenico, e che hanno regalato ulteriori momenti, con l’esecuzione di brani supplementari, su richiesta del pubblico in sala. Un networking cocktail al quale hanno preso parte il gruppo dei sei solisti ed il Direttore d’Orchestra Luciano Di Martino è stato organizzato dalla Camera di Commercio Franco-bulgara per ospitare gli associati camerali e proseguire l’atmosfera conviviale che anticipa le prossime vacanze natalizie.

10484942_836621849714863_3991507648267765420_nSi rimanda al reportage dedicato al Masterpiece e realizzato dalla Bulgaria On Air Media Group, media partner e socio camerale, che si apre con l’Ouverture de “La Norma” di Bellini ed in primo piano le interviste ai Presidenti Marco Montecchi e Stèphane Delahaye, delle Camere di Commercio Italiana e franco bulgara.
http://www.bgonair.bg/bulgaria/2014-12-01/italianskata-i-frenskatatargovska-kamara-sas-savmesten-predkoleden-kontsert.

A seguire il link della Bulgarian National Radio dove trovare un ulteriore momento radiofonico dedicato al Masterpiece of World Opera. http://bnr.bg/post/100491447.

La galleria fotografica dell’evento è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio.

 
VISUALIZZA I FILE IN ALLEGATO:
Invito Masterpiece of World Opera
Programma Masterpiece of World Opera
Poster Masterpiece of World Opera 
 
Organizzatori                                                                                                                                                                                                                            

CAMERA_logo_simple_01

Print

Co-organizzatori

Sofijska-opera_logo

GOLD SPONSOR 

chirico EDM novotel logo-R-Mc

SILVER SPONSOR 

logo il viaggi22o PRISMA GROUP indesit MEDI bv copia

MEDIA PARTNER

bulgaria fair bulgarian_national_radio Classic-FM-20-years

10426140_826516577392057_6224252804989596546_n

Interfood&Drink per Expo 2015: l’Italia scelta come Host Country e la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria partner ufficiale dell’evento fieristico

Si è concluso con gran successo ed interesse da parte di tutti i soggetti coinvolti l’evento fieristico Interfood&Drink che ha scelto l’Italia come Host Country e la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria come partner ufficiale per l’organizzazione della partecipazione italiana e delle attività di promozione delle eccellenze enogastronomiche ed agroalimentari italiani.

A partire dal giorno 5 novembre, si sono tenuti differenti eventi a celebrazione del Bel Paese: dal business lunch alla cerimonia di premiazione dei ristoranti italiani certificati con il Marchio “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo”, dall’apertura ufficiale dei Saloni Specializzati con l’intervento del Vice Ministro dell’Agricoltura e dell’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, Marco Conticelli che ha messo in evidenza ancora una volta i fattori comuni ai due Paesi, la comunanza della tematica alimentare tra queste manifestazioni fieristiche e la prossima Esposizione Universale di Milano EXPO2015.

10730951_826515944058787_4660572987150897376_nE ancora la realizzazione del workshop di presentazione promosso dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e Fiera MilanoBusiness Opportunities for Bulgarian Export to Italy and overseas”. Learn more about the Exhibitions TUTTOFOOD, HOST and FOOD HOSPITALITY WORLD, in the timeframe of the Universal Expo 2015″, correlato alla presentazione delle opportunità di business derivanti dall’Expo e dai saloni fieristici, a cura di Samantha Raimondi, International Incoming Network di Fiera Milano.

10456227_826519990725049_3599433330008936286_nE ancora l’attività di promozione dei prodotti italiani di qualità e dell’Italian Quality Experience, attraverso degustazioni, show cooking e seminari info/formativi realizzati e coordinati dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria. Oltre un centinaio al giorno i visitatori e pubblico specializzato in visita al Padiglione Italia ed alle aziende italiane partecipanti a cui si sono aggiunti consumatori, importatori, distributori ed operatori audiovisivi presenti alle diverse attività collaterali in numero pari a 300.

La galleria fotografica completa dell’evento è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio.

VISUALIZZA I FILE IN ALLEGATO:
Invito Workshop di presentazione 
Programma Workshop di presentazione
Presentazione ExpoMilano 2015 
Presentazione Host 2015
Presentazione Tuttofood_2015
Presentazione Food Hospitality World_2015
Programma_Laboratorio_Gusto_Italiano

Page_1_web_banner_940x350

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria si aggiudica per il secondo anno consecutivo la coppa del torneo di golf italo francese

Petar Mandjoukov e Beecher Robbie sono i vincitori della “2° Edition of French Bulgarian Chamber of Commerce and Industry and Italian Chamber of Commerce in Bulgaria Golf Tournament” proclamati nel corso di una cerimonia ufficiale con consegna dei premi tenutasi ieri presso il St. Sofia Golf Club. L’iniziativa ha ricevuto un’importante copertura mediatica, tra cui si evidenzia la presenza di BTV che, nell’edizione delle ore 19.00 del 28 settembre, ne ha trasmesso i risultati finali. Ecco il link http://btvnews.bg/video/sport/video/sport-centralna-emisija-28-09-2014-g.html.

ROS_7091

ROS_7079

Sono stati 96 i golfisti partecipanti al torneo disputato secondo la modalità Scramble e 50 gli interessati ad seguire le lezioni di golf (golf clinic) gratuite per gli associati, un momento info/formativo che si è svolto nel pomeriggio di eri ed ha visto Mr. Richard Lane, Head Professional Golfer del St. Sofia Golf Club illustrare le modalità di base del golf ed affiancare i tanti dilettanti giocatori nella fase iniziale.

ROS_6979

ROS_7009

Un evento di networking che ha coinvolto più di 200 partecipanti, associati delle Camera di Commercio, Italiana e Francese, del St Sofia Golf Club e del Club Diplomatic et Business (CDB), invitati degli sponsors (BNP Paribas, First Estates, Alitalia e Airfrance), creando nuovamente un’occasione di fare business in un contesto piacevole e che incontra le passioni dell’imprenditoria presente.

ROS_6964

Una galleria fotografica completa dei momenti salienti dell’iniziativa, compresa la consegna del premio per “il colpo più vicino alla bandiera e il tiro più lungo”, è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

 Auguri ai vincitori ed arrivederci alla prossima edizione 2015 con tante altre novità!

Sofia saluta Roma new

Sofia saluta Roma VII edizione

Letteratura, jazz, cinema e fotografia presentano per la settima volta le eccellenze della cultura bulgara a Roma

 Il 21 e 22 settembre prossimi l’Associazione Culturale italo-bulgara “La Fenice” con il sostegno del Comune di Sofia e grazie alla collaborazione con l’Istituto Bulgaro di Cultura organizzano la settima edizione di Sofia saluta Roma, il tradizionale appuntamento nato per far conoscere al pubblico italiano le eccellenze della cultura bulgara e che conferma un rapporto, poco noto ai più, ma molto forte fra Italia e Bulgaria che parte storicamente dalla comune passione per la lirica e che oggi si concretizza in numerosissime collaborazioni in ambito cinema e fiction.

Il programma prevede un appuntamento con la letteratura e uno con la grande musica.

Il 21 settembre alle 18:00, presso l’Istituto Bulgaro di Cultura verrà presentato il volume Le Grandi potenze e la Bulgaria (1876-1914) di Stefka Rakova, uno studio dedicato a quella storia delle relazioni ed istituzioni internazionali che durante il XIX secolo disegnarono i nuovi confini europei e predisposero l’ordine politico del Continente europeo. Il volume sarà presentato dall’Ambasciatore della Repubblica di Bulgaria presso la Santa Sede e il SMOM, S.E. Prof. Kiril Topalov.  Sarà presente l’Autore.

 A seguire la proiezione del film Il cuore d’oro di Sofia di Nayo Tizin, un documentario che svela la storia poco conosciuta di Alexander Nevski, la cattedrale più grande della Bulgaria.

 Il 22 settembre alle 18:30 la manifestazione si sposta all’Ambasciata Bulgara a Roma, per un concerto jazz del Mihail Yossifov Sextet: una delle più interessanti formazioni nel panorama della musica jazz bulgara. Nato dalla creatività e dall’inventiva del poliedrico trombettista Mihail Yossifov, il sestetto presenta un repertorio che va dai più tradizionali standard jazz, ai grandi classici in salsa jazz, così come alcuni ever green italiani riletti in chiave jazz. Sul palco: Mihail Yossifov (tromba), Atanas Hadzhiev (sax tenore), Velislav Stoyanov (trombone), Vassil Spassov (piano), Dimitar Shanov (basso) & Dimitar Dimitrov (batteria).

L’Evento sarà accompagnato dalla suggestiva mostra fotografica Sofia, una città millenaria di Evgeni Dimitrov: un percorso lungo la storia di questa capitale europea, fra le atmosfere neobizantine e architetture socialiste. All’evento saranno presenti i maggiori rappresentanti delle Istituzioni bulgare e delle loro rappresentanze in Italia.

Si ricorda che  l’appuntamento gode dell’appoggio e del patrocinio del Comune di Sofia, di Roma Capitale, dell’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria in Italia, dell’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria presso la Santa Sede ed il SMOM, del Ministero della Cultura della Repubblica di Bulgaria e della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria. E fa parte delle iniziative culturali promosse dal protocollo d’intesa fra il Comune di Roma ed il Comune di Sofia in materia di scambi culturali firmato il 10 ottobre 2009 che prevede, tra le altre cose, lo sviluppo di un’interessante collaborazione tra il Comune di Roma e quello di Sofia con l’intento di promuovere il turismo, la cultura e l’arte e l’intensificarsi dell’interrelazione strategica tra le due città attivando le rispettive istituzioni e organizzazioni non governative.

Per maggiori informazioni ed interesse di partecipazione, si prega di contattare l’Istituto Bulgaro di Cultura a Roma, 06/3312704 – istituto@ibcroma.it.

Web Baner 940_350

Ineccepibile performance di Ferruccio Furlanetto nei panni di Filippo II del “Don Carlo” di Giuseppe Verdi

A dare il via alla stagione lirica dedicata alle opere di Giuseppe Verdi ed al suo “Don Carlo” è stato il grande basso italiano Ferruccio Furlanetto che ieri sera ha emozionato la sala gremita di appassionati dell’Opera Nazionale di Sofia. Un sold out per la presenza del lirico italiano che è avvenuta nell’ambito delle celebrazioni del giubileo di Boris Christoff e del centesimo anniversario del direttore Mihail Hadzhimishev.

Ecco cosa ha dichiarato Ferruccio Furlanetto nel corso della conferenza stampa tenutasi a Sofia il 18 settembre “I am keeping warm memories about the great Bulgarian bass Boris Christoff. I was a 20-year old boy, when I met him. I was watching him with fear and respect, and he was exceptionally gentle and kind to me”…For me Boris Christoff will always stay not only a great professional, who combines the singer with the actor, but also a great personality”…Furlanetto ha, infine, aggiunto “for me it is an honour and privilege to go out on the opera stage in Boris Christoff’s motherland”.

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha voluto render omaggio ancora una volta all’Italia ed alla musica lirica italiana, terra natale di compositori universalmente noti, come Paganini, Rossini, Verdi, Puccini e Vivaldi, e che ha ispirato anche moltissimi compositori stranieri, dando un suo contributo affinché gli appassionati della lirica potessero assistere alla spettacolarità della performance di Filippo II interpretato da un grande e perfetto Ferruccio Furlanetto.

Un ringraziamento a tutti i soci intervenuti !

10410733_601578423274496_3355888582325077744_nLa Camera di Commercio Italiana in Bulgaria partecipa alla Summer Academy di Invest Bulgaria

Si è tenuto il 10 luglio scorso il secondo modulo formativo della Summer Academy di InvestBulgaria Agency, che ha scelto la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria come interlocutore autorevole e privilegiato per la presentazione del clima degli investimenti italiani nel Paese e delle relazioni economiche, commerciali ed industriali tra l’Italia e la Bulgaria.

Presenti all’incontro 30 studenti bulgari tra i più meritevoli, precedentemente preselezionati dagli organizzatori in base ai loro profili curriculari, dell’Università Nazionale di Economia Mondiale, il più antico e prestigioso Ateneo di Economia del Paese e dell’intera Area del Sud Est dei Balcani con una storia di più di 90 anni.

Un incontro formativo interattivo nel corso del quale sono state ilustrate le attività della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria finalizzate alla crescita del business italiano e bulgaro ed alla conclusione di contatti d’affari tra le due imprenditorie e presentato il team camerale, la suddivisione per dipartimenti che corrispondono alle aree di attività della Camera di Commercio.

Una presentazione dettagliata che ha destato l’interesse degli studenti presenti, reso manifesto attraverso le diverse domande poste ai delegati della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, tra cui la presenza delle aziende italiane che hanno investito nel Paese ed i settori in cui esse operano. Nel fornire risposte ai quesiti, il Presidente Montecchi ha citato il recente certificato di “Investitore di Classe A” da parte del Ministro dell’Economia Stoynev di cui è stato insignito il Gruppo SOL, nel mese di febbraio dell’anno. Si tratta di un importante riconoscimento concesso solo alle Società che realizzano investimenti di natura strategica e di importi rilevanti sul territorio bulgaro.  L’investimento, pari a oltre 13 milioni di euro, è volto alla realizzazione di un impianto nell’area industriale di Devnya (Varna) per la produzione di gas industriali e medicinali.

E ancora, il Presidente, attraverso materiale multimediale, ha illustrato come la Camera di Commercio, nell’arco dei suoi dieci anni di attività, abbia sviluppato e realizzato numerose iniziative volte a favorire l’incremento delle integrazioni produttive, l’internazionalizzazione delle PMI italiane e bulgare, l’attrazione degli investimenti italiani in Bulgaria, la promozione del Made in Italy, la cooperazione interuniversitaria e scolastica e favorire, al contempo, l’attrazione di investimenti bulgari in Italia: circa 200 operatori bulgari già accompagnati in Italia nel primo semestre dell’anno per la partecipazione agli B2B nell’ambito di contesti fieristici e diverse missioni imprenditoriali.

 Il Segretario Generale Rosa Cusmano ha, inoltre, illustrato come la Camera di Commercio sia parte di un network internazionale che conta 81 Camere di Commercio Italiane all’Estero in 55 Paesi del Mondo, evidenziando, in particolare, la rete camerale estera dell’Area Europa: 28 Camere di Commercio nei principali mercati, 600 milioni di consumatori e circa 2/3 dell’export italiano in Europa, 150 persone al servizio degli imprenditori, più di 1.000 progetti annuali a supporto delle PMI italiane ed a sostegno del made in Italy. Viene lanciato, per l’occasione, il video promozionale delle Camere di Commercio Italiane presenti in Europa che desta un grande interesse negli studenti partecipanti.

1924328_601578319941173_1449623264926889367_n

Da Camera di Commercio ad esperienza imprenditoriale italiana in Bulgaria

Il Presidente Montecchi prosegue il suo intervento esponendo la sua esperienza imprenditoriale, la Montecchi Group, operante nel campo dell’editoria, della consulenza ed assistenza alle imprese italiane, tra cui diversi grandi gruppi italiani, e ripercorrendo, passo dopo passo le ragioni che lo hanno portato in Bulgaria, le sfide affrontate, i partner incontrati, gli obiettivi conseguiti, il successo del “Corriere Italia Bulgaria” che, con estrema determinazione, ha portato il Paese ad avvicinarsi all’Italia nel corso degli anni.

La galleria fotografica dell’evento è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio.

La Summer Academy, avviata il 3 luglio scorso, è un’iniziativa di carattere info-formativo indirizzata ai giovani studenti bulgari e promossa dall’Agenzia Governativa degli Investimenti con lo scopo di presentare il clima degli affari in Bulgaria attraverso le voci dei protagonisti, rappresentanti del mondo economico ed imprenditoriale, delegati delle Camere di Commercio bilaterali operanti in loco e manager delle maggiori aziende internazionali straniere che hanno scelto la Bulgaria per Paese per sviluppare i loro progetti d’investimento.

 Nasce a Sofia il Club Bulgaria AIS – Associazione Italiana Sommelier10460728_1440318809568548_3638685674785097073_n

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria è lieta di informarVi del neonato Club Bulgaria dell’Associazione Italiana Sommerlier e della nomina di delegato per la Bulgaria per il socio Maurizio Ferreri che, da tanti anni “Ambasciatore’’ del gusto Italiano nel Paese, si è conquistato la stima e la fiducia quale esperto del settore.

 La più prestigiosa Associazione Italiana dei Sommelier del Presidente Antonello Maietta, con l’intervento diretto del Vice Presidente Roberto Bellini, il “Ministro degli Esteri dell’Associazione” apre il primo Club dell’area.

 Il Club Bulgaria AIS ha l’obiettivo di valorizzare il vino italiano, incrementare la cultura sul vino, accrescere la formazione dei professionisti del settore ed opererà in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e le altre Istituzioni Italiane per lo sviluppo di attività di carattere culturale e didattiche, finalizzate alla promozione della conoscenza e del consumo responsabile dei vini e di altre bevande alcoliche e dei prodotti alimentari tradizionali e tipici della gastronomia.

 L’Associazione Italiana Sommelier è stata fondata il 7 luglio 1965. Il 6 aprile 1973, con Decreto n. 539 del Presidente della Repubblica, ha ottenuto il riconoscimento giuridico dello Stato. Far parte dell’Associazione Italiana Sommelier significa partecipare alle moltissime attività di enogastronomia che vengono organizzate per i soci: degustazioni guidate, seminari a tema, cene, gite presso aziende vinicole in Italia e nel mondo. Significa inoltre partecipare a congressi e simposi nazionali e internazionali.

Sfondo

Ultimo appuntamento della settimana della Gastronomia Italiana a Sofia: i sapori del mare e della terra di Puglia e del suo capoluogo leccese si combinano in ricette squisite

Parte quest’oggi la “cinque giorni” dedicata alla città di Lecce, alle specialità della cucina salentina, preparate secondo le ricette tradizionali pugliesi ed all’ev

LEO’S Trattoria Pizzeria, Ristorante Italiano Certificato con il Marchio di Qualità “Ospitalità Italiana”, offrirà questa sera il MENU SPECIALE LECCE. ocazione di un territorio in cui tradizione e talento trovano la loro massima espressione: si tratta dell’ultimo appuntamento dell’Iniziativa “Assaggia il 2019…”, dedicata alla celebrazione delle eccellenze del Made in Italy e dei suoi territori ed al sostegno della candidatura di Sofia e della Regione Sud occidentale a Capitale Europea della Cultura 2019. Puglia e del suo capoluogo leccese si combinano in ricette squisite.

Scoprite la città di Lecce e le sue bellezze culturali ed artistiche attraverso la mappa interattiva di “Assaggia 2019…“:

https://mapsengine.google.com/map/edit?hl=en&authuser=0&mid=znKU7QfiNjZ8.k7ZFYv7llUGw.

Come annunciato in occasione della conferenza stampa di apertura della kermesse culinaria e gastronomica dello scorso 16 giugno, questa sera  si terrà l’estrazione di premi per i clienti che hanno visitato ALMENO 3 dei ristoranti italiani partner dell’iniziativa e degustato le specialità regionali italiane.

Organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, l’Associazione per lo Sviluppo di Sofia e dal Comune di Sofia, l’evento vuole configurarsi come un’occasione unica per far conoscere il patrimonio artistico e culturale delle città italiane Cagliari, Lecce, Matera, Perugia, Ravenna e Siena attraverso la loro CUCINA TRADIZIONALE e per il tramite degli “ambasciatori del Gusto Italiano”, i Ristoranti Italiani Certificati con il marchio di Qualità.

ItalianFestivalsmallRitorna anche quest’anno il Festival Italiano in Bulgaria, la rassegna di eventi in programma dal 1° al 30 giugno, all’interno della più ampia cornice della celebrazione della Festa Nazionale della Repubblica Italiana del 2 giugno, per promuovere le eccellenze del Made in Italy e favorire nuove occasioni di incontro e di scambio tra operatori, organizzazioni e istituzioni italiane e bulgare.

Una straordinaria opportunità per presentare ancora una volta al vasto pubblico bulgaro il volto più emblematico del nostro Paese, che consolida costantemente i rapporti tra l’Italia e la Bulgaria. Si spazierà quest’anno dal restauro alla storia, dall’arte e architettura allo spettacolo, dal settore delle infrastrutture all’enogastronomia.

La partecipazione italiana al Festival mescola linguaggi e contenuti in un abbraccio ampio del “made in Italy”.

ASSAGGIA IL 2019 ……”

Nell’ambito della rassegna di eventi dell’Italian Festival, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, il Comune di Sofia e l’Associazione per lo Sviluppo di Sofia 2019 organizzano l’iniziativa “ASSAGGIA IL 2019 ……”, una settimana della gastronomia italiana presso i ristoranti certificati con il marchio “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo” presenti nella capitale bulgara.

 L’evento gastronomico, a sostegno della candidatura di Sofia e la Regione Sudoccidentale a Capitale europea della cultura 2019, si prefigge l’obiettivo di far conoscere il patrimonio artistico e culturale delle città italiane candidate a Capitali Europee della Cultura 2019 – Cagliari, Lecce, Matera, Perugia, Ravenna e Siena – tramite la loro cucina tradizionale.

Programmata dal 16 al 30 giugno, ognuna delle sei serate gastronomiche sarà dedicata ad una singola città italiana ed il menu presentato a disposizione dei clienti per i successivi 5 giorni.

 Ogni ristorante presenterà, quindi, nel corso di una settimana una città candidata e un menu tipico della città/Regione. Ogni serata sarà dedicata alla presentazione della città con un breve filmato.

Per maggiori informazioni sull’evento camerale, si prega di contattare la Direzione della Camera, segretariogenerale@camcomit.bg e coordinatore@camcomit.bg

“Country Presentation Bulgaria, porta d’ingresso per i mercati in crescita dell’Europa Sud Orientale”

milano

Mercoledì 14 maggio presso la Sala Consiglio di Palazzo Turati (sede della Camera di Commercio di Milano) si è svolto il convegno “Country Presentation Bulgaria, porta d’ingresso per i mercati in crescita dell’Europa Sud Orientale” che ha visto la partecipazione di rilevanti soggetti istituzionali in qualità di relatori, una numerosa presenza di imprese (ca 100 partecipanti) ed un’importante copertura mediatica da parte de Il Giorno e il Sole 24Ore ed attraverso i portali di informazione nazionali, newsletter per l’internazionalizzazione.

Promosso e organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e Promos Milano Camera di Commercio di Milano, con il supporto di Fondazione EMDC (Euro-Med Development Center for Micro, Small and Medium Enterprises), AICE (Associazione Italiana Commercio Estero) e la collaborazione di NIBI-Nuovo Istituto di Business Internazionale, Assolombarda, Unicredit, ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale), BNP Paribas e Diacron Consultants Eood, l’evento ha portato all’attenzione del pubblico partecipante le reali e concrete possibilità di cooperazione economica e commerciale tra le imprese lombarde e le controparti bulgare andando, così, ad incrementare le già note sinergie tra i due Paesi.

La galleria fotografica completa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio.

VISUALIZZA I FILE IN ALLEGATO:

Programma

Report Post Evento

Country Presentation BULGARIA

Umbria

Grande partecipazione di imprese umbre alla country presentation Bulgaria di Perugia 

Si è tenuta lo scorso 15 aprile, presso la sede di Confindustria Umbria, il seminario di presentazione delle opportunità commerciali e d’investimento per le imprese umbre in Bulgaria al quale hanno preso parte circa 50 realtà imprenditoriali d’eccellenza del capoluogo della Regione Umbria. La country presentation, organizzata dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e da Umbria Export, in stretta collaborazione con Confindustria Umbria, ha voluto portare all’attenzione del sistema economico ed imprenditoriale perugino le opportunità esistenti sul mercato bulgaro e, in generale, nel più ampio mercato del Sud Est Europa, fornendo, in tale occasione, informazioni rilevanti e necessarie alle imprese per sostenerle nel loro processo di internazionalizzazione. La presenza di rappresentanti di alto livello istituzionale, come dichiarato dal Direttore di Umbria Export, ha reso l’iniziativa estremamente interessante ed ha costituito un’occasione di rilancio delle relazionali bilaterali tra la Bulgaria e la Regione Umbria.

foto 3 (1)Ad accogliere la delegazione bulgara a Perugia il Presidente di Umbria Export, Pietro Tacconi, che nel corso dell’incontro di benvenuto ha tenuto a sottolineare la sua pregressa conoscenza del Paese Bulgaria ed a confermare la volontà di far succedere a quest’iniziativa una missione commerciale ed istituzionale nel secondo semestre dell’anno che possa tradursi in concrete azioni di collaborazioni tra la Regione e la Bulgaria a favore degli imprenditori locali.

Quello della cooperazione economica ed industriale e’ stato uno dei punti discussi in seno alle riunioni di carattere istituzionale che si sono tenute il giorno precedente la country presentation tra il Vice Ministro dell’Economia e dell’Energia, Anna Yaneva, e la Vice Presidente della Regione Umbria, Carla Casciari, presso il Palazzo Donini della Giunta regionale.

Al Palazzo dei Priori del Comune di Perugia, dopo una breve visita alle Sale storiche dell’edificio comunale, il Vice Ministro ha incontrato l’Assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Progetti Europei, Giuseppe Lomurno, e ha discusso sull’attivazione di partnership che vedano le città di Sofia e di Perugia, già unite nella candidatura a capitale della cultura 2019, cooperare a favore della crescita delle relazioni economiche tra l’Italia e la Regione Umbria, che contribuisce per il suo 1,5 % al PIL nazionale.

A conclusione dell’agenda istituzionale, il Vice Ministro bulgaro Yaneva ha sottolineato, al Vice Presidente della Provincia di Perugia, Aviano Rossi, l’importanza di aumentare la presenza di imprese italiane in Bulgaria; dal momento che l’Italia è il terzo partner commerciale della Bulgaria, dopo Germania e Russia, con un interscambio che nel 2013 si é attestato intorno ai 4 miliardi di Euro ed  un miliardo e 403 milioni di investimenti italiani nel Paese. Il Vice Ministro ha, altresì, evidenziato come la Bulgaria sia un Paese fortemente attento all’Italia e pronto ad accogliere gli imprenditori italiani che decideranno di cogliere le opportunità offerte dal mercato bulgaro, sia in termini di investimenti che di operazioni commerciali.

In questo, sottolinea in più occasioni, il Vice Ministro, le imprese umbre potranno contare sul supporto e l’assistenza in loco della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria con la quale il Ministero dell’Economia e dell’Energia collabora da anni.

Alla sessione di apertura dei lavori della country presentation del 15 aprile hanno preso parte il Presidente di Confindustria, Ernesto Cesaretti, il Vice Ministro dell’Economia e dell’Energia, Anna Yaneva, l’Ambasciatore della Repubblica di Bulgaria, S.E. Marin Ryakov che ha espresso un fortissimo apprezzamento per l’organizzazione dell’evento e la nutrita partecipazione delle aziende del territorio umbro. E’ stata messa in evidenza la sinergia con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria per il sostegno delle relazioni economiche e commerciali tra l’Italia e la Bulgaria, come si evince, peraltro, anche dalla recente pubblicazione della guida agli investimenti “Investire in Bulgaria” che vede la struttura camerale collaborare con l’Agenzia governativa bulgara InvestBulgaria a supporto degli investimenti nel Paese. Da ultimo la partecipazione del Presidente della Camera, Marco Montecchi e del Presidente della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Perugia, Giorgio Mencaroni.

IMG-20140415-00380Alla parte introduttiva ai lavori, hanno fatto seguito gli interventi dei Direttori di InvestBulgaria (www.investbg.government.bg/en), Svetoslav Mladenov e dell’Agenzia governativa per la Promozione e internazionalizzazione delle PMI sui mercati esteri (BSMEPA – www.sme.government.bg/en/), Evgenyi Ivanov, relativamente al quadro macroeconomico del Paese ed alle opportunità commerciali e d’investimento con particolare attenzione ai settori della meccanica, agromeccanica e turismo. Un intervento sulle attività della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e sulle possibili fonti di finanziamento nell’ambito del nuovo ciclo di programmazione 2014-2020 sono state illustrate dal Segretario Generale e dal Responsabile del Dipartimento Cooperazione Internazionale della struttura camerale di Sofia.  Al termine dei lavori, sono seguiti gli incontri one to one con le imprese partecipanti ed interessate ad interlocuire direttamente con i delegati bulgari.

La galleria fotografica completa è disponibile sul profilo facebook della Camera di Commercio.

VISUALIZZA I FILE IN ALLEGATO:

Programma

Report Post Evento

V° EDIZIONE AL SERVIZIO DELL’ECCELLENZA DELLA COMUNICAZIONE – BAPRA 2014 Bright Awards

10311826_10152447507670420_2193649083339934697_n

Martedì 13 Maggio si è tenuto la serata di gala dell’importante premio conferito alle migliori agenzie di comunicazione bulgare – BAPRA Bright Awards 2014.

Una premiazione nata nel 2010 e diventata, nel corso degli anni, un palcoscenico dell’eccellenza bulgara nel campo della comunicazione. Ogni anno l’evento è organizzato dalla Bulgarian Association of PR Agencies (BAPRA). La serata del 2014 ha avuto luogo nella prestigiosa cornice di Kempinski Hotel Zografski.

Nella quinta edizione è stato raggiunto un numero record con più di 86 iscritti e la qualità dei progetti in gara è stata garantita da una giuria composta da professionisti della comunicazione riconosciuti a livello internazionale. Il Presidente della giuria, David Gallagher, Presidente dell’International Communications Consultancies Organization (ICCO) e i suoi colleghi (per vedere tutti i membri della giuria http://www.bapra.bg/2014/en/jury/), hanno dovuto valutare i migliori progetti in 7 diverse categorie.

Tra gli esperti presenti : Christophe Ginisty, guru internazionale nelle pubbliche relazioni e esperto di social media, gestione della reputazione e della comunicazione in casi di crisi nell’era digitale, e fondatore dell’organizzazione non-profit WebDiversity; Loula Zaklama, PR e esperta di marketing con oltre 50 anni di esperienza nel settore delle comunicazioni in Egitto; Yanina Dubeykovskaya, PhD, co-Presidente della WCFDavosCommittee e Direttore Esecutivo per i Contenuti del World Communication Forum Davos, in Svizzera; Dr. Zehra Güngör, Presidente nel 2014 dell’International Public Relations Association (IPRA); Alexandre Cordeiro, membro dell’International Public Relations Association (IPRA), Francis Ingham, Coordinatore Esecutivo dell’International CommunicationConsultancy Organization (ICCO) e di altre organizzazioni. Potete scoprire tutti i membri della giuria qui: http://www.bapra.bg/2014/bg/jury/.

10341445_10152447508880420_6368425719426219077_n

La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Business Leaders Forum (BBLF), Hellenic Council e la Camera di Commercio bulgaro-tedesca sono stati i partners ufficiali dell’iniziativa, ed i cui rappresentanti, in occasione della serata, hanno consegnato i premi delle differenti categorie ai vincitori. Marcello Giavarini, Consigliere della Camera di Commercio, ha preso parte all’importante serata e conferito il premio nella categoria “Campagna innovativa” al vincitore All Channels Communication Group.

L’evento, brillantemente condotto dalla splendida Anna Angelova, giornalista e volto noto della BNT, è stato un appuntamento molto ambito ed apprezzato per tutto il mondo della comunicazione.

INTERNAZIONALIZZAZIONE: POTENZIALITA’ ECONOMICHE E D’INVESTIMENTO IN BULGARIA

6-febbraio-2014

Si terrà giovedì 6 febbraio presso il Cagliari T-Hotel il seminario di presentazione delle opportunità economiche e di investimento per le imprese sarde in Bulgaria. Organizzato dall’ANIEM delle imprese edili e affini della Sardegna (associazione che rappresenta le piccole e medie imprese delle costruzioni e dei settori correlati della Regione Sardegna), in collaborazione con IMA Consulting e con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, l’evento vuole contribuire a fornire alle aziende del territorio sardo potenzialmente interessate importanti elementi di conoscenza delle priorità settoriali di investimento, dei progetti di investimento in essere, delle politiche industriali, commerciali, dei sistemi fiscali e di incentivazione che caratterizzano attualmente la Bulgaria. Particolare risalto verrà dato ai settori più promettenti per le aziende sarde: edile, energie rinnovabili, agro-alimentare (lattiero-caseario).

Alla parte seminariale farà seguito un incontro ravvicinato con le imprese sarde partecipanti al fine di approfondire le loro richieste circa le opportunità offerte dal mercato bulgaro e dialogare direttamente con le stesse per sostenerle nei loro progetti di internazionalizzazione.

Per maggiori informazioni, si prega di contattare la Direzione della Camera, segretariogenerale@camcomit.bg, tel +359 846 32 80.

EVENTI 2013

 

EMDC FOUNDATION NETWORKING &PARTNERSHIP EVENT

“Euro-Med MSMEs Internationalization: sharing business opportunities and alliances in the light of a reshaped global marketplace”

 

EMDC

La Fondazione EMDC – Centro Euro-Mediterraneo per lo sviluppo delle micro, piccole e medie imprese e la Camera di Commercio di Milano, in collaborazione con la Commissione Europea, l’Unione per il Mediterraneo (UfM), il Segretariato della Lega degli Stati Arabi (LAS), la Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (EBRD), la Banca Europea degli Investimenti (EIB), il Ministero degli Affari Esteri ed il Ministero dello Sviluppo Economico, organizza il prossimo 12 e 13 dicembre il “Networking & Partnership Event”, un’iniziativa finalizzata a favorire il partenariato tra le agenzie pubbliche e private operanti a sostegno delle MPMI nei Paesi delle Sponde Nord e Sud del Mediterraneo, così come ad organizzare degli incontri d’affari tra le MPMI nel quadro dei macro obiettivi della Fondazione, quale struttura per la promozione dell’internazionalizzazione delle MPMI nella regione euro-mediterranea.
La Fondazione EMDC cura, di fatto, la gestione ed il coordinamento del Network internazionale di Centri Nazionali di Sviluppo per le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) nella Regione Euro-Mediterranea, con il sostegno della Banca Europea per gli investimenti (BEI), la Commissione Europea ed il Segretariato Generale di Barcellona dell’Unione per il Mediterraneo (UpM).

“Networking & Partnership Event”, evento di ampia portata al quale prenderà parte la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, nella persona del suo Presidente e Segretario Generale, si articolerà in tre momenti distinti: un incontro a porte chiuse, nel pomeriggio del 12 dicembre, fra i Partner della Fondazione e altri rilevanti soggetti pubblici e privati della regione impegnati nel supporto alle MPMI, una sessione di incontri B2B fra imprese italiane e mediterranee previsti per lo stesso pomeriggio, ed infine un evento pubblico sulle tematiche della cooperazione euro-mediterranea nella mattinata del 13 dicembre.

>> Per maggiori informazioni sull’evento, si prega di consultare il seguente link A Milano Evento Di Cooperazione Con Imprese Del Sud-Est Europa E Del Mediterraneo.

sofia saluta roma

SOFIA SALUTA ROMA VI Edizione. 

Il Paese delle Rose in Campidoglio

Torna nella Capitale, la VI Edizione di “Sofia saluta Roma – VI”, evento promosso dall’Istituto bulgaro di cultura a Roma, l’associazione culturale italo-bulgara “La Fenice”, sostenuto dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e sotto il patrocinio di Roma Capitale, del Comune di Sofia e dell’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria in Italia e dedicato alla cultura ed alle tradizioni bulgare.

Negli anni l’evento, una rassegna di cultura e spettacolo bulgari ideata ed organizzata con l’obiettivo di far conoscere al pubblico italiano la creatività di un Paese poco noto, si è affermato come un punto d’incontro importante per la vita culturale della Capitale, che offre la possibilità di importanti scambi culturali attraverso la musica, la danza e l’arte.

L’evento porta le migliori tradizioni folcloristiche bulgare nel cuore di Roma sulla suggestiva piazza del Campidoglio, per dare visibilità e sostegno alla candidatura della città di Sofia per Capitale Europea della Cultura nel 2019.

XIV MEETING DEI SEGRETARI GENERALI DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE ALL’ESTERO: STRATEGIE E STRUMENTI PER OPERARE ALL’ESTERO E CON L’ESTERO

segr generali Si sono concluse il 2 luglio 2013 le giornate di lavoro del XIV Meeting dei Segretari Generali, delle 78 Camere di Commercio Italiane all’Estero, ospiti quest’anno nella città di Genova. Un appuntamento annuale organizzato da Assocamerestero in collaborazione con l’Unioncamere Liguria e le CCIAA di Genova, di Imperia, di La Spezia e di Savona, che ha riunito circa 140 delegati del sistema camerale italiano all’estero.

Le giornate di sabato 29 e domenica 30 giugno sono state dedicate ai lavori interni all’Associazione, nel corso dei quali i Segretari Generali, riuniti per aree geografiche ed in sessioni plenarie, hanno discusso delle possibilità e modalità di collaborazione nella progettazione dei piani di internazionalizzazione dei soggetti italiani. Inoltre i Segretaro Generali hanno condiviso esperienze nelle relazioni con tutti gli altri attori della promotion italiana, dialogato con i rappresentanti dell’Unioncamere (presente il Vice Segretario Generale, dott. Sandro Pettinato) ed Infocamere sulle collaborazioni di sistema e lo sviluppo di nuove progettualità condivise e l’utilizzo del Registro Imprese a favore delle CCIE.

Le giornate di lavoro successive sono state, invece, consacrate alle imprese liguri: i Segretari Generali delle CCIE, grazie all’enorme sforzo ed impegno profuso dallo staff camerale dell’Unioncamere Liguria e dell’Assocamerestero nell’organizzazione degli eventi del 1 e 2 luglio, hanno avuto l’occasione di entrare in contatto diretto con le realtà produttive liguri attive nei differenti comparti di punta dell’economia locale (meccanica, cantieristica, agroalimentare, florovivaismo, logistica e turismo) e con i rappresentati istituzionali del mondo associativo e regionale e del sistema fieristico.

Al Seminario di riflessione “L’Italia in&out: strategie per la governance dell’internazionalizzazione”, tenutosi lunedì 1 luglio presso il Palazzo della Borsa di Genova, sono intervenuti i rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico, degli Affari Esteri, referenti di Regioni, Sistema camerale italiano ed italiano all’estero (rispettivamente i Presidenti di Unioncamere ed Assocamerestero), sistema bancario, confederazioni ed Associazioni di categoria nazionali e regionali con la conclusione dei lavori a cura del dott. Giuseppe Tripoli, Capo Dipartimento per l’Impresa e l’Internazionalizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico.

Presso la stessa sede del Palazzo della Borsa si sono tenuti martedì 2 luglio gli incontri bilaterali tra il tessuto economico ligure ed i delegati delle Camere di Commercio Italiane all’Estero che hanno accolto, presso propri desk personalizzati, le imprese che attraverso la piattaforma b2bmatch, attivata dall’Unioncamere Liguria, hanno scelto il proprio mercato di interesse per internazionalizzarsi.

 La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, nella persona del Segretario Generale, ha ospitato 16 aziende liguri, attive nei settori dell’agroalimentare, formazione, nautica e meccanica interessate a conoscere le opportunità, d’investimento e commerciale, che il mercato bulgaro offre loro.

Accanto alle presenze imprenditoriali, il Segretario Generale ha, altresì, approfondito le modalitá di collaborazione e sviluppo di progettalità condivise con il sistema fieristico e camerale italiani, partecipanti alla giornata di lavoro.

Complessivamente sono stati realizzati 992 incontri bilaterali e registrata la presenza di 64 partecipanti delle Camere di Commercio Italiane all’Estero.

ital fest10° Edizione dell’ITALIAN FESTIVAL 

L’ITALIAN FESTIVAL 2013, la rassegna dedicata al Made in Italy che l’ufficio di Sofia dell’Agenzia ICE organizza, in contemporanea con altri uffici ICE nel mondo, durante il periodo della Festa Nazionale della Repubblica Italiana, il 2 giugno. Questa ormai tradizionale serie di iniziative vuole portare l’Italia sotto il “cono di luce”, ma anche far toccare con mano la solidità dei legami storici, di amicizia e di cooperazione che uniscono il nostro Paese e la Bulgaria. Basti ricordare, in campo economico, la presenza attiva di circa 800 aziende a capitale italiano o misto e un interscambio di 3,5 miliardi che ci conferma terzo partner commerciale della Bulgaria.

L’obiettivo è risultato ampiamente raggiunto: aumentare la conoscenza della cultura e dei costumi italiani in Bulgaria e fornire agli imprenditori italiani, allo stesso tempo, un importante momento di visibilità e concrete opportunità di business.

Vari, come sempre, i settori in vetrina: dalle specialità enogastronomiche al design, dall’arte, la storia e la cultura, al trasferimento tecnologico, al mondo delle PMI e dei loro processi di internazionalizzazione.

Per ulteriori informazioni visitate il sito www.italianfestival.bg.

Anche quest’anno, la rassegna ha visto la partecipazione di tutti i soggetti della promotion italiana operanti nel Paese coadiuvarsi e collaborare per il successo degli eventi in calendario che, come ogni anno, attraggono i partners, gli operatori economici italiani e bulgari e gli amici locali.